Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 7

Ho un dente molare superiore sx. con il colletto scoperto.

Scritto da daniel / Pubblicato il
Buongiorno, Ho un dente molare superiore sx. che presenta sia esternamente che internamente il colletto scoperto. Non mi causa particolare fastidio se non qualche volta che sento un dolore flebile, come una nevralgia al dente. Il mio dentista mi ha consigliato di fare in ambedue le parti la riparazione dei colletti. Tuttavia ho poi provveduto a consultare un'altro medico (odontoiatra e chirurgo maxillo-facciale) il quale mi ha detto che, a meno di non avere molta sensibilità e dolore - di non fare la riparazione dei colletti ma di tenerli puliti e seguire un'accurata igiene orale, questo perchè comunque si sottopone il dente a stress da trapanazione e acido, e spesso tale procedura non risolve totalmente ( di solito si fa per i denti visibili come riparazione estetica) .... adesso non so come procedere. Voi cosa mi consigliate? Grazie.
Caro Signor Daniel, da quanto dice non si capisce bene se sia una recessione gengivale doppia o una erosione dello smalto sempre doppia! La prima si cura con la chirurgia muco-gengivale e la seconda con la conservativa, ossia una otturazione estetica cervicale sia vestibolare che palatale. Dica pure al secondo Dentista che, tra l'altro non capisco perché abbia consultato avendo il suo buon Dentista già visitata e stabilito cosa fare, di limitarsi a fare il Chirurgo Maxillo Facciale e di non interferire nella Conservativa e soprattutto in decisioni prese da altri Colleghi! Quanto dice infatti è privo di senso! Se sono erosioni, vanno curate perchè le erosioni espongono all'ambiente orale i tibuli dentinali dove transita un assone che è un filamento nervoso singolo, privo di guaina mielinica e causa della sensibilità che sente! Questo tubulo ed assone e ce ne sono una infinità nella dentina esposta, sono in comunicazione con la polpa endocamerale ed endocanalare che si infetta col tempo, se non trattata conservativamente la erosione o recessione se è invece una recessione! Solo il suo Dentista può deciderlo con visita clinica! Il chirurgo Maxillo Facciale di regola non è neanche Dentista perchè la Chirurgia Maxillo facciale è una specializzazione della Medicina e Chirurgia, a meno che non sia un Medico Chirurgo della Sistema di Laurea precedente che si è laureati in Medicina e Chirurgia e poi specializzato in Chirurgia Maxillo facciale e contemporaneamente o prima o dopo in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Ma non cambierebbe la sostanza di una ingiustificata interferenza col suo dentista. Diciamo pure non Deontologica se avesse saputo che era in cura da un Collega! :) Cari saluti e si faccia curare dal suo Dentista facendosi spiegare ed informare su tutto!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se il suo problema è rappresentato da colletti scoperti in seguito a recessioni gengivali, scoperti ed esposti ma non cariati nè abrasi, e avverte solo lieve sensibilità, l'indicazione alla ricopertura (mediante intervento di chirurgia mucogengivale) è pressochè soltanto estetica. Se invece presenta delle erosioni - abrasioni (non necessariamente conseguenza si carie, ma anche ad esempio di metodiche di spazzolamento corretto), anche se non particolarmente sintomatiche, è opportuno trattarle con procedure di odontoiatria conservativa: trapano (per la verità poco) e ricostruzione diretta in composito; indicazione non solo estetica, ma anche funzionale (in quanto in questo caso è danneggiato il tessuto dentale in maniera significativa). Lo "stress da acido e da trapanazione" non lo avevo ancora sentito.....
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Le indicazioni per otturare un colletto sono: sensibilità, inestetismo, suscettibilità alla carie. Se c'è almeno una di queste condizioni, lo faccia pure otturare; si può anche farlo senza quasi toccare il dente col trapano, quindi senza alcun danno.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Daniel, il chirurgo maxillofacciale non conosce approfonditamente i denti e il parodonto come l'odontoiatra; mi sembra strano che nessuno dei due professionisti le abbia spiegato le cause di questa retrazione gengivale che probabilmente non è legata al dente, ma alla malattia parodontale. Le consiglio di ritornare dal primo odontoiatra e di farsi mettere per iscritto la diagnosi e poi di riscriverci perchè se la diagnosi fosse carie cervicale i trattamenti proposti sono corretti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Egregio paziente, è importante stabilire la causa della recessione gengivale. Se è una abrasione da spazzolamento - molto frequente per una azione meccanica dello spazzolino usato non correttamente - è necessario correggerla con una riparazione ed un corretto uso dello spazzolino. Se la causa è di origine paradontale è necessario correggerla con un piccolo intervento ed in ogni caso "coprire" l'erosione-deficit. Se la causa è occlusale - ad esempio un precontatto - è necessario correggere l'eventuale precontatto. Ha sentito "due campane": ne senta una terza. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Gentile Sig. Daniel, un chirurgo maxillo-facciale non è lo specialista più indicato per fare diagnosi nel suo caso. Ci vuole un parodontologo. Queste due figure sono molto lontane nella formazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Per determinare una cura è indispensabile fare diagnosi...possibilmente capire anche la causa che ha provocato il problema.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia