Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 6

Seguito alla domanda: Retrazione gengivale e innesto libero di gengiva

Scritto da Ernesto / Pubblicato il

Ringrazio tutti per la celere risposta ed in perticolar modo il Dott. Petti per aver spiegato nei minimi particolari. Il punto è che se prima avevo un pizzico di preoccupazione, adesso sono + che terrorizzato. Potrei, se riesco, fare una foto per avere un Vs parere, non vorrei che la cosa mi è stata fatta vedere + grande di quella che è anche perchè non ho dolori ne fastidi ne sensibilità. Altra cosa che non mi è chiara è che il mio dentista non mi ha detto con precisione il sistema che dovrà adottare e mi ha fatto vedere la cosa molto banale dicendomi: dividiamo la gengiva (facendo segno alla parte di gengiva visibile) del dente vicino 4 punti ed è fatta, cosa ben diversa nelle dettagliate spiegazioni del Dott. Petti che se non ho capito male, va staccata la parte inferiore. Grazie e spero di avere anche conferma per poter allegare foto.

 

Domanda precedente: http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/retrazione-gengivale/2273_retrazione-gengivale-e-innesto-libero-di-gengiva.html

Caro signor Ernesto...non si spaventi per gli interventi che le ho fatto vedere...sono all'ordine del giorno e molto "banali"...non si soffre niente...lo garantisco...in ogni caso sono solo esempi...il suo caso clinico non l'ho visto...l'ho solo intuito ...quindi se potesse inviare una foto qui nel sito ...sarebbe molto gradito ed utile per lei perchè avrei e avremmo tutti molti più dati...se poi avesse anche una Rx...sarebbe meglio...la foto deve essere in macro in formato Jpg e ben illuminata (non dal flash) ... e a fuoco e con almeno i due denti vicini da un lato e i due dall'altro a quello con la recessione...Cordialmente Gustavo Petti...aspetto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sapere tutti i particolari dell'intervento le servirà soltanto ad avere più paura. Ha fatto bene il suo dentista a dirle POCHE E RASSICURANTI parole. Si fidi!!!

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Sig. Ernesto, non deve aver paura ad affrontare il problema, perché tutto si svolge in anestesia locale, l'importante una volta ottenuto il successo è il mantenimento.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Deve avere fiducia del suo curante, se vuole seguirlo, solo così potrà essere tranquillo, indipendentemente da quello che diciamo noi. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Ernesto, la preoccupazione che è nata in Lei è determinata dal procedimento dell'intervento. Ma se dovessimo valutare anche gli effetti collaterali dei farmaci, non ne assumeremmo nessuno. Per questo motivo dobbiamo far si, di risaltare il beneficio sia dell'intervento che del farmaco, il che, ci indurrebbe ad essere più motivati a predisporci alle cure. Si ponga fiducioso vero il suo curante, vedrà  che terminato l'intervento, tutti i fantasmi del dubbio svaniranno.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Signor Ernesto badi che la reale indicazione all'intervento è la motivazione di risolvere un problema evidentemente legato ad inestetismo, visto che non ha alcun fastidio, allora è lei a richiederlo, così come tanti chiedono chirurgia plastica. Infatti questi interventi rientrano nel quadro della chirurgia plastica mucogengivale. Cordialmente

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia