Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 10

Data la mia situazione, che tipo di protesi mi consigliate?

Scritto da isabella / Pubblicato il
Salve,sono molto preoccupata per la mia situazione in bocca: porto dal 1992 una corona fissa su elementi dentari sia inferiore che superiore. Da qualche mese mi si è presentata una malattia paradontale diffusa, il dentista che mi segue e una visita al reparto maxillo facciale di Udine mi diagnosticano una bonifica totale, con inserimento di protesi, che io vorrei fissa su impianti o mobile, ma sempre ancorata su impianti. Vorrei un consiglio da voi anche a riguardo su tecniche oggi più adottate e sicure e sui tempi di realizzazione (visto che insegno). Inoltre vorrei affidarmi ad un esperto specialista impiantologo della mia città, che faccia al caso mio, potete darmi indicazioni in merito, perchè non so a chi rivolgermi per questo, per me, "grande" problema? Vi ringrazio dell'attenzione
Gent.ma Isabella, dando per buona la diagnosi e la necessità di bonifica totale della sua bocca mi sento di consigliarle la realizzazione di una protesi mobile completa eseguita lege artis; indossando questa e rendendosi conto del comfort possibile potrà poi decidere se eseguire o meno l'applicazione di impianti. Anche per il suo dentista sarà più facile valutare gli spazi a disposizione per realizzare protesi implantare tipo crown and bridge, toronto, barrafresata o balls attachment. Mi creda una buona protesi completa può darle comunque grande soddisfazione, non si butti giù. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ferruccio Morandi
Pistoia (PT)

Se tutti i denti sono stati considerati non più recuperabili, sicuramente la bonifica e la realizzazione di due protesi totali risulta l'indicazione migliore. Poi quando i tessudi duri, osso, e molli, gengive, saranno guariti potrà valutare le numerosissime possibilità di riabilitazioni implantari. Vedrà che troverà la soluzione più adatta alle sue esigenze. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, valutando come corretta la diagnosi del collega, anche se a malincuore mi sento di consigliarle una protesi mobile. Se correttamente eseguita, sarà sicuramente soddisfacente. Se poi dovesse decidere per una riabilitazione implanto-protesica fissa, mi permetto di consigliarle una attenda valutazione delle sue condizioni generali, tenendo conto dell'età, del sesso (le donne sono soggette all'osteoporosi) e di eventuali patologie sistemiche che renderebbero il successo implantare aleatorio. Se le sue condizioni lo permetteranno, si affidi al suo dentista esprimendo i suoi desideri: saprà consigliarla sicuramente. Magari, ci invii una sua panoramica. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Gnetile pz. avrei bisogno di vedere una panoramica per consigliarle la strategia migliore. Comunque io come altri colleghi abbiamo la possibilità di riabilitare situazione molto compromesse con terapia implantari di ultima generezione che ci permettono in un'unica seduta di togliere tutti i denti persi e confezionarle un provvisorio immediato avvitato su impianti. Vale a dire entrare in studio la mattina con denti persie  uscire in serata con provvosori avvitati su impianti.

Scritto da Dott. Fabrizio Remotti
Novi Ligure (AL)

Gentilissima professoressa, Se eseguito da un collega di capacità specifiche e se indicato (mi mancano i dati per fare una diagnosi ad personam) oggi è possibile eseguire degli interventi di implantologia con delle riabilitazioni totali fisse od anche, se non possibile diversamente, semifisse pressochè immediate. Il paziente entra in studio con i suoi denti (o senza denti) ed esce con i denti provvisorii pressochè uguali ai suoi. Il che significa che il giorno dopo, in assenza di complicazioni Lei può tornare a fare lezione senza che (quasi) alcuno noti la differenza! Non sono d'accordo con i colleghi che le propongono una fase intermedia con una protesi mobile: è difficile abituarsi e comunque ciò porta ad una perdita di osso non sempre recuperabile in sede di intervento... Non saprei chi consigliarLe nella sua città: penso che possa cercare nel sito dell'Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI): www.andi.it. In alternativa anche su questo sito. Una volta operava dalle sue parti il Dott. Zaninari ma non so se opera ancora. LE RACCOMANDO CAUTELA. Con i miei migliori auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Riccardo Pellegrini
Cascina (PI)

Veda alla Geass di Udine e se ancora il dott. Zarinari opera. Vada tranquilla perchè, perlomeno, le saprà illustrare esaurientemente le possibilita del suo caso. Distinti saluti

Scritto da Dott. Bruno Pacilio
Pontecorvo (FR)

Sig.ra Isabella mi trova in accordo con la risposta del collega Morandi, molti si accontentano e si fermano alle sole protesi totali mobili. La riabilitazione implantoprotesica è sempre effettuabile anche in seguito. L'esperto specialista lo può ritrovare in questo portale con una buona ricerca e un primo contatto via E-mail.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.ma Isabella, non avendo radiografie, e quindi dando per buona la diagnosi del collega. Oggi esistono tecniche riabilitative su impianti, dove nella stessa seduta è possibile realizzare una protesi avvitate, esempio Nobel Guide. Sicuramente qualche collega effettuata questa tecnica o simile, quindi consulti sul sito o nelle sua provincia.  Cordiali Saluti.

Scritto da Dott. Ferdinando Curci
Villaricca (NA)

Sig.ra Isabella, darle un consiglio senza visitarla, radiografie e TAC, è un impresa un pò difficile. Di soluzioni ce ne sono tante, dipende molto dalle sue aspettative. Se va nella mia scheda, troverà dei casi clinici pubblicati in particolare: Igiene orale e mal.para., nonchè carico immediato one to one, così potra avere le idee più chiare. Sono a sua totale disposizione per chiarimenti.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Cara Isabella, con le tecniche, che conosciamo oggi, siamo in grado di risolvere quasi tutti i problemi per cui non disperi. Nella sua città opera il dott. Sandro Virgili esperto in parodontologia e impianti. Mi faccia sapere

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.