Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 11

Ho un ponte dentale sorretto da dei monconi

Scritto da paolo / Pubblicato il
Salve ho 39 anni, ho un ponte dentale sorretto da dei monconi. Ultimamente il ponte sta su per 2 mesi e poi si stacca. La motivazione sta nel fatto, secondo il mio studio dentistico, che di monconi non ce n'è quasi più (ho il ponte da 13 anni). Il mio studio dentistico attuale mi propone di levare i monconi e mettere impianti anche perchè sotto i monconi, dalla panoramica emerge che sono stati mal devitalizzati, canali mal chiusi etc. In effetti da qualche mese, mi stanno venendo ascessi e ho una bella gengivite. Mi chiedo è possibile fare ritrattamento canalare, mettere monconi nuovi e quindi ridare i sostegni al mio ponte attuale? O altre tecniche.. in questo momento non posso affrontare spesa impianti, rialzo seno mascellare (non c'è d''osso) . Ho qualche possibilità di portare avanti questo ponte? Grazie anticipate
Gent. Sig.Paolo, Anche se ci riferisce tutto ciò, manca per poter dare un consiglio la cosa più importante: il suo caso necessita di una visita accurata, non è possibile darle risposte corrette in assenza di dati obiettivi. Tante sono le cose da valutare in questi casi, dalla situazione parodontale alla situazione occlusale presente, alle situazioni anatomiche che lei riferisce in parte. Mi spiace ma il consiglio , se non si fida del collega che l'ha in cura, è quello di rivolgersi ad un altro dentista per avere un altro parere e poi trarre le debite considerazioni. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

In effetti sig Paolo, è difficile poter valutare la situazione e darle un consiglio nonostante lei abbia spiegato in modo esaustivo la sua situazione. Per una diagnosi ed un piano di trattamento valido è necessaria un'attenta visita e studio del suo caso. Le consiglio se non è convinto di ciò che le ha proposto il suo dentista di chiedere un consulto presso un altro collega. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Parodontite
Caro Signor Paolo, Se i monconi sono curati male ...basta ricurarli bene. Se ha una Gengivite và curata...se no porta ad una Parodontite e se facesse degli impianti ad una Perimplantite...che sarebbe la parodontite degli impianti per così dire. Quindi DEVE ESSERE FATTA UNA SERIA DIAGNOSI e poi una impostazione terapeutica seria e adatta a lei e non dettata dalle mode! Le invio una foto che le fa vedere una Parodontite emersa da una Gengivite trascurata!...poi sul portale stesso legga gli articoli di Parodontologia da me scritti e capirà! ...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent. Sig. Paolo, concordo con i colleghi, difficile poterle rispondere. Le consiglio di farsi visitare in altro studio per avere un ulteriore parere. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Stefano Morselli
Genova (GE)

Sig. Paolo, non è possibile darle una corretta risposta, per i motivi già annunciati dai colleghi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Sig. Paolo, in linea di massima ciò che lei dice potrebbe essere possibile ma sono molte le variabili che senza una accurata visita (compreso provare la sondabilità dei canali) non si possono valutare.Cordialmente

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

Sig. Paolo lei ci chiede troppo dai pochi dati che ci dà. In linea di massima prima bisogna valutare se i pilastri residui possono essere utilizzati per UNA NUOVA PROTESI. Se cosi non fosse da un punto di vista "canalare" o parodontale bisognerà fare il rialzo di seno con conseguente inserimento degli impianti. Comunque penso che i sui problemi gengivali siano diffusi in tutto il cavo orale per cui prima sanare e poi fare

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Non penso che possa sfruttare il suo ponte, sempre che i suoi monconi siano recuperabili, dunque una spesa la dovrà affrontare.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Signor Paolo, se i monconi non sono più idonei per sostenere il ponte e non esiste possibilità di cura e quindi di stabilità del ponte, è meglio fare l'estrazione, perchè se parla di ascessi non è consigliabile far perdurare il problema. Meglio sanare la zona... e se non è il momento per inserire gli impianti chieda una soluzione protesica alternativa, magari anche in modo provvisorio. Buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Signor Paolo, se la protesi è congrua e le radici sono ancora fruibili per il carico masticatorio, è possibilissimo recuperare i monconi usurati, prima rifacendo le cure canalari e poi dei perni monconi in duralay applicando la sua protesi prima che indurisce avendo così i perni ideali per la sua vecchia protesi. Legga il caso clinico o veda il video da me pubblicati su questo portale "perni monconi". Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.