Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 6

E' possibile che una botta possa creare conseguenze anche su un dente che non è ancora in eruzione?

Scritto da claudia / Pubblicato il
Buongiorno ieri sera mio figlio di quasi 1 anno, ha picchiato la bocca (in quel momento "indossava" il ciuccio). Ha perso sangue e ha urlato non poco. Fino a quel momento aveva in eruzione solo gli incisivi inferiori centrali e i due laterali superiori, ora, in seguito alla botta, si vedono nitidamente anche gli incisivi centrali superiori e sembra che la punta di essi sia leggermente ingrigita-annerita. Ho già preso appuntamento per una visita parodontica, ma sono davvero preoccupata, sia per il dolore che probabilmente sta provando, che per le conseguenze estetiche sul dente deciduo e poi magari successivamente anche sul permanente. E' possibile secondo la vostra esperienza che una botta possa creare conseguenze anche su un dente che non era ancora in eruzione? in caso ci sono tecniche per evitare l'annerimento? C'è qualcosa che posso fare nel frattempo? grazie anticipatamente
Cara Signora Claudia, non di una visita Parodontale (PARODONTICA è UN TERMINE ERRATO) ma di una visita dal Pedodontista, ha bisogno suo figlio! Se il trauma è stato forte e secondo le modalità con cui è avvenuto è certamente possibile, ma improbabile! Lei fa tante domande ed è comprensibile, ma capirà che senza visitare il bimbo non è possibile dare risposte concrete ed utili! Usi il suo tempo per sollecitare una visita urgente dal Pedodontista Che è il Dentista che si occupa dei bambini, o dal semplice Dentista di famiglia che è più che abile nel fare diagnosi ed eventuale terapia! Data l'urgenza insista perchè venga visitato subito almeno per l'urgenza, per sapere cosa sia successo, per palpare l'osso e i dentini, insomma devono rendersi disponibili subito in una situazione del genere anche per evitare inutili aggravamenti e dominare il dolore! Qualsiasi Dentista, che il più impegnato si renderebbe disponibile per l'urgenza. La pretenda, quindi, anziché chiedere a noi, anche se la capisco sinceramente. Mi spiace di non poter dirle di più. Le posso solo dire che di regola l'osso a questa età può sopportare trauma anche forti. E' più forte di quanto si pensi.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo la botta può avere conseguenze sia sul dente da latte che su quello permanente. Ma a questo punto è meglio non fare niente, perché ogni manovra può aggravare la lesione. La cosa migliore è attendere pazientemente sia l'eruzione che la caduta del dente da latte sia la eruzione del permanente che dovrebbe avvenire intorno ai 7 anni. Nemmeno un controllo radiologico può dare qualche certezza.Pertanto faccia controllare una volta l'anno il bambino da un dentista esperto per i bambini (NON un parodontologo ma un pedodontista), Si affidi eventualmente alla clinica odontoiatrica della Università più vicina e chieda di far visitare suo figlio dal professore di Pedodonzia, certamente il più esperto della materia.prof. Giuliano Falcolini, già docente ordinario di Pedodonzia presso l'Università di Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Sig. Claudia la visita è la cosa più corretta, se ci fossero dei danni, in questo periodo non è possibile fai può far gran poco.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il trauma da come lo descrive lei, dovrebbe essere stato di lieve entità, o almeno non così forte da dilacerare la gemma del permanente. A questa età, per toccare il permanente ci vogliono traumi ben più forti.. Stia tranquilla. E segua con la massima precisione i consigli del prof. Falcolini, Maestro di tutti i dentisti pediatrici italiani.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Claudia, danni sia al deciduo che al permanente sono possibili, ma non cosi frequenti. Purtroppo non si può fare nulla se non aspettare. Deve scegliere un buon pedodontista (non un parodontologo) dove effettuare periodiche visite di controllo. Sarà lui a seguire suo figlio e decidere quale terapia adottare nel momento più opportuno. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Claudia, capisco da mamma i suoi timori. Se il bimbo è caduto con il ciuccio questo avrà attutito il colpo. Può darsi che in seguito al trauma i dentini si scuriscano per uno stravaso ematico (il sangue è fuoriuscito dai vasi sanguigni che sono all'interno del dente). Questo si può anche riassorbire, il dente così tornerebbe bianco. Se rimane scuro vuol dire che la polpa è andata in necrosi (il dente è morto )e potrebbe nel tempo dare una bollicina sulla gengiva, dalla quale può uscire del pus. Il germe del dente permanente a questa età, è difficile che abbia subito un danno tutt'al più potrà avere un ritardo nell'eruzione. Consiglio pertanto una visita specialistica da un PEDODONTISTA e controllo ogni 6 mesi. Per ora non bisogna fare nulla, ma vedrà che non ci saranno conseguenze importanti . Cordialmente Francesca
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Francesca Romana Nardelli
Firenze (FI)

Sullo stesso argomento