Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 9

Sedazione cosciente ad Alessandria

Scritto da Paola / Pubblicato il
Buongiorno, la mia bambina di quattro anni ha un ascesso al molare inferiore sinistro e tutti gli altri molarono cariati, mi hanno detto che devono farle l'anestesia totale. Ho sentito parlare di sedazione cosciente, volevo sapere il nome di un dottore che la utilizza? Io abito in provincia di Alessandria ma va bene anche Genova Pavia e vicinanze. Ringrazio per l'attenzione Saluti Paola
http://www.sedazionecosciente.it/
Cara Signora Paola, nell'invitarla a visitare il sito consigliato dalla Direzione di Dentisti Italia, sento tuttavia il dovere di dirle che la sedazione cosciente è una procedura ormai collaudata, ma ci sono due ma che di regola non vengono mai "toccati" e non vengono mai spiegati ai pazienti! Trovo giusto e doveroso dare delle informazioni corrette e complete perchè, qui sembra che la Sedazione Cosciente sia la "panacea" di tutti i problemi e sia assolutamente scevra da rischi! Invece non è così. I rischi di complicazioni anche gravi, sia pur rari, esistono e si verificano! La consapevolezza dell'esistenza di complicazioni, deve essere pienamente conosciuto dall'intero team Odontoiatrico affinchè sappia agire di conseguenza! Il Team intero deve essere formato ed abile in tutte le procedure mediche e di rianimazione d'urgenza! In particolare, deve essere esperto in protezione delle vie aeree, apporto di ossigeno e farmaci per uso d'emergenza. Il paziente sotto sedazione cosciente deve essere monitorato continuamente nei valori di pulsemetria, pressione sistolica e diastolica ed ECG che ovviamente lo si deve saper interpretare. Il Medico deve essere in grado di somministrare ossigeno con intermittente ventilazione a pressione positiva in caso di complicazione cardiopolmonare. Protossido di azoto e bombole di ossigeno, devono essere sotto costante manutenzione e si deve avere una perfetta conoscenza dei due gas e delle giuste proporzioni. Bisogna avere conoscenza della giusta pressione a cui vanno usate! Bisogna avere una conoscenza clinico-internistico-medica non indifferente perchè non tutti i pazienti e soprattutto non tutte le patologie sistemiche possono sopportare una sedazione cosciente! Oltre che per inalazione la Sedazione può essere Orale o Endovenosa ma in ogni caso è bene "isolare" già una vena per iniettarvi i farmaci d'urgenza senza perdite inutili di tempo preziosissimo, in caso di necessità! PERCHE' MI SON PRESO L'ONERE di spiegare tutto questo? Per farle capire che le variabili da affrontare sono talmente tante, come ha visto, che si deve guardare, da parte di voi pazienti con più "rispetto", meno superficialità e più consapevolezza ed informazione (questo è il tanto importante consenso informato), alla tanto ricercata Sedazione Cosciente! Questa è ovviamente una opinione mia personale supportata però da tanta letteratura scientifica! Quindi non era mia intenzione di spaventarla ma solo di renderla consapevolmente edotta che esistono rischi! Ora, quando vale la pena di correre questi rischi? Quando non esiste nessuna altra possibilità di curare in altro modo patologie importanto dell'apparato stomato-gnatico! Lei o meglio sua figlia ha veramente questo bisogno e necessità? Noi nel nostro studio curiamo tranquillamente bimbi di 4 anni ed anche meno con patologie simili a quelle della sua piccina, basta saper avere l'approccio giusto. Le consiglio di rivolgersi ad un Pedodontista che si occupa proprio di bimbi!Non parliamo poi della "insana" proposta di una anestesia totale, pericolosa e giustificabile solo in gravissimi interventi al massioccio facciale o in soggetti gravemente diversamente abili! Gravemente, perchè anche loro li si possono curare normalmente senza tante apparenti sofisticazioni! Lei ha chiesto un parere ed io ho il dovere di darglielo. Poi se ritiene invece di non seguire il mio consiglio, segua allora quello di Dentisti Italia che raccoglie in quel sito i Dentisti più attrezzati per questo tipo di tecnologie che lei desidera tanto!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra, attraverso una ricerca su questo portale dei dentisti della sua provincia potrà trovare il collega che pratica la sedazione cosciente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentma Sigra Paola, concordo con quanto detto dal Dr Petti e penso che un buon pedodontista, con un approccio adeguato, possa risolvere i problemi che affliggono la sua bambina. Tuttavia,, ritengo che chi pratica in studio l'anestesia totale o la sedazione cosciente sia in grado di gestire le rare complicanze che possono accadere. Cordiali Saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Sig.ra Paola, la sedazione cosciente è l'ultima arma che un bravo dentista ha per curare i denti ai bambini. Ma le assicuro che con un buon approccio psicologico i bambini a quattro anni si fanno tranquillamente curare i denti. Poi l'anestesia generale è un assurdo. Ha provato a contattare un bravo pedodontologo per esporre i suoi problemi? Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara sig.ra Paola, concordo con quanto hanno detto i miei colleghi. Personalmente ho avuto occasione di usare in studio l'anestesia con protossido ma i casi sono molto rari perchè con un approccio adeguato si può curare e risolvere i problemi anche i bambini così piccoli!cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schiroli
Genova (GE)

Gentile Signora Paola, occorre valutare,nel caso della sua piccina,se effettivamente sia necessario effettuare la sedazione cosciente o non sia invece possibile intervenire ottenendo la collaborazione della bambina.Esistono poi procedure diverse,una più semplice ma non sempre efficace ottenuta con inalazione di protossido d'azoto e ossigeno ,eseguita dal dentista stesso ed una più complessa ottenuta con la perfusione di farmaci idonei per via ematica.Comprendo tutte le attenzioni che devono essere poste in essere descritte dalla prima riposta,ma,cosa che avviene sempre nel nostro studio,la sedazione viene eseguita da esperto anestesista,dopo esami preliminari ed eventuale visita preparatoria e con tutti i mezzi tecnici ben descritti dal Dr Petti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

L'approccio al bambino di questa età con sedazione con protossido (totalmente innocua e priva di alcun rischio) è estremamente consigliabile per PREVENIRE lo stress nella bambina, e cioè che si spaventi per qualcosa e smetta di collaborare, specie per recuperi così impegnativi come quello di un dente ascessuato.. Io la uso con successo dal 1989 e la invito a leggere i miei numerosi articoli su questo sito. Se vuole potrei indicarle le persone giuste

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Legga quello già  scritto dal dottor Petti

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sullo stesso argomento