Domanda di Ortognatodonzia

Risposte pubblicate: 10

Sento uno scatto forte e fastidiosissimo alla mandibola

Scritto da Patrizia / Pubblicato il
Gentili dottori, ho 28 anni e sono di Napoli, vorrei un vostro parere su questo mio problema; ogni volta che apro un po' di piu' la bocca e la richiudo (o se soltanto faccio uno sbadiglio) sento uno scatto forte e fastidiosissimo alla mandibola (a volte ho anche mal di testa)cosa posso fare? Mi hanno detto che col tempo puo' crearmi dei problemi e che dovrei usare un apparecchio particolare, mi sapreste consigliare un buon specialista nella mia citta' (Napoli), attendo una vostra risposta, Grazie. Patrizia
Lei abbisogna di una visita gnatologica. Senta anche presso la clinica odontoiatrica se nel reparto di gnatologia la possono seguire, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Diversi tipi di bite ed arco facciale di trasferimento per lo studio del rapporto spaziali e degli angoli tra cui Bennet delle articolazioni. Da casistica Gnatologica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Patrizia, qualcosa non va a livello delle articolazioni temporo mandibolari, bisogna palparle, sentire i rumori, scrosci e click e se in chiusura ed apertura, palpare i muscoli pterigoidei e masseteri per valutare se sono in contrattura, valutare tutte le disclusioni, incisive, canine e in relazione centrica e tanto altro. Tutto questo fa la Gnatologia:Tenga presente che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione"....precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione.....(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinano la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio...(che determina la capacità di stare in equilibrio...ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali …. Il sintomo è la vertigine e il senso di caduta…..L’ACUFENE), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione ...ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture)...Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide .... Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile..perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura…sia che essa sia discendente …ossia a partenza da una malocclusione …sia che essa sia ascendente…ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale. ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè...non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità...perchè senza averla visitata non è possibile ...infine …ci sono terapie…... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile"…sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare…e non lo si può spiegare in due parole…tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio…senza averla visitata clinicamente …studiandone il caso…di persona. Sappia che in ogni caso...tra le terapie occlusale c'è il Bite Plane, che deve essere ben realizzato da persona competente….... sembra una "sciocchezza" ma non lo è...anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica,. ma a volte va posizionato sulla arcata inferiore, dipende dalla diagnosi e da quello che vogliamo ottenere...poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ...ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore...è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite...così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari... il cervello...per così dire...in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così...la nuova posizione della mandibola...quella "buona"..."corretta"...il bite infatti può essere terapeutico sintomatico...e diagnostico...una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 33 anni...mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! Solo se è fattibile può servire un bite per una terapia unicamente sintomatica e/o diagnostica….per dirle qualcosa di certo…ossia fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA…bisognerebbe vederla Clinicamente…questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata…è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, concordo con il Prof. Finotti : è necessario recarsi da uno gnatologo per valutare attentamente l'origine e le cause del problema , un dentista generico non è sufficiente. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

Gentile Patrizia, può trovare un collega esperto in gnatologia cercando anche in questo portale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Anche per me è urgente una visita gnatologica, da non sottovalutare la posizione degli ottavi (denti del giudizio) superiori. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Gentile Patrizia, potrei propormi io, che mi occupo di gnatologia e che sono di Napoli. Comunque, la sintomatologia che riferisce è già una complicanza a problemi di occlusione precedenti. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Patrizia le consiglio di sfruttare l'occasione proposta dal dott. De Fazio, che dalle risposte date dimostra ottime capacità e esperienza nel settore.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Si tranquillizzi perchè il rumore che avverte in corrispondenza dell'articolazione potrebbe non presentare alcuna evoluzione nel tempo e rimanere stabile. Ad ogni buon conto consulti un professionista con competenza in campo ortognatodontico-gnatologico per una diagnosi accurata e per le eventuali terapie del caso. Con distinta cordialità.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Il suo è chiaramente un problema gnatologico che comporta il dislocamento del disco articolare dell'ATM. Devi rivolgerti ad uno gnatologo

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Cara Patrizia purtroppo la gnatologia è una branca dell'odontoiatria in cui senza fare un esame obiettivo del paziente risulta difficile la diagnosi quindi il suo scatto della mandibola può essere dovuto a molti fattori.... il consiglio che le dò è di rivolgersi al policlinico universitario della Federico secondo dove nel reparto di ortognatodonzia diretto dal prof Martina può trovare la dottoressa Michelotti che si occupa esclusivamente di gnatologia distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)