Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 12

Implantologia o Protesi?

Scritto da vincenzo / Pubblicato il
In un soggetto adulto a cui mancano 6 denti sull'arcata inferiore e di quelli rimasti, diversi sono stati devitalizzati, sapreste indicare cosa conviene di più, tra l'implantologia e protesi con ponti fissi.
Caro Vincenzo, quando si deve decidere di un piano di riabilitazione esteso ad un'intera arcata e' necessario valutare quali sono i denti validi e fra questi la loro posizione. Mi spiego meglio: la funzione di un canino, un dente grosso e potente, e' sicuramente piu' importante relativa a quella di un incisivo laterale che ha una radice corta piccola. Inoltre un altro parametro che riveste una grande importanza e' la situazione parodontale, poiché' un dente chiamato a sostenere un ponte dovra' essere un dente sano e non un pilastro che ci riservera' delle sorprese un domani. L'implantologia in questi casi complessi richiede un CHIRURGO IMPLANTOLOGO che abbia profonda conoscenza della materia perche' non bisognera' ripristinare soltanto il sorriso, ma anche un'occlusione! Quest'aspetto e' forse il piu' importante di tutti poiche' anche il lavoro piu' bello ma che non ha alle sue spalle uno scrupoloso studio gnatologico e' un lavoro fallimentare. Quindi il mio consiglio e' di scegliere con oculatezza lo studio dentistico con esperienza implantologica in Campania e affidarsi al chirurgo con fiducia poiche' lui e solo lui potra' programmare cio' che e' meglio per la salute della sua bocca e del suo sorriso. Resto a sua disposizione per approfondire la sua situazione e trovare una soluzione definitiva.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Non è facile rispondere ad una domanda così diretta come saprà bene per una corretta valutazione è necessario visonare delle lastre studiare attentamente la situazione clinica e valutare i denti rimasti in arcata. Sia i ponti fissi su denti naturali che su impianti sono una ottima soluzione terapeutica che permettono di ripristinare il sorriso e la masticazione in modo estetico e funzionale. Si affidi ad un professionista di fiducia (chieda a parenti, amici, dia un'occhiata all'interno del portale) nella sua zona e si faccia proporre il trattamento migliore per il suo caso. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vincenzo, per darle un consiglio serio, dovrei visionare almeno una radiografia, per tutte le motivazioni che hanno esplicitato i colleghi sopra, ma in tutta onestà le consiglio vivamente, s'è possibile farlo, l'implantologia. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Tendenzialmente prediligo la scelta implantologica, ma dipende molto dalla distribuzione fra denti rimasti e denti assenti. Impossibile dire di più in mancanza di informazioni più dettagliate.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Vincenzo ...dipende da tante cose...anzitutto non dice quali e dove sono i denti che mancano... poi ... senza vederla clinicamente non è possibile dare una risposta...bisogna vedere la quantità di cresta ossea nelle zone edentule...la qualità dell'osso...se ha problemi parodotali...se ha problemi gnatologici...ossia di occlusione = raporti tra le due arcate e tra i denti tra di loro...sia in senso dinamico che statico... se tutti questi parametri fossero "perfetti" l'implantologia è certamente la soluzione più idonea ... se non fossero "perfetti"..e dubito che Lei abbia un parodonto ed una Gnatologia (occlusione) perfetta perche statisticamente intorno ai 50 anni il 90% della popolazioni soffre di problemi parodontali e Gnatologici più o meno seri! sarebbe più logico e conveniente fare una protesi fissa se ci sono i presupposti perchè è più facile ... mettere ordine sia nel suo Parodonto che nella sua Occlusione!!! ... conclusione=solo una seria visita clinica e strumentale può darle una risposta! ... cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, la risposta non può essere specifica per il suo caso ma è necessariamente generica. In linea di massima, la regola è che i denti abbiano una autonimia anatomica e funzionale, perchè sono soggetti a forze diverse a seconda della loro posizione e funzione. Ciò vuol dire che è preferibile che non sopportino carichi anomali che possono derivare dalla loro solidarizzazione (è il caso dei ponti). Per rispettare questa indicazione è quindi preferibile l'implantologia per sostituire gli elementi mancanti. Naturalmente questa è una regola con molte varianti che vanno adotttate caso per caso. Solo il suo dentista può suggerirle la soluzione migliore per il suo caso specifico, rispettando certamente la fisiologia e la funzione. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Se i pilastri dentali sono ben distribuiti è possibile effettuare una riabilitazione tradizionale, se invece ci sono aree edentule posteriormente, allora qualora ci siano condizioni ossee soddisfacenti si potrebbe optare per l'implantologia.

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Sig. Vincenzo, impossibile definire cosa conviene, senza una visita.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Ritengo interessante una riabilitazione implantologica.. Così non andiamo a toccare gli elementi residui,

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

Un mio compaesano! Chissà se non pure un mio paziente!!!! Comunque per ripondere in modo molto eseplificativo l'impianto è sicuramente la soluzione più conveniente, ma come è già stato scritto bisogna valutare caso per caso. Magari già vedendo una panoramica è possibile fare una valutazione più specifca.

Scritto da Dott.ssa Simona Galiero
Marano di Napoli (NA)

Sullo stesso argomento