Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 12

Il problema è che ho sempre questo presunto ascesso sotto il dente

Scritto da MICHELE / Pubblicato il
Buongiorno, una 40ina di giorni fa mi sono recato in uno studio dentistico perché mi faceva male il molare inferiore sx numero 46 , dalla radiografia come si presumeva è stata diagnosticata una carie e visto il dente già ricostruito la cura doveva essere DEVITALIZZAZIONE DEL DENTE CON CURA CANALARE E RICOSTRUZIONE con INNESTO CAPSULA . PRIMA SEDUTA : Un dentista dello studio ha iniziato l’otturazione del dente ma al momento di pulire i canali si è fermato in quanto sentivo male anche se con anestesia provavo dolore, così è stato medicato e lasciato che si disinfiammasse non chiudendolo del tutto SECONDA SEDUTA : Lo stesso dentista dopo qualche giorno con dente disinfiammato ha riaperto e pulito i canali prendendo delle misure e con uno strumento acustico … a quel punto ha rimedicato il dente chiudendo del tutto con medicazione TERZA SEDUTA : Sono tornato allo studio dopo un paio di giorni perché il dente pulsava , provavo dolore non riuscendo a toccarlo nemmeno con la lingua ; così un SECONDO dentista mi ha riaperto la medicazione e socchiusa non del tutto .. il dolore è sparito QUARTA SEDUTA : Dopo 4/5gg di nuovo il PRIMO dentista mi ha riaperto il dente senza anestesia pulito nuovamente i canali e preparato per una successiva definitiva chiusura dei canali QUINTA SEDUTA : Trovo il SECONDO DENTISTA che con anestesia mi riapre il dente , guarda i canali , e torna a pulirli con l’apposito “aghetto” e suggerisce all’assistente delle misure differenti a quelle che aveva detto il PRIMO DENTISTA … ora non ricordo parlava di 19-20… CMQ meticoloso dice che è meglio fare le cose per bene prima di chiudere definitivamente così nemmeno oggi non mi vengono chiusi i canali e solo medicato bene chiuso del tutto senza lasciare sfogare … e per una settimana è andato tutto bene , il dente non faceva male e riuscivo a mangiarci tranquillamente .. quindi a mio parere dente pulito bene e pronto per chiusura canali. SESTA SEDUTA : Trovo una TERZA DENTISTA che ovviamente non ha mai messo mani nel mio dente , che con velocità in quanto in ritardo con i tempi mi anestetizza e non vi dico che male l’anestesia ( è scesa con l’ago veloce e premuto il tampone veloce ) , riapre il dente fa le solite pulizia con del liquido inserisce dei tamponi nei canali , una radiografia a al dente e insomma mi chiude finalmente i canali . Dopo un’oretta uscito dallo studio sento formicolarmi la bocca che si anestetizza ..quindi l’anestesia è arrivata dopo e ho male nel punto dell’anestesia ma ovviamente avendo avuto poco delicatezza penso solo sia dovuto a quello che che sicuramente domani staro meglio anche perché mi ha solo detto non mangiarci sopra per un’oretta. Il giorno successivo ho ancora male al dente e nella gengiva sotto il dente dove stata fatta anestesia sono rigonfio , prendo un antidolorifico e aspetto il giorno successivo , anche perché lo studio è chiuso . SETTIMA SEDUTA : Il giorno dopo ho ancora più male sono sempre gonfio continuo con l’antidolorifico e chiamo un altro studio medico usato per urgenze quando lo studio che mi ha in cura è chiuso, spiego il problema e mi danno appuntamento per la mattina successiva ; così mi presento e mi riapre il dente , canali compresi perché mi si è formato un ASCESSO sotto il dente … lo lascia aperto del tutto , anzi nel buco del dente mi mette del cotone che mi dice di cambiare 2/3volte al giorno e mi dà una confezione di AMOXICILLINA da prendere 2compresse al giorno … mi lascia andare dicendomi di andare dal mio dentista appena riapre tra 2gg perché dice LUI CONOSCE IL TUO DENTE ( si mi hanno messo mano 4dentisti differenti!!) OTTAVA SEDUTA : Trovo la dentista che mi ha chiuso i canali racconto la cosa , mi conferma anche a suo dire un presunto ascesso , mi ripulisce i canali , richiude il dente con una medicazione , nega che la puntura possa aver fatto danni , che il dente era difficile da fare , che impossibile un suo errore nella chiusura dei canali o poca igiene e quindi entrati germi …. Insomma è UN MESE CHE HO PRATICAMENTE I CANALI APERTI E SONO AL PUNTO DI PARTENZA , ANZI PEGGIO …. mi dice di continuare con l’antibiotico e di rivederci tra 4giorni. NONA SEDUTA : Dopo Una settimana dall’ascesso ho finito la scatola di antibiotici ( 5gg), il dolore ai denti perché ormai mi aveva preso sia il 46 che il 47 è sceso ma rimane il gonfiore zona mascellare sotto al dente che provoca fastidio a tutta la zona , poco dolore se non lo schiaccio con il dito . La stessa dentista visto che l’ascesso è ancora presente riapre il dente , ripulisce i canali , fa una lastra e inIzia a pensare in una possibilie ESTRAZIONE DEL DENTE !!!!!!!!!! Insomma mi lascia il dente medicato ma socchiuso , dice che è inutile continuare con antibiotici e di rivederci Lunedì e vedere come va altrimenti a questo punto è meglio togliere il dente !! QUESTO è TUTTO , OGGI è VENERDì E TRA 3GG DEVO TORNARE ALLO STUDIO E NON SO COSA FARE ???? ORA NON ASSUMO NESSUN ANTIDOLORIFICO NE ANTIBIOTICO , I DENTI 46 E 47 DANNO UN PELO FASTIDIO MA CI POSSO MANGIARE SOPRA IL PROBLEMA è CHE HO SEMPRE QUESTO PRESUNTO ASCESSO SOTTO IL DENTE CHE DA FASTIDIO E SE VIENE PREMUTO FA MALE COME SE CI FOSSE DELLA TUMEFAZIONE DENTRO NON SO CHE FARE ‘?? POSSIBILE CHE IL MIO STUDIO NON ABBIA NESSUNA RESPONSABILITA’? DEVO PER FORZA IN QUESTO CASO TOGLIERE IL DENTE ? è NORMALE CHE UN DENTE DA DEVITALIZZARE STIA PRATICAMENTE CON I CANALI APERTI UN MESE ? NON ERA MEGLIO SE MI VEDEVA E PROCEDEVA CON LA CURA UN SOLO DENTISTA ? VI CHIEDO SCUSA PER IL POEMA MA HO CERCATO DI RACCONTARE I FATTI NEL MIGLIOR MODO POSSIBILE PER AVERE IL MIGLIOR CONSIGLIO CHE POTETE DARMI GRAZIE INFINITE !!! MICHELE
Caro Signor Michele il 46 è l'inferiore Dx. L'inferiore sinistro è il 36! Dopo aver letto il lungo e confuso suo racconto non mi rimane che dirle che di regola un dente in necrosi lo si tratta, strumenta e chiude in una sola seduta, secondo alcune scuole e in due-tre sedute al massimo secondo altre scuole. Nove sedute come dice lei sono assurde, con tutto il dolore, ascessi, proposta di estrazione del dente (da rifiutare assolutamente) e questo in un mese e con cambio di Dentista, mi domando dove sia finito? In un Low cost, per cambiare così spesso dentista? O non capisco dove!Si faccia indicare nella sua città un Dentista Libero Professionista noto e vada da lui a farsi visitare e curare! La regola è che più si vuol risparmiare e più si spende perchè ora le toccherà probabilmente rifare tutto, ma bene!Mi dispiace tanto per Lei e la auguro tanta fortuna.Può cercare su questo portale un Dentista di Dentisti Italia digitando il nome della sua città in cerca dentista o della sua provincia o Regione.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Michele, stante il suo dire, le consiglio di consultare un unico dentista esperto in endodonzia in quanto non è cosa assolutamente ortodossa avere avuto effettuate tutte le procedure da lei raccontate per devitalizzare il 3.6 e non il 4.6 (= primo molare inferiore dx). Cordiali saluti e auguri di essere più fortunato

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Michele in uno studio moderno è normale che ci siano più professionisti che, specializzati in branche diverse (protesi, endodonzia , pedodonzia, ortodonzia chirurgia etc), concorrano tutti al medesimo obiettivo: prestazioni qualitativamente superiori per il bene dei pazienti. Nel suo caso questo sembra non si sia verificato. Nove sedute per devitalizzare un molare mi sembrano troppe. Il trattamento canalare in un unica seduta rappresenta la scelta d'elezione quando la polpa del dente è vitale, questo solo al fine di evitare una contaminazione batterica dell'endodondo (dei canali radicolari) contaminazione che la saliva stessa del paziente può provocare. A tal proposito le chiedo: è stata utilizzata la diga di gomma? (è un foglio di gomma che isola il dente da trattare in modo da evitare che i fluidi orali contaminino il dente). il consiglio per fermarci qui e non infierire: il dente non è per ora da estrarre. si affidi ad un esperto endodontista: a tal proposito visiti il sito www.endodonzia.it , dove, cliccando sulla regione d'appartenenza, può trovare validi colleghi che le possono risolvere il problema. cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Berenice
Formia (LT)
Frattamaggiore (NA)

Gentile sig. Michele, davvero in tutte le situazioni difficili c'è un lato comico, e in questo senso la invito a sorridere, ma a prendere rimedi e distanze. Vorrei solo dirle che quando si fa una cura è buono che una sola persona inizi e finisca, specie nelle devitalizzazioni. Questo dente probabilmente ha bisogno di: 1. ritrovare il suo equilibrio interno e periapicale ( strumentazione lunga! 2. essere lasciato aperto senza specillazione di alcun tipo 3. le consiglio una endodonzia al nichel titanio, l'era degli "aghetti" è finita da almeno dieci anni, molto spesso formano false strade a causa della rigidità dell'acciaio 4. una copertura antibiotica verso gram positivi e negativi 5. un colluttorio alla clorexidina 6. massima igiene orale7. non lo faccia più toccare se non quando i sintomi siano spariti del tutto. La nuova visita va fatta come se fosse la prima volta, cioé terzo cervicale, terzo medio, terzo apicale, tenga presente che modificando gli equilibri è possibile che il dente da aperto e poi chiuso faccia male, ma abbia pazienza . Bisogna anche tenere presente che una soprastrumentazione provoca irritazione dell'apice e sanguinamento. Bisogna poi vedere se nel fattempo non ci sia una perforazione del pavimento della camera, se ne accorge da un possibile sanguinamento, se l'operatore glielo dice. Non mi piace chi fa anestesie senza tenere presente che il liquido enestetico dilata le fibre e provoca per questo acuto dolore nel paziente, è segno di scarsa attenzione e frettolosità, le consiglio di cambiare Studio in toto. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Uno di motivi che mi porta ad odiare i centri con piu medici e' quello che e' capitatato a lei , piu mani che trattano lo stesso dente. pretenda almeno che a finire la terapia sia un unico dentista . la sua situazione non mi piace molto. come dice il dott. Petti 9 sedute mi sembrano eccessive ed anche troppo ravvicinate . non entro pero' nella metodica dei colleghi . se e' capitato in un low cost mi piace ancora meno

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Quello che mi incuriosisce è sapere se in tutta questa odissea di sedute qualcuno le abbia applicato la diga di gomma... se la risposta è negativa, direi che la contaminazione batterica la possiamo dare per strasicura; per quanto riguarda lasciare il dente aperto tra una seduta e l'altra questa semplicemente NON è endodonzia. Vada da uno specialista, meglio se socio attivo SIE (http://www.endodonzia.it/odontoiatri/cartina.asp) che sarà in grado - con rx e una visita - di fare un punto obiettivo sulla situazione e proporle un corretto piano di trattamento. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Caro Michele,a parte il numero di operatori, che mi sembra anomalo, la persistenza dell'ascesso potrebbe dipendere, oltre che da un'incmpleta terapia canalare, anche dalla possibile presenza di un altro canale o di una microfrattura. Cordiali saluti dr A. Beghini Cassano D'Adda MI

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Gentile sig. Michele, purtroppo si continua a scambiare questo forum per un tribunale che emette sentenze contro l'operato di dentisti, NON E' E NON DEVE ESSERE AFFATTO COSI'!!! se lei reputa che il suo studio dentistico di fiducia non è all'altezza di risolverle il problema CAMBI STUDIO!!! Lo spirito di questo forum è quello di dare risposte prettamente a scopo informativo e non certamente atteggiarsi a giudici dell'operato di colleghi..Spero che tale spirito sia condiviso da tutti i colleghi che partecipano appassionatamente a questo forum.Premesso ciò mi è doveroso entrare un attimo nel merito affermando che nessuno di noi può essere in grado di aiutarla senza visitarla e vedere le indagini strumentali e rx fatte. pertanto la invito o a "pretendere" la risoluzione del suo problema dai Suoi dentisti... o cambi dentista!! Buonasera e auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Non è corretto che lo stesso dente sia curato da tre medici diversi. In uno studio, che non sia un low cost, solitamente un paziente è seguito da un solo medico. Fatta eccezione per interventi urgenti. Oppure se c'è uno specialista è lui che si occupa di una data terapia dall'inizio alla fine. Ma uno stesso dente che sia curato da tre medici diversi in 9 sedute mi sembra un po' troppo. Prima di farmi togliere un dente io sentirei un buon endodonzista che non abbia nulla a che fare con quello studio medico. Giustamente come rileva il collega, le hanno mai messo una diga? Sarebbe un foglio quadrato di lattice colorato, che viene assicurato al dente mediante un gancetto e poi teso all'esterno della bocca. Senza la diga non si può fare una terapia canalare valida
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Daniela Sardone
Mola di Bari (BA)

Si faccia vedere da un solo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sullo stesso argomento