Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 6

Seguito domanda del 18/09/2008: Non mi è mai nato l'incisivo centrale destro

Scritto da Antonella / Pubblicato il
Gentile Dott. Angelo Raffaele Izzi, credo di non essermi spiegata correttamente. Mi hanno applicato il maryland con l'intenzione di sostituirlo con un perno una volta raggiunti i 18 anni di età ma, quando è stato il momenento di intervenire, dalla tac è risultato non esserci abbastanza spazio per inserire il perno in quanto, la radice del dente accanto si era curvata. Cordiali saluti.
Non voglio rispondere al posto del dott.Izzi, ma volevo chiederle se dopo che ha terminato il trattamento ortodontico le è stata eseguita una rx di controllo per verificare se lo spostamento era solo coronale o di tutto il corpo dentario

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Gentile Antonella, come Le e' stato chiesto da altri colleghi, sarebbe preferibile vedere almeno una rx per poter giudicare con serenita'. E' strano che questo elemento dentario sia cosi' curvo da impedire la collocazione di un impianto. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Salve, fermo restando che dalla tac si noti una mancanza di spazio per un impianto serve anche una panoramica per vedere la distanza tra un dente ed un altro. Se questo risultasse negativo consiglio di cementare il maryland con il suo cemento, oppure puoi valutare la tesi di sostituirlo con uno nuovo visto che dieci anni fa la morfologia ossea era diversa

Scritto da Dott. Umberto Tricomi
Segrate (MI)

Gentile Antonella, la protesi Maryland non rientra nelle protesi che apprezzo maggiormente, ma se la ritiene esteticamente valida, ci ha convissuto per 10 anni, e non vuole monconizzare i denti adiacenti, la rivaluterei eseguendo la cementazione scrupolosamente sotto diga, ponendo l’attenzione a silanizzare le zone di resilienza e se non ci sono abitudini viziate (tipo bruxismo notturno) e si fa un po' di attenzione, possono anche durare a lungo. Valuterei anche l’opportunità di un mini impianto, ritengo comunque sia necessario verificare mediante una tac gli spazi attuali. Distinti Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Sig. Antonella, la Tac è di 10 anni fa, meglio ripeterla, le tecniche sono migliorate, oggi le posizioni dell'impianto vengono dettate anche dal computer che studia la posizione ideale (Nobel Guide).

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La sua situazione va valutata con rx. Per valutare se esistano possibilità di recupero dello spazio e l'utilizzo di mini-impianti. Saluti.

Scritto da Dott. Pietro Convertino
Alberobello (BA)

Sullo stesso argomento