Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 8

Come posso ripristinare l'assimetria dei seni mascellari?

Scritto da sandra / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza di 39 anni. Un anno fa mi è stato fatto un impianto a carico immediato con mini rialzo del seno mascellare. Per due notti consecutive avevo il naso bloccato da quel lato e poi ho avuto lievi fastidi. Cioè respiravo ma non liberamente come dal lato dove non avevo subìto l'intervento. Il dentista insisteva a dirmi che era un problema mio. Non vero perchè non ho mai sofferto di sinusite. A distanza di mesi mi ritrovo ad avere la dimensione della mascella diminuita dal lato operato come se si è riassorbito il tessuto molle che mi formava una bella guancetta. Quindi ho assimetria nella forma della mascelle che non avevo prima perchè si vede chiaro nelle foto prima e dopo l'intervento. Come posso ripristinare l'assimetria dei seni mascellari? Cosa è potuto succedere?
Plastica di chiusura di una Comunicazione Oro Antrale. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo Chirurgo Orale e Riabilitatore Orale Totale in Casi Clinici Complessi
Cara Signora Sandra, buongiorno. Può essere successo di "tutto"! Da poco a molto! Come potrei mai saperlo io che non ho fatto l'intervento e che non conosco la sua situazione Clinica? Per quanto lamenta per la narice è evidente che si è formato del "muco", chiamiamolo così, che ostruisce la narice omolaterale e che potrebbe essere sintomo di una Sinusite da perforazione del Seno Mascellare o almeno da infezione dello stesso, presumibilmente durante e dopo l'intervento di rialzo ed implantologia! Come posso saperlo? Faccia una prova: beva un bicchiere d'acqua e controlli che essa non esca dalla narice in questione! Se uscisse, sarebbe la prova palese ed inconfutabile che c'è una comunicazione Oro-Antrale! Altrimenti ed in ogni caso faccia una Cone Beam 3D o semplicemente, prima per non esporsi a tante radiazioni una semplicissima "antichissima" lastra sub-vertice mento che si usa in Otorinolaringoiatria per valutare i Seni Mascellari e le Eventuali Sinusiti! L'unico che può risponderle è il Suo Dentista. Io ho fatto solo "supposizioni" in base al suo racconto che diventa una vera e propria Anamnesi Medica, sia pur parziale e che era doveroso da parte mia dirle, visto che ha chiesto :) Cari Saluti, Le lascio un fotogramma di una Plastica di chiusura di una Comunicazione Oro Antrale da me eseguita! L'asimmetria, in linea di massima si può curare chirurgicamente! Ovvio che Bisogna Visitarla Clinicamente, Semeiologicamente, Anamnesticamente e Prognosticamente, prima!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se non vedo l'oggetto del contendere non posso capire e darle una risposta soddisfacente è come barcollare nel buio, consulti un altro dentista al quale mostrare la sua problematica

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Sig. Sandra, l'implantologia non è priva di complicanze, poi certi tipi d'interventi non vengono eseguiti senza che voi siate preventivamente informati delle complicanze, per cui le è stato detto tutto prima dell'intervento e lei poteva anche non sottoporsi. Per dire cosa si potrebbe fare ora, occorre la conoscenza del caso clinico e valutare a questo punto se il caso non è di pertinenza otorino.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Egr. Signora, La situazione che Lei espone è di non facile soluzione. Un ipotesi iniziale potrebbe essere relativa al fatto che soffrisse di una patologia cronica al seno mascellare asintomatica che ha comportato nel tempo una riduzione dello spazio respiratorio del seno. Il collega, ignaro di questo fatto, ha eseguito l'intervento come da protocollo senza l'esecuzione di una tac preoperatoria. È noto infatti che per questo tipo di interventi è sufficiente una rx opt e un'endorale. Ma ripeto, questa rimane solo un ipotesi da confutare con esami clinici precedenti l'intervento. A riguardo dell'asimmetria lamentata niente può ricondursi all'intervento. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Claudio Cirrincione
Firenze (FI)

Gli impianti sono impresa facilissima, alla portata di qualsiasi dentista di città e di paese, e di solito vanno bene anche in mani di persona spensierata. Vanno benissimo, salvo complicazione. Stando solo alla sua descrizione, si direbbe che il nostro sia entrato nel seno mascellare e con comodo ha lasciato una parte di titanio a dimora pencolante nel vuoto. Sta scritto: "Il dentista insisteva a dirmi che era un problema mio." Sbagliatissimo, perché il dentista aveva obbligazione legale di risultato. (Obbligazione legale!) Resta da stabilire se lei avrà o non avrà una lesione permanente. A futura memoria, lei dovrebbe essere visitata da un dentista medico legale, adesso, o ancora meglio lei dovrebbe andare da Molfetta a Bari per farsi fare un referto medico legale in ambiente universitario maxillo-facciale. Con una infezione cronica l'impianto sembra perso, e anche in questo caso bisogna che l'espianto venga eseguito da mani veramente esperte per tappare e cucire il corridoio aperto tra bocca e naso. Non si disperi perché la sua vita non è in pericolo, ma sarebbe in pericolo casomai la sua qualità di vita. Non si disperi, ma si affetti, perché il tempo perduto è portatore di una mala sorte. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente ha avuto una complicanza chirurgica sul genere di una possibile perforazione della membrana del seno mascellare, da qui i sintomi che lei ha descritto (potrebbe poi essere stata affetta da una patologia cronica sinusale silente oppure no). Per tutto il resto, darle una risposta soddisfacente senza visitarla né avere radiografie, è impossibile.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Sandra, probabilmente vi era una patologia cronica completamente asintomatica a carico del seno mascellare. Infatti un seno sano sopporta quasi tutti gli insulti. Uno malato non sopporta nulla. Ora per risolvere il problema bisogna fare accertamenti radiologici e clinici che via web sono impossibili. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

La mia opinione è che l'implantologia sia una tecnica davvero meravigliosa ma assolutamente non a portata di ogni dentista ma solo di professionisti molto specializzati. Dalla grande quantità di casi sventurati come il suo si capisce invece come ci si siano dedicati per motivi commerciali cani e porci.. Da quel poco che si può capire a distanza, lei ha subito una grave lesione che merita un risarcimento adeguato. Si rivolga ad un reparto ospedaliero di otorinolaringoiatria per le cure adeguate e ad un medico legale per l'eventuale risarcimento. C'è addirittura la possibilità come è apparso sui giornali la settima scorsa che a praticare la chirurgia implantare su di lei sia stato un abusivo senza laurea come succedeva appunto in una città del nord Italia ..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento