Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 7

Cosa mi consigliate: un impianto o una protesi?

Scritto da giorgio / Pubblicato il
Siccome devo togliere il penultimo dente dell'arcata superiore (per granuloma) e il molare successivo e il premolare davanti sono già devitalizzati e incapsulati, secondo voi mi converrebbe dopo fare un impianto o, viste le difficoltà che mi hanno detto esserci per il seno nasale, andrei più sul sicuro con un ponte? Tra l''altro c'è grossa differenza di costo tra un impianto e un ponte? Infine ho letto su Internet che i granulomi se non fanno male si può provare anche a tenerseli. Confermate? Grazie e complimenti per il sito.
Gent.le Giorgio, per quanto riguarda i costi tra un impianto con relativa protesizzazione ed un ponte a tre elementi il costo è simile. Nel Suo caso come ha indicato il Suo dentista è preferibile il classico ponte. I granulomi sono sofferenze e come tali, anche se asintomatici devono essere eliminati. Distinti saluti.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Sig. Giorgio, chiedo scusa al collega Izzi, ma non sono d'accordo col suo pensiero, vede esiste una implantologia di base, dove i colleghi che l'effettuano non si occupano di modificare i minus ossei ed una implantologia avanzata che, per chi la pratica, i rialzi del seno sono all'ordine del giorno, e poichè i costi sono più o meno simili (deve considerare un ponte a tre elementi) le consiglio di non sacrificare i denti adiacenti a quello da estrarre, e di effettuare l'intervento con benefici notevoli soprattutto sotto il profilo dell'igiene orale. Ho pubblicato su questo sito molti casi clinici di rialzo del seno anche a donne in età avanzata, Legga Rigenerazione ossea con fattori di crescita P.R.P. Cordiali Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Considerando che i denti adiacenti sono già "pronti" nel senso che sono denti già preparati protesicamente, la soluzione del classico ponte è da preferire. La soluzione implantare di solito è preferita onde evitare di compromettere denti sani dato oltretutto che la spesa teoricamente è più bassa se oltre alla spesa protesica si aggiunge la "spesa biologica", ovvero il coinvolgimento di elementi dentari sani. In ogni caso faccia decidere al Suo dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antonio Lipani
Siracusa (SR)

Sig. Giorgio, l'impianto, in mani esperte, è quasi sempre realizzabile...il ponte le consentirebbe di sostituire il dente che manca e "proteggere" i pilastri già devitalizzati dal rischio frattura...i costi, bene o male, sono sovrapponibili. Il granuloma, sono dell'avviso di trattarlo. Ne parli con il suo curante che le spiegherà come pensa d'intervenire. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Giorgio ... sono d'accordo col collega Maurizio Serafini che i rialzi del seno siano all'ordine del giorno...mi creda in mani esperte sono una "sciocchezza"...quindi la soluzione implantologica è realizzabile molto bene ...però..ci sono dei però...: Il PRIMO è: "di regola" ...perchè non la vedo clinicamente ..potessi vedere almeno una Rx...i granulomi si curano...non si estrae un molare IMPORTANTE come il secondo molare se non in casi veramente eccezionali e glielo dico con una esperienza ultra trentennale alle spalle ...ho estratto (avulso si dice) denti per granulomi...in 32 anni si e no...due o tre in tutta la mia carriera Professionale! Legga le mie pubblicazioni sulla mia scheda di questo stesso portale: -Riabilitazione Protesica Fissa Totale e Chirurgia Preprotesica -RIABILITAZIORE PARODONTALE E PROTESICA COMPLETA -Terapia chirurgica delle lesioni di I, II, III classe delle bi/triforcazioni (1^,2^,3^ parte in particolare l’ultima) -Terapia chirurgica delle lesioni di I, II, III classe delle bi/triforcazioni (2^ parte) -Lembo riposizionato apicalmente con colla di fibrina per la terapia di una frattura coronale linguale estesa sotto gengiva e sotto il margine osseo (classe IV di Ingle) di un elemento dentale 4.7. I granulomi si curano: essi sono dei tentativi dell'organismo di bloccare l'infezione che risiede nel dente...ossia i microbi sono nella radice...le tossine escono dall'apice e provocano l'insorgenza del granuloma...curate le radici...il granuloma si riassorbe da solo in un tempo variabile di pochi mesi al massimo ... ma i microbi non ci sono più!...se fosse impossibile curare le radici per la via "normale"...le si curano per via retrograda, chirurgicamente, entrando nelle radici dagli apici che poi vanno sigillati con materiali particolari!...il granuloma i può anche non escidere chirurgicamente intanto si riassorbe! Ciò detto le possibilità di dovere estrarre il dente sono molto ma molto remote...quindi con una buona terapia endodontica o di chirurgia endodontica...lei mantiene il suo dente senza neanche dover fare i ponte o l'impianto...spendendo tra l'altro enormemente di meno! E soprattutto mantenendo IL SUO DENTE in qualsiasi condizione sia ...guardi i casi clinici e capirà che un dente lo si può praticamente sempre salvare...basta volerlo!...se per un caso eccezionale dovesse essere proprio estratto..mah...visto che ha già due monconi preparati...rifarei tranquillamente un sano e semplice ponte di tre elementi, in oroplatino porcellana...l'implantologia...eccellente risorsa la lascio personalmente ai casi in cui non esiste nessun'altra soluzione tradizionale ben eseguibile...e mi creda...poi l'impianto deve essere inglobato (come tutto...certo...anche la protesi...ma l'impianto in particolare) in una bocca con un'occlusione armoniosa e perfetta nel più completo rispetto delle regole intoccabili della Gnatologia...difficile che a 40 anni...benchè giovanissimo ancora...l'occlusione sia perfetta...ovvio che per esprimere un parere definitivo bisognerebbe vederla clinicamente!...IL CONCETTO FONDAMENTALE è CHE UN DENTE NON SI ESTRAE PER UN GRANULOMA CURABILISSIMO...MA STIAMO SCHERZANDO?... Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo internet è una fonte da un lato importante per molte cose, ma siccome tutti posso scrivervi e di tutto è anche una fonte di bufale incredibili. Chiaramente chi non è un esperto si lascia spesso abbindolare da autentici disinformatori. Ciò solo per dirle che un granuloma, essendo in pratica una infezione, va sempre curato. Poi non ci sono cure più o meno sicure, ma solo dentisti che sappiano più o meno affrontare il suo problema seriamente. E' chiaro che vi sono poi problemi di costo e questo alla fine diventa la vera discriminante nello scegliere un tipo di lavoro piuttosto che un altro. Abitando a Milano non dovrebbe avere problemi a trovare un buon professionista che la sappia indirizzare verso le giuste scelte. Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Sig. Giorgio, la bocca sana, o ben curata, non presenta granulomi o fistole, questo è l'obiettivo da raggiungere. Concordo con il Prof. Scarpelli che il mondo d’internet può essere depistante e forviante, ma qui ritrova al momento 7 colleghi, più il suo dentista, con una risposta unanime: i granulomi devono essere possibilmente debellati.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento