Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 8

Alla mia compagna è stata diagnosticata una cisti di 5 cm alla mandibola

Scritto da giuseppe / Pubblicato il
Salve Dottore, alla mia compagna da poche ore è stata diagnosticata una ciste piuttosto importante di 5 cm alla mandibola. Siamo terrorizzati dal fatto possa essere una forma tumorale anche perché i medici non si sbilanciano. Dubito che lei possa darmi risposte efficaci senza visionare paziente e radiografie, però le chiedo quali siano le conseguenze di tale operazione, nel caso si tratti di una ciste benigna. Ho letto potrebbe essere necessario un secondo intervento con trapianto osseo della mandibola. Perderà la funzionalità completa della mandibola? Potrà tornare come prima sotto un profilo sia estetico che funzionale? Devo preoccuparmi oppure pensare che banalmente si tratta di una ciste anche grossa non di una operazione a cuore aperto? La ringrazio anticipatamente
Caro Signor Giuseppe, strano che i medici non si sbilancino. La Diagnosi Differenziale non è "difficile" ed in ogni caso basterebbe fare un prelievo bioptico o con una siringa se si volesse "studiare il liquor" se appartenesse a questa categoria! Già il chiamarla Cisti è una Diagnosi di benignità! Quindi non capisco. L'intervento, se le dimensioni della mandibola sono normali, non presenta problemi. Forse si dovrà ricostruire con osso artificiale la sede cistica ma non la mandibola, nel qual caso servirebbe molto meglio una parte di cresta iliaca, insomma osso autogeno, ossia prelevato dal paziente stesso. Le due cose sono diverse. E' tutto molto tranquillo! Quello che non capisco è perchè non abbiano spiegato tutti i Dentisti che devono operarla. Chieda spiegazioni a loro. Hanno l'obbligo di informare la sua compagna, di tutto e del perchè di tutto! Di come avverrà l'intervento, dei rischi, delle complicazioni, del dopo, della guarigione. Di tutto insomma! Chieda e faccia chiedere dalla sua compagna. Stia tranquillo. State sereni tutti e due! La sua compagna deve firmare un consenso ad intervenire che deve essere "informato" ossia deve avere capito tutto quello che deve avvenire e se non venisse data questa informazione in modo esaustivo, può decidere di non firmare e di sentire altri pareri di consulenza! Mi tenga informato se le facesse piacere :) Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se può invii la radiografia... così possiamo essere un po' più precisi: se la cisti è odontogena (cioè collegata a un dente non vitale o devitalizzato) non va operata ma occorre fare una buona terapia endodontica e la cisti guarirà spontaneamente in alcuni mesi (di solito 6-24). Operare significa mettere seriamente a rischio la sensibilità del labbro... se l'origine è invece diversa ovvio che cambia anche la terapia. Si faccia visitare da un buon endodontista. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giuseppe, dire che si tratta di cisti significa già porre una diagnosi differenziale, cioé escludere altre patologie, immagino che vicino ci sia un dente necrotico, oppure a denti sani una ciste disgerminale, difficile parlare senza radiografia e senza TAC cone beam, che indica anche il decorso del nervo alveolare inferiore. Il nervo infatti dovrebbe scostarsi, perché la cisti aumenta di volume in modo progressivo, perché dipende dal contenuto in sali che è maggiore rispetto all'esterno, e quindi aggiunge liquidi interstiziali in continuazione. Certo, successivamente si può pensare ad un innesto osseo. La cosa più importante è rimuovere per intero la membrana interna, altrimenti la ciste più riformarsi. L'intervento va fatto da mani molto esperte. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Giuseppe, operare oggi una cisti mandibolare non si dovrebbe affrontare nessun rischio; dopo viene sicuramente fatta la biopsia e la cavità si riempie di sangue naturalmente. Lentamente si riforma l'osso. Ci sono di accompagnamento capsule di connettivina e correnti elettriche a bassa tensione applicabili in punti specifici di agopuntura. Ci faccia sapere e cordiali saluti

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Mi scusi, ma non è che anno aggiunto alla diagnosi la parola odontogena? In che posizione è la ciste? E' in corrispondenza, nella sua parte centrale ad un dente necrotico, insensibile al freddo o già trattato edodonticamente? Anni fa mi è capitata una giovane paziente che, in seguito ad un trauma di gioco, aveva perso la vitalità di un incisivo inferiore. Si era, asintomaticamente, creata una ciste di circa 3 cm. E' guarita con una terapia canalare durata diversi mesi, con aspirazione di liquido dalla ciste attraverso il canale dentario e stimolazioni meccaniche della parete con un ago lungo e sottile fino a farla sanguinare, lavaggi con disinfettanti iniettati e riaspirati. Una Rx, a distanza di un anno dalla fine della terapia, ha dimostrato la riformazione della trabecolatura ossea attorno all'apice del dente. Si faccia spiegare tutto da chi deve trattarla. Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Senza almeno una radiografia è impossibile esprimersi. Per "cisti" si intende una lesione benigna; bisogna valutare attentamente lo stato dei denti che sono in rapporto con essa per capire qualcosa di più, comunque la diagnosi definitiva sulla natura della lesione si può fare solo con l'esame istologico.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Giuseppe, la terminologia non è corretta il termine "ciste" nella lettaratura medica non è contemplato, troviamo sempre " Cisti". In internet non troverà mai delle sicure risposte per questo caso, perchè manca tutto, dalle RX all'anamnesi, per cui non stia preoccupato e attenda l'intervento; se i sospetti diagnostici saranno verso patologie invasive i chirurghi opereranno in tempi brevi, mentre se la forma è abbastanza certa l'intervento verrà eseguito in tutta tranquillità senza alcuna precedenza. Hanno già fissato la data dell'intervento?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Giuseppe, non è chiaro chi abbia fatto questa diagnosi. Un radiologo? Un odontoiatra? Un medico di base? La diagnosi di cisti (e non ciste) non si basa sul solo referto radiografico. Non avendo altri dettagli, non è possibile rispondere correttamente alla sua domanda. La cisti si è sviluppata da un dente? (ovvero è odontogena), in quale porzione della mandibola è localizzata? contrae rapporti con strutture nervose? E' suo diritto avere queste informazioni dal medico che ha eseguito questa diagnosi, ed è dovere del medico darle tutte le informazioni in merito, circa diagnosi, terapia e postumi. In bocca al lupo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)