Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 7

E' un anno che combatto per un dolore localizzato...

Scritto da giuseppe / Pubblicato il
Buongiorno ho effettuato una dentascan è leggendo il referto mi si legge questo indagine eseguita con acquisizione volumetrica mirats all arco mascellare con rapporto 1:2 Riassorbimento osseo parodontopatico di tutta l arcata mascellare, e massimo imbottimento flogistico reattivo della meta inferiori dei seni mascellari . A desta esito di intervento con impianto sostitutivo di 6-5 con riassorbimento osseo perifocale e a livello di 6 usura del margine del pavimento del seno mascellare non più apprezzabile a tale livello assottigliamento del margine mascellare specie anteriormente in sede 5. Arriviamo al problema mio, è un anno che combatto per un dolore  localizzato in questo punto, dolore sordo che nasce spontaneo non evocato da stimoli esempio se tocco questa zona non riesco a creare il dolore, vado da dentisti non trovano niente mi rimandono orl che mi visita conferma presenza di cisti da ritenzione nel seno mascellare ma esclude che il dolore sia riferito a esso, la cisti mi dice che mi è nata da problemi respiratorio setto e turbinanti ingrossati, vado dal maxillo facciale e mi dice che gli impianti sono apposto mi rimanda all orl vado sezione neurologica mi dice che non ho la nevralgia trigeminale in quando non ho le tipiche scosse, visita gnatologica perche un dentista mi aveva detto atm, mi diagnostica malocclusione ortognatica mi fa i byte ma per il dolore in sede dice sempre il seno mascellare, non so più a chi rivolgermi....il dolore e a volte intenso a volte meno pero non ce nessuna patologia evidente....
Sig.Giuseppe, a questo punto non le resta che convivere con il dolore, poiché molti specialisti della materia hanno escluso gravi forme patologiche. L’unico dato certo è la cisti che forse va rivista e indagata, visto che radiologicamente troviamo, imbottimento flogistico reattivo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Giuseppe, personalmente continuerei ad indagare sul “massimo imbottimento flogistico reattivo della meta inferiori dei seni mascellari”. Non sono specialista ORL ma mi pare strano che non possa causare la sintomatologia che lei accusa. Cercherei un orl che esegue di abitualmente la fes (chirurgia endoscopica naso-sinusale) per avere conferma della diagnosi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Giuseppe, non è così che funziona. Non si può fare una diagnosi così seria da tre lastre per via Web. E' indispensabile visitarla per fare una diagnosi corretta ed eventuale terapia. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Egr. Giuseppe, a Palermo avete una facoltà universitaria di eccellenza: perché non si rivolge lì per una diagnosi certa?

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Egregio Giuseppe, il suo caso è al quanto particolare e confermo quello già detto dai colleghi, solo tre foto per e-mail non basta. Ritengo che vada approfondita la ricerca sulla cisti e valutata la condizione degli impianti. Resto a sua disposizione cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giuseppe, certamente c'è qualcosa su cui bisogna indagare seriamente ed in primis lo specialista che può dirimere il dubbio è uno specialista ORL ed in secundis uno specialista odontoiatra. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Mi sembra giusto e sensato il commento della collega Dott.ssa Castagnari. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia