Menu

I NOSTRI DENTISTI SCENDONO IN CAMPO CONTRO I TUMORI DEL CAVO ORALE

I NOSTRI DENTISTI SCENDONO IN CAMPO CONTRO I TUMORI DEL CAVO ORALE
18-09-2009

È il progetto Tetra, presentato a Roma al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali durante il primo incontro del Corso di aggiornamento professione Nazionale sul Carcinoma orale.

 

Organizzata dalla Commissione Nazionale Albo Odontoiatri (CAO) della FNOMCeO (Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri), dalla SIPMO (Società Italiana di Patologia e Medicina Orale) e dala SIOCMF (Società Italiana di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo-Facciale), l’iniziativa coinvolgerà odontoiatri liberi professionisti, medici di base e specialisti per i prossimi anni.

 

Lo scopo, prevenire il tumore del cavo orale e aumentare il numero di diagnosi precoci. Questa terribile patologia infatti continua la sua inarrestabile ascesa, complici sigarette, alcol e alimentazione scorretta. Soprattutto si assiste a un boom tra le donne e i giovani, con percentuali in costante aumento. Purtroppo la diagnosi precoce è una rarità e quando il paziente giunge allo specialista è ormai troppo tardi: sette su dieci sono già negli stadi avanzati della patologia.

 

“I dati epidemiologici indicano che il carcinoma orale non è una patologia rara: è per incidenza tra tutti i tumori maligni all’ottavo posto negli uomini e all’undicesimo nelle donne, ed è in crescita tra i giovani”, spiega Sandro Pelo, Direttore dell'Unità operativa di Chirurgia maxillo-facciale dell'Università Cattolica di Roma presso il Complesso integrato Columbus. “Occorre fare un lavoro capillare per diffondere la cultura della prevenzione di questa forma di tumore in modo da avere diagnosi più precoci”. Lorenzo Lo Muzio, Presidente del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria dell’Università di Foggia spiega: “Ogni dentista presente sul territorio riceverà un elenco di specialisti e strutture sanitarie specializzate ai quali fare riferimento in caso di pazienti con sospetti carcinomi orali o lesioni precancerose della mucosa orale. Con il ricorso a questi “dentisti-sentinella” vorremmo riuscire in più casi a  intervenire nelle fasi precoci di una malattia che ha ancora purtroppo una prognosi infausta con sopravvivenza al 50% a 5 anni. Questo perché gran parte dei pazienti arriva da noi con tumori a stadio III e IV difficilmente o per nulla trattabili: in questi casi la sopravvivenza oscilla tra il 5 e il 20% e le persone hanno una pessima qualità di vita, poiché le terapie sono debilitanti e sfiguranti. Arrivare precocemente all’osservazione dello specialista invece significa avere una sopravvivenza superiore al 90%”.

 

Giuseppe Renzo, presidente della CAO, aggiunge: “Vogliamo portare più informazione possibile agli operatori sanitari e ai cittadini, in un’alleanza virtuosa che superi la compartimentazione tipica del nostro ambiente e la divisione storica tra Servizio Sanitario Nazionale e liberi professionisti odontoiatrici: una risposta eloquente a chi vede i dentisti come una setta chiusa alla società civile e all’impegno solidaristico per la salute pubblica”.

 

Fonte: Corso di aggiornamento professione Nazionale sul Carcinoma orale, Roma 2009.

Latest News

Studio di dentisti gratuito e aperto anche di notte, solo per i poveri: ci pensa la Massoneria

Studio di dentisti gratuito e aperto anche di notte, solo per i poveri: ci pensa la Massoneria

L'iniziativa parte a Perugia martedì 17 aprile in via G.P. da Palestrina. Il comune offre i locali a prezzi bassi

Catania, Carabinieri del NAS denunciano falso dentista e sequestrano studio dentistico

Catania, Carabinieri del NAS denunciano falso dentista e sequestrano studio dentistico

Continua l'attività dei Carabinieri del Nas di Catania contro l'abusivismo sanitario nel settore odontoiatrico.

Acqua frizzante? Può far male a stomaco e denti.

Acqua frizzante? Può far male a stomaco e denti.

L'anidride carbonica è sotto accusa perché può causare danni ai denti .