Menu

Stabilizzazione di una protesi mobile instabile con attacchi a bottone su impianti

Il caso clinico mostra come sia possibile rendere stabile una protesi mobile utilizzando due impianti osteointegrati

Stabilizzazione di una protesi mobile  instabile con attacchi a bottone su impianti by  Studio Odontoiatrico Cappelli 22-02-2009 24924 visualizzazioni

Uno degli problemi piu frequenti di chi e portatore da molti anni di una protesi mobile totale ( dentiera) e la instabilita della protesi stessa che tende a spostarsi durante la masticazione e la fonazione, creando gravi problemi nella vita di relazione , con relativo senso di insicurezza.
Certamente si possono usare creme varie o cuscinetti adesivi che aiutano , ma non risolvono definitivamente il problema.


Attualmente luso di impianti osteointegrati ( Viti in titanio inserite nellosso) permette di risolvere definitivamente il problema assicurando alle protesi mobili una stabilita eccellente che evita qualsiasi movimento.
Si tratta in pratica di sistemare due di questi impianti in posizione strategica nellarcata mandibolare ( generalmente) e, una volta che questi si sono saldati nellosso, avvitarci sopra degli attacchi a palla ( del tipo dei bottoni automatici delle camicette).


Questi attacchi a palla che sporgono dalla gengiva rappresentano la parte maschio dellattacco, mentre la parte femmina rappresentato da piccole cappettine in plastica intercambiabili, verranno posionate dentro la protesi.
Dallaccoppiamento delle due componenti nasce il blocco della protesi stessa.



Scritto da Studio Odontoiatrico Cappelli
Ascoli Piceno (AP)

Foto 1
Foto 2
Foto 3: i due attacchi sono stati avvitati nei relativi impianti
Foto 4: le
Foto 5:la protesi viene posizionata in modo da fare combaciare i
Foto 6 : La protesi e
Foto 7: il paziente torna ad avere la tranquillita

TAG: Stabilizzazione di una protesi mobile instabile

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.