Menu

carico immediato mandibolare

Viene presentato un caso iniziato il mattino con estrazioni dentali e contemporaneo inserimento implantare e finito alla sera con l'inserimento della protesi fissa.

carico immediato mandibolare by Dott. Paolo Terrachini 04-12-2008 3828 visualizzazioni
La paziente si presenta con una protesi fissa da canino a canino inferiore che supportano una protesi scheletrata con attacchi.Ha già perso per frattura il 43 e un attacco della protesi rimovibile che per questo risulta mobile e dolente sulle selle edentule che sono in parte riassorbite.In questo caso dopo esame al dental-scan e successiva valutazione implantare si esegue una stereolitografia che riproduce la morfologia ossea della mandibola e si eseguono su essa osteotomie e impianti che possono essere mostrati al paziente.Ottenuto il consenso si procede alle varie estrazioni ,livellamenti crestali e inserimenti implantari.Una volta suturato il lembo si procede con l'impronta e si dimette il paziente che tornerà alla sera per la protesi finita.


Scritto da Dott. Paolo Terrachini
Reggio Emilia (RE)

caso iniziale con protesi fissa da canino a canino
studio del caso sul modello stereolitografico
sempre sul modello stereolitografico si tolgono i denti si livella la cresta e si inseriscono alcuni impianti in zona interforamina con attenzione alle rientranze sublinguali per evitare perforazioni in questa zona che risultano estremamente pericolose per la vicinanza dell'arteria linguale
Un particolare del modello in cui si evidenzia il forame mentoniero e la distanza di sicurezza per l'inserimento implantare.
Durante l'intervento dopo l'apertura crestale del lembo si posizionano per primi gli impianti in vicinanza del foro mentoniero sia a destra che a sinistra
Fine intervento chirurgico con sutura dei lembi
Grazie a una dima chirurgica che
La paziente la stessa sera
I punti vengono tolti dopo 15 giorni oppure lasciati se riassorbibili.
controllo radiografico a un anno

TAG: carico immediato mandibolare

Sullo stesso argomento