Biofeedback elettromiografico (emg)

Procedimento strumentale che aiuta il paziente ad imparare come controllare i livelli di tensione muscolare fino ad allora controllati automaticamente; utile sopratutto nella terapia delle parafunzioni come il bruxismo, i disordini temporomandibolari, le cefalee muscolo-tensive ed altri disturbi che coinvolgono i muscoli della masticazione. Il biofeedback elettromiografico è usato anche per la terapia delle fobie dentali e nel tentativo di controllare l'ansia, la paura ed il dolore, aiutando il paziente ad apprendere le tecniche di rilassamento profondo.