Abrasione dentale

Abitudini viziate e bruxismo portano ad un consumo di sostanza dentale non fisiologico, come nel caso della masticazione e del mordere durante i pasti, definito: abrasione dentale. Come abbiamo avuto già modo di esporre nella voce attrito, anche l’abrasione dentale, rientra, pertanto, in un quadro patologico che porta, attraverso le azioni di attrito e sfregamento dei denti dell’arcata superiore con quelli dell’arcata inferiore, a patologie vere e proprie. Tali patologie possono essere risolte solo ricorrendo alle cure di un valido odontoiatra. L’abrasione dentale è anche causata dal non corretto uso dello spazzolino da denti o dall’uso di uno spazzolino troppo duro o dal consumo di dentifrici abrasivi. In particolare, in questi casi, l’abrasione si evidenzia nella zona del colletto del dente dove appare addirittura uno scalino. Il ricorso al dentista è necessario per evitare le successive complicanze e per imparare il modo corretto di lavarsi i denti, facendo uso di prodotti idonei.