Domanda di Sedazione Cosciente

Risposte pubblicate: 7

Devo estrarre un dente del giudizio ma continuo a rimandare per la mia fobia delle estrazioni.

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Salve, la mia è una situazione molto semplice, che spero trovi una soluzione altrettanto facile. Devo estrarre un dente del giudizio (inferiore, sinistro), ma continuo a rimandare per la mia fobia delle estrazioni. Ne ho effettuate diverse in passato e si sono rivelate tutte traumatiche. Ho una soglia del dolore bassissima, soprattutto per quanto riguarda i denti e tutte le estrazioni che ho già affrontato mi sono apparse dolorosissime. Oltre a questo mi si crea uno stato d'ansia che peggiora tutta la situazione. Io sono di MONZA, ma cercando in rete non sono riuscito a trovare un elenco di medici che pratichino la SEDAZIONE COSCIENTE. Se qualche gentile dottore di Monza (o zone vicine) legge la mia domanda e ritiene di poter effettuare l'estrazione del mio (maledetto) dente del giudizio praticando la sedazione cosciente sarebbe davvero di grande aiuto. Resto in fiduciosa attesa, ringrazio e saluto cordialmente. Francesco
E' sufficiente cercare su Google "sedazione cosciente dentale Monza". Io l'ho fatto, e mi sono venuti fuori diversi studi tra Monza e Milano, altrimenti può cercare attraverso le pagine di questo portale. Ma un pò ce lo deve mettere anche di suo, coraggio prima, e se necessario un aiuto farmacologico dopo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

C'è un sito con un elenco dei sedazionisti con protossido

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Francesco, con tutto il rispetto per la Sedazione Cosciente, utilissima in molte occasione, come con molti "Diversamente abili", come tutte le procedure deve avere delle indicazioni che non deve certamente valutare o trovare lei! La sua non è una indicazione! Non si pratica la sedazione cosciente per vincere una paura che ha radici intime più profonde e che può mascherare patologie psicologiche o psichiatriche anche importanti! Per il dolore, non esiste che lei abbia paura perchè con le anestesie che si praticano oggi localmente o regionalmente non si soffre assolutamente. Ovvio che l'anestesia locale la deve fare un Dentista di esperienza chirurgica! Così come è ovvio che l'avulsione la debba fare un Dentista di esperienza Chirurgica orale, a seconda dell'estrazione! Molto importante è l'approccio col paziente. In 35 anni ormai di Professione ho sempre "vinto " le paure e le ansie e le fobie di qualsiasi tipo di qualsiasi paziente, anche con Handicap, come Trisomia o malattie spastiche etc.I pazienti psicolabili,come evidentemente è lei, potrei dire con una battuta, però sempre d'ordine medico, si curino da uno psicanalista per vincere le loro paure e poi si facciano curare dal dentista, i bambini, mah, mai avuto la necessità,ho curato disabili, spastici, persone con fobie enormi, ripeto ,tutto sta nel saperli curare con pazienza e professionalità,per chiudere a, mio parere lasci perdere,non è il suo caso,poi ovviamente troverà il collega che le dimostrerà tutto il contrario. La miglior cosa è non scegliere da soli come vorrebbe fare lei il metodo di terapia , ma farlo scegliere al Dentista,ricordando che ogni paziente è diverso, ogni carie fa caso a se stante ed ogni terapia nella situazione clinica diversa può e deve essere diversa. Dico questo perchè la sedazione cosciente è una procedura ormai collaudata, ma ci sono due ma che di regola non vengono mai "toccati" e non vengono mai spiegati ai pazienti! Trovo giusto e doveroso dare delle informazioni corrette e complete perchè, qui sembra che la Sedazione Cosciente sia la "panacea" di tutti i problemi e sia assolutamente scevra da rischi! Invece non è così. I rischi di complicazioni anche gravi, sia pur rari, esistono e si verificano! La consapevolezza dell'esistenza di complicazioni, deve essere pienamente conosciuto dall'intero team Odontoiatrico affinchè sappia agire di conseguenza! Il Team intero deve essere formato ed abile in tutte le procedure mediche e di rianimazione d'urgenza! In particolare, deve essere esperto in protezione delle vie aeree, apporto di ossigeno e farmaci per uso d'emergenza. Il paziente sotto sedazione cosciente deve essere monitorato continuamente nei valori di pulsemetria, pressione sistolica e diastolica ed ECG che ovviamente lo si deve saper interpretare.(quest'ultimo monitoraggio non è da tutti ritenuto per la verità importante ma da molti e da me per primo, si!). Il Medico deve essere in grado di somministrare ossigeno con intermittente ventilazione a pressione positiva in caso di complicazione cardiopolmonare. Protossido di azoto e bombole di ossigeno, devono essere sotto costante manutenzione e si deve avere una perfetta conoscenza dei due gas e delle giuste proporzioni. Bisogna avere conoscenza della giusta pressione a cui vanno usate! Bisogna avere una conoscenza clinico-internistico-medica non indifferente perchè non tutti i pazienti e soprattutto non tutte le patologie sistemiche possono sopportare una sedazione cosciente! Oltre che per inalazione la Sedazione può essere Orale o Endovenosa ma in ogni caso è bene "isolare" già una vena per iniettarvi i farmaci d'urgenza senza perdite inutili di tempo preziosissimo, in caso di necessità! PERCHE' MI SON PRESO L'ONERE di spiegare tutto questo? Per farle capire che le variabili da affrontare sono talmente tante, come ha visto, che si deve guardare, da parte di voi pazienti con più "rispetto", meno superficialità e più consapevolezza ed informazione (questo è il tanto importante consenso informato), alla tanto ricercata Sedazione Cosciente! Questa è ovviamente una opinione mia personale supportata però da tanta letteratura scientifica! Quindi non era mia intenzione di spaventarla ma solo di renderla consapevolmente edotto che esistono rischi! Ora, quando vale la pena di correre questi rischi? Quando non esiste nessuna altra possibilità di curare in altro modo patologie importanti dell'apparato stomato-gnatico! Lei ha veramente questo bisogno e necessità? E QUI ARRIVIAMO AL SECONDO "MA". Direi di no! Basta che vada da un buon Psichiatra analista, per affrontare le sue paure inconsapevoli del suo io più recondito che sono alla base dell'ansia e che se non curate possono dar luogo a patologie neuropsichiatriche più importanti! Lei ha chiesto un parere ed io ho cercato di risponderle nel modo più intensamente chiarificatore ed utile per lei, possibile, perchè nel momento in cui io do una risposta a lei, in questo caso, automaticamente lei diventa mio paziente ed io ho delle responsabilità precise verso di lei e quindi ho il dovere di informarla al mio meglio! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cariossimo Francesco la capisco benissimo! nel mio centro pratichiamo spesso la sedazione cosciente con l'aiuto dell'anestesista con risultati ottimi per il paziente. Sicuramente nella sua zona troverà colleghi attrezzati. si rivolga loro con fiducia e serenità. Auguri

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Io pratico nel mio studio la sedazione cosciente se vuole un consulto mi contatti pure, grazie

Scritto da Dott. Gianluca Cicardi
Erba (CO)

Sig.Francesco, segua i pregevoli consigli del Dott. Colla.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La sedazione coscente è sicuramente una buona soluzione, ma non posso credere che non ci sia nessuno a monza che la pratica. Provi a contrallare anche tra i medici presenti in questo portale.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento