Domanda di Sedazione Cosciente

Risposte pubblicate: 13

Ho il terrore del dentista e vorrei sapere se esiste un'anestesia totale

Scritto da massimo / Pubblicato il
Ho il terrore del dentista e vorrei sapere se esiste un'anestesia totale per aggiustare molti denti praticamente distrutti, soffro anche di piorrea. Grazie Massimo
Gentile Massimo, credo che si può tranquillamente sottoporre a tutti i tipi di cura senza ricorrere ad anestesia generale che non è priva di rischi e il cui ricorso è assolutamente esagerato. L'anestesia locale, se ben eseguita, non le provocherà alcun tipo di problema. Oppure se lei ha una grande fobia può ricorrere a chi utilizza le tecniche di sedazione cosciente. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Ovviamente prima dell'anestesia generale, che espone i pazienti al rischio di anestesia, vi sono possibilità meno invasive ed egualemnte efficaci utilizzabili in odontoiatria anche routinariamente.. laddove necessario la sedazione endovensa, la sedazione con protossido e l'ipnosi. cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

La tecnica della sedazione cosciente con protossido d'azoto e ossigeno fa al caso suo. A TO troverà chi la usa. Legga tutti i miei articoli in proposito su questo sito

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Si metta nelle mani di un collega che sappia approcciarla emotivamente e curarla con professionalità e competenza.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

L'anestesia generale è sempre possibile tenuto conto della situazione generale dell'organismo, che potrebbe portare controindicazioni: è bene consultare un anestesista. Credo però che convenga prima tentare un trattamento psicologico per eliminare timori pregiudiziali

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Caro Signor Massimo, esiste la sedazione cosciente con protossido d'azoto e altre metodiche assolutamente non invasive e pericolose come una anestesia generale. Quest'ultima ha sempre, sia pur raramente, il rischio di morte e quindi si fa solo, a mio giudizio, se "ne vale las pena" ossia uno deve far curare una patologia seria altrimenti non curabile. In ogni caso, in 34 anni di professione ho curato tutti con una semplice buona ed efficace anestesia locale o tronculare o regionale, preceduta da una preanestesia da contatto per non sentire neanche l'ago! Poi se lei non supera questo psicologicamente, la soluzione non è l'anestesia totale e neanche con protossidio d'azoto, ma, poichè ciò signoficherebbe che lei potrebbe avere patologie subliminare dell'inconscio, le sarebbe più utile uno Psichiatra Psicoanalista che svisceri e faccia affiorare i suoi problemi più profondi del suo IO inconscio e subconscio!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

L'anestesia generale ha numerosi rischi e non è consigliabile per un semplice intervento odontoiatrico. Provi a rivolgersi a un dentista che fa sedazione cosciente con protossido oppure che esegua la sedazione assistita con un anestesista presente in studio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

Credo che che i colleghi le abbiano dato dei suggerimenti corretti a proposito della sedazione cosciente anche a me sembra spropositata la narcosi per un' estrazione. Io uso i fiori di Bach con ottimi risultati: non invasivi,non tossici e oltretutto sciolgono, in mani esperte, il nodo originario di questa paura.

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Gentile Massimo, non ravviso l'opportunità di ricorrere all'anestesia generale per curare i denti in quanto oggi esistono tecniche valide per ridurre l'ansia e, ritengo, che il fattore più importante è una perfetta simbiosi con l'operatore. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.re Massimo noi da anni utilizziamo la sedazione cosciente farmacologica con ottimi risultati, in un caso come il suo il lasciar passare tempo senza far nulla peggiora ulteriormente la situazione. Le consiglio pertanto la sedazione cosciente per affrontare io suoi trattamenti in quanto l'anestesia totale è sproporzionata al tipo di cure che deve effettuare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)

Sullo stesso argomento