Domanda di Ricostruzioni

Risposte pubblicate: 3

Il mio dentista suggerisce l'estrazione per evitare il formarsi di cisti.

Scritto da simona / Pubblicato il
Salve il mio primo molare inferiore sinistro è devitalizzato e, circa 15 anni fa, dato che era rotto, è stato ricostruito quasi totalmente (del dente non si vede più nulla, al suo posto vi è una massa grigiastra). Dato che inizia a darmi qualche problema, il mio dentista suggerisce l'estrazione per evitare il formarsi di cisti. Data la particolare condizione in cui versa questo molare, potrebbero esserci problemi in fase di estrazione? Il mio dentista non ne ha fatto riferimento, ma, essendo io un tipo ansioso (cosa che mi ha fatto vivere male una precedente estrazione dentale) mi sorgono mille dubbi. Grazie per la risposta.
Non dovrebbero essercene se il collega è esperto in chirurgia ovviamente da una radiografia si capisce se è recuperabile o no. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Poster con denti con le più serie e svariate patologie sani e salvi da oltre 30 anni. Da casistiche del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Riabilitatore Orale in Casi Clinici Complessi di Cagliari
Cara Signora Simona, la "massa grigiastra", presumo, è una ricostruzione in Amalgama d'argento e probabilmente è stato inserito un perno di rtitenzione, nei canali dopo averli devitalizzati! Il suo Dentista, mi spiace dirlo, sbaglia! Non si estrae un Dente per "evitare la formazione di una osteolisi periapicale"! Non è da Medico, Non è da Dentista, Non è degno di chi fa questa Professione con Cultura ed Amore e Passione o semplicemente Serietà! Bisogna fare una Diagnosi, rimuovere la vecchia otturazione, l'eventuale perno, la terapia canalare se c'è una sofferenza periapicale o periradicolare o segni di semplice frammentazione della corticale che ne sarebbero la spia e sarebbe visibili al una Rx endorale che spero sia stata fatta! Rx endorale e non panoramica! Poi si valuta se la parte distrutta di dente si estende sottogengiva, nel qual caso si farebbe una allungamento della corona clinica con un piccolo intervento di chirurgia Parodontale Gengivale o Mucogengivale di Gengivectomia se fossimo in prtesenza di adeguata banda di gengiva aderente o di Lembo riposozionato apicalmente con osteotomia osteoplastica se fosse di spessore inadeguato! Si potrebbero così curare razionalmente le radici e fare un perno-moncone su cui si costruirebbe un manufatto protesico in oro porcellana o zirconio porcellana che chiuderebbe sul dente a livello del solco gengivale e non sottogengiva come avverrebbe se non si fosse proceduto ad allungare la corona clinica, evitando così il formarsi di danni parodontali gravi! Questo fa un Odontoiatra degno di questoi nome e badi che è odontoiatria di routine, di tutti i giorni! Le lascio un Poster con denti salvati e che i più volevano estrarli! Sono sani e salvi da oltre 30 anni, nelle rispettive bocche a dimostrazione che i denti si curano e non si estraggono e poi per cosa, sicuramente per proporle di fare un impianto inutile ma molto più vantaggioso e "facile" per il Dentista che non sa fare il Dentista ma potenzialmente dannoso ed in ogni caso mai paragonabile ad un dente naturale tornato sano perchè mentre nel dente si forma un attacco epiteliale della gengiva che evita il formarsi di tasche parodontali, nell'impianto, artifiociale, questo non avviene e a meno che non ci siano condizioni favorevoli straordinarie è destinato prima o poi ad uno staccarsi di quell'attacco che non è un attacco epiteliale ma solo un "addossamento debole di fibre" che si aprono, si staccano col formarsi di una perimplantite!Se tutto questo fosse l'unica soluzione, ben venga l'impianto! Ma dato che sembra che non lo sia, allora è doveroso ed imperativo salvare il dente naturale. Chiaro?Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.


CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Simona, c'è qualcosa di poco chiaro, non parla di RX ecc. per chi si faccia mettere tutto per iscritto che poi ne riparliamo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)