Domanda di Ricostruzioni

Risposte pubblicate: 9

Ieri il dentista mi ha ricostruito il dente molare numero 27

Scritto da Maurizio / Pubblicato il
Buongiorno ieri il dentista mi ha ricostruito il dente molare numero 27 dopo aver tolto una carie. Ieri sera e oggi il dente mi fa male e pulsa un pochino e poi è indolenzito al contatto con il freddo e con il caldo. Il mio dentista cosa può fare per risolvere il problema?
Sig. Maurizio, avvisi il suo odontoiatra e stia alle sue indicazioni. Potrei scriverle che si può fare dalla desensibilizzazione alla devitalizzazione, ma alla fine non le risolvo il problema e le creo una gran confusione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Maurizio, il suo Dentista conosce benissimo cosa deve fare per risolverle il problema se di problema si trattasse! Rientra nella norma avere un po' di dolore dopo una otturazione profonda. Le spiego che il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti o dal "picchiettarvi sopra" o dagli stimoli termici in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile, la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare, se invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente (iperemia passiva) e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata,si ha pressione che può anche scatenare dolori forti formando la cosiddetta pulpite acuta,o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta, formando una pulpite cronica o meglio cronicizzata e le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, se non curata, muoiono = necrosi,e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti. Il suo Dentista avrà indubbiamente già valutato tutto questo o lo valuterebbe ora. Ne parli con Lui con Fiducia e Serenità! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ne parli con il suo dentista, saprà valutare il da farsi meglio di noi.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Maurizio, in caso di carie profonda i sintomi da lei elencati possono essere normali. Devono scomparire dopo qualche giorno altrimenti sono il sintomo di una sofferenza pulpare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Egr. Sig. Maurizio sicuramente il suo dentista saprà come intervenire, dopo aver fatto una lastra di controllo sull'elemento 27 ricostruito.

Scritto da Dott. Francesco Scippa
Roma (RM)

Se non passa il dolore nel giro di un paio di giorni, con tutta probabilità dovrà devitalizzare in dente. Cordiali saluti ed auguri

Scritto da Dott. Andrea A. Saratti
Firenze (FI)

Può essere una reazione normale alla cura, che passa di ora in ora (nei prossimi giorni sarà scomparsa). Oppure se non passa o peggiora, il dente potrebbe necessitare di terapia canalare e devitalizzazione. In ogni caso avverta il dr. e chieda una visita subito se domani non è ok

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Maurizio, non posso che confermare quanto detto dai colleghi che mi hanno preceduto.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Bisogna aspettare e tenere sotto controllo la situazione. Se il dolore dovesse accentuarsi anzichè diminuire o anche rimanere tale nel tempo, si dovrà devitalizzare il dente

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)