Domanda di Ricostruzioni

Risposte pubblicate: 5

Dolore dopo ricostruzione dente

Scritto da vale / Pubblicato il
Salve gentili dottori, vorrei sapere: il dolore è normale, passerà oppure e' dovuto a una ricostruzione fatta male da rifare? .. so che è difficile, ma cerchero' di spiegarmi al meglio: a causa di una sensibilità molto forte ad un molare esattamente il sesto inferiore sinistro ( per sensibilita' intendo che le cose fredde o cose calde mi fanno avere una specie di scossa dolorosissima per alcuni istanti al dente) mi reco da un dentista il quale mi effettua tronculare che mi anestetizza orecchio tempie guancia collo, ma non i denti, cosi dopo vari tentativi con altre anestesie vado via, non fidandomi piu' di questo dentista, vista anche la sua agitazione che non mi ha trasmesso tranquillita' per poter affrontare una cura ... vado da un altro il quale mi effettua anestesia tronculare la quale subito inizia a fare effetto, la caria al dente è molto profonda la parete laterale che risultava fessurata ( ecco perchè il dolore) viene demolita e ricostruita. Ora, dopo alcuni giorni ma già da subito in alcuni punti di questa ricostruzione esattamente dove sentivo il dolore prima, se mi ci appoggio lo stecchino oppure mi lavo il dente e qualche setola si insinua, mi fa male, non un dolore insopportabile ma dolore, inoltre sento un po di dolore anche quando mastico qualcosa di un po croccante e duro. Vorrei sapere è normale questo dolore o passera con il tempo?? Passandomi la lingua sento fastidio e sento che la ricostruzione non è liscia quasi come se si fosse rotta secondo voi cosa dovrei fare, oggi mi recherò dal dentista per una estrazione di un dente del giudizio -.- gli parlerò di questo problema, ma ho paura che mi devitalizzera il dente ... e ho paura di sentire male metto foto del dente in questione il dolore è alla base del dente nella parete di fronte alla lingua il dente è il sesto inferiore in attesa di una vostra risposta vi saluto cordialmente
Gentile Vale, le consiglio di parlarne con il suo dentista dei problemi avvertiti e poter prendere una decisione in merito. E' necessario effettuare una giusta diagnosi con test di vitalità e una radiografia endorale. Solo in questo modo è possibile stabilire se il dente è da devitalizzare oppure no. Non deve aver timore di una eventuale devitalizzazione poichè se eseguita da mani esperte non avvertirà dolore. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Le setole non si devono insinuare in un'otturazione che non è liscia e che le sembra rotta...faccia tutto presente al suo dentista!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vale, petr il suo bene all'odontoiatra deve dire sempre tutto e non nascondere mai nulla.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Quel dente, il 36, se vuole che non gli dia piu' fastidio andra' inevitabilmente devitalizzato, e a fare una devitalizzazione o ad avere uno o piu' denti endodonziati non c'e' nulla di male! che sia chiaro! non significa che si invecchia se si devitalizza un dente, se e' questo a proccuparla, ovvero che non vuole fare un passo che vorra' dire avere un dente privo di polpa quindi morto ma in bocca, non si preoccupi. La sua sintomatologia e' da pulpite cronica irreversibili, il dente e' vitale ma e' infiammato a tal punto che le fa male, inoltre, ogni tipo di ricostruzione che faccia, con l'intento di proteggerlo il piu' possibile, tappare quei buchini dove filtra la sensibilita' che lei prova, o tutto cio' che sia proteggere la polpa, sara' inutile, poiche' la dentina e' stata sicuramente rimossa e ad essere vicino alla polpa, oramai essa ha sofferto. Essendo lei una ragazza adulta, per carita' sono suo coetaneo ma comunque siamo dentariamente adulti, la polpa se sottoposta a stress e sintomatologie di lunga evoluzione come la sua, la destinano a una endodonzia. Sarebbe altra prova di diagnosi e prognosi endodontica assoluta il fatto che lei avesse dolore notturno, tanto da svegliarla... si faccia fare la endodonzia, dopo di che' ricostruzione con o senza perno con corona o intarsio in funzione dall'estensione della cavita' e del tessuto dentario coronario rimanente, dal suo odontoiatra. Cordialmente Dr.Alessandro Vacca ODONTOIATRA-ORTODONTISTA-TERAPEUTA DEL SONNO-TRATTAMENTO DEL BRUXISMO E DEI DISORDINI TEMPORO-MANDIBOLARI CAGLIARI-IGLESIAS-GADONI
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Vacca
Cagliari (CA)

Sig Vale, quel dente và devitalizzato, evidentemente la carie così profonda ne ha compromesso la vitalità, mi sorprende che questo, non sia stato fatto prima di effettuare una grande ricostruzione, che oltretutto và ben rifinita.....un bravo dentista non avrà problemi ad effettuare una tronculare, ed a procedere con la terapia canalare. Cordiale saluti, resto a sua disposizione. Cristina Cortis

Scritto da Prof. Cristina Cortis
Cagliari (CA)