Domanda di Ricostruzioni

Risposte pubblicate: 18

Nel caso di spazi tra denti è necessario per forza un apparecchio o si può risolvere con l'applicazione di resine o ceramica?

Scritto da Letizia / Pubblicato il
Salve. Vorrei chiederle se nel caso di spazi tra denti è necessario per forza un apparecchio o si può risolvere con l'applicazione di resine o ceramica. La ringrazio di cuore.
A prescindere dai problemi Parodontali e chirurgia parodontale, guardi gli spazi ed il cambiamento di forma e numero dei denti per avere un risultato estetico in una situazione complessa!
Cara Signora Letizia ... è impossibile risponderle...deve fare queste domande ad un Dentista che possa visitarla Clinicamente, Ortodonticamente, Gnatologicamente, Parodontalmente.....in linea di massima le dico ATTENZIONE agli aumenti in sovraggetto dimensionale dei denti coi materiali estetici...per chiudere gli spazi... essi in linea di massima creano dei sottosquadri pericolosi per il Parodonto e che fanno formare le tasche parodontali...le lascio un link ad un mio lavoro.......con protesi fissa si si può risolvere...ma ATTENZIONE...limare dei denti per questo motivo è molto discutibile e ci deve essere una indicazione precisa...sempre in linea di massima... la soluzione ideale dovrebbe essere quella Ortodontica..ma detto così...senza vederla...in ogni caso chieda al suo Dentista di Fiducia....è l'unico che possa risponderle in Scienza e Coscienza!............ ECCO IL LINK promesso La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!  http://www.dentisti-italia.it/dentista/parodontologia/parodontite-piorrea/406_tasca-parodontale.html .......... poi le lascio una foto esplicativa di spazi e forme e numero di denti, modificati protesicamente...ma sono casi particolari.............. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non è facile rispondere senza neppure una foto...in linea di massima piccoli diastemi possono essere corretti protesicamente, possibilmente con ceramiche o faccette se si parla di gruppi frontali...se sono diastemi molto evidenti invece la soluzione migliore resta sempre l'ortodonzia per chiudere tutto; questo per 2 ragioni...la prima è che le protesi per chiudere gli spazi aumenterebbero di volume divenendo orribili alla vista, e la seconda è che creerebbero delle zone di sovracontorno interprossimale che finirebbe per creare un problema parodontale....questo è solo il mio pensiero ovviamente teorico, solo per parlare senza avere visto neppure la foto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Salvatore Zaffarana
Catania (CT)

Cara Letizia, sinteticamente và visto il perchè della presenza di questi spazi, se gli spazi li ha sempre avuti, si, si può fare, a patto però che il volume del dente così ottenuto non pregiudichi l'estetica. Se gli spazi si sono presentati nel tempo, la terapia migliore sarà valutata capendo qual'è stata la causa che ha fatto instaurare questi spazi(distami). Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Enrico Deodato
Bari (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Entro piccoli limiti l'aggiunta di materiali estetici è possibile, fatta con grande attenzione e con certosina rifinitura, ma per poter dire qualcosa di sensato bisognerebbe visitarla, innanzitutto per capire questo "spazio"(diastema) cosa è realmente, effetto di una parodontopatia? C'è stato da sempre ed ora non lo vuole più? effetto di una postura linguale errata oppure di una macroglossia? Estrazioni molari selvagge con perdita della dimensione verticale e sventagliamento degli incisivi? Elementi piccoli rispetto all'arcata? Come vede ci possono essere diverse possibilità e per procedere correttamente bisognerebbe fare una diagnosi, e pertanto una visita. Cordialità Gustavo De Felice sapri (sa)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Si può se lo spazio non è eccessivo, altrimenti l'inestetismo del diastema sarebbe sostituito da quello ancor più brutto di due denti enormi. Saluti.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Cara Signora, dipende dalla grandezza del diastema, dalla forma anatomica e dalla lunghezza dei suoi denti. In genere per diastemi piccoli-medi si può ricorrere a ricostruzioni in composito o faccette. Per diastemi più ampi l'ortodonzia rimane la soluzione migliore. Cordialità

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Condivido l'eccellente consiglio dato dal collega Cacciafesta. Saluti

Scritto da Dott. Antonio Mininno
Corato (BA)

Una foto del sorriso e una rx opt possono essere di aiuto per valutare l'entità degli spazi e proporle una soluzione corretta al suo problema che può dipendere: dimensioni dei suoi denti, la presenza di un'agenesia un malposizionamento dentario ect.

Scritto da Dott. Vincenzo Carpentiere
Barletta (BT)

Gentile signora, se ha naturalmente dei denti piccoli (microdonzia) la sua proposta è buona; negli altri casi non è una buona soluzione. Prima bisogna valutare la posizione della lingua a riposo e durante le funzioni e rieducarla se non è a posto: alle volte dopo rieducazione della deglutizione, con labbra in corretta posizione, piccoli diastemi si chiudono da soli. Se gli spazi invece fossero troppo marcati dovrebbe fare ortodonzia, anche Invisalign può esserle utile. Cordiali saluti E.Spagnoli
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Letizia tutto è possibile, ma la giusta cura la dovrebbe decidere il suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)