Domanda di Ricostruzioni

Risposte pubblicate: 5

Verrà ricostruito in maniera provvisoria fino al parto?

Scritto da Lucia / Pubblicato il
Buongiorno sono alla 20 settimana di gravidanza ( seconda mia gravidanza normodecorsa e fisiologica) Mi si e spezzato un molare che precedentemente ( 2 anni e mezzo fa) si era gia rotto ma essendo in gravidanza della prima bimba il dentista mi ha ricostruito il pezzo mancante provvisoriamente. Il dente in questione era stato curato per carie e devitalizzato ma il mio dentista attuale mi aveva detto che probabilmente la devitalizzazione non era stata fatta in maniera completa ( visto mediante raggi) avendo allattato la bimba fino a pochi mesi fa ho preferito attendere per lavorare sul dente....poi sono rimasta incinta della seconda..., ora mi ritrovo con questo molare rotto fino alla gengiva che non mi fa male,,,,, vorrei sapere cosa dovrò fare...sicuramente recarmi dal dentista ma mi verrà fatto un po di anestesia locale x curarlo? Verrà ricostruito in maniera provvisoria fino al parto o addirittura devitalixzato essendo in gravidanza?GRAZIE
Se il dente è già stato devitalizzato, al limite verrà ritrattato (cioè i canali verrano ripuliti e nuovamente disinfettati) e quindi l'anestesia non è necessaria. Quindi in questo senso può stare tranquilla. Ovviamente vale la stessa cosa per ogni tipo di ricostruzione che viene valutata idonea al suo dente (diretta o indiretta che sia), cioè nessun tipo di anestesia.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Lucia, se la sua gravidanza decorre senza alcun problema come lei dice, può effettuare le cure necessarie a sistemare il dente. Purtroppo erroneamente si crede che chi si trova in questo stato non possa fare nulla ma in realtà si possono eseguire tutte le cure a meno che non sia una gravidanza a rischio. Consulti anche il suo ginecologo che saprà sicuramente rassicurarla. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Lucia, buongiorno. Stia tranquilla! Cosa centra mai la Gravidanza con la terapia Odontoiatrica in Generale! La gravidanza, cara Signora mia è uno stato Fisiologico della donna. Non uno stato Patologico ed in esso può fare tutto se ovviamente prosegue tutto bene! Può fare qualsiasi terapia, anestesia e radiografia endorale, non le OPT o altre Rx grandi per patologie mediche! Ovviamente col grembiule ed il collare di piombo di peso adeguato! Ci ragioni su. Nessuna donna in età fertile può sapere se è iniziata una gravidanza o no ogni volta che va per una cura dal Dentista. Bisognerebbe, se fosse vero che potesse essere pericoloso fare le terapie odontoiatriche, sottoporre al test di gravidanza, sistematicamente tutte le donne che si recano da un Dentista per qualsivoglia terapia od accertamento, dopo che si sono astenute da ogni rapporto sessuale per il numero di giorni in cui il test non può risultare positivo se fosse iniziata una gravidanza! Quindi si rilassi. Anche ai primi giorni di Gravidanza non può accaderle niente né può accedere niente al feto anche se in stato embrionale! Per di più Lei è alla 20ma settimana, non può accaderle niente né a Lei né al bimbo, ovviamente se la Gravidanza non è una Gravidanza a Rischio. Che si parlino il suo Dentista con il suo Ginecologo, eventualmente! E' una "sciocchezza"! Auguri neo mammina :) Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Lucia, soprattutto in gravidanza le visite odontoiatriche semestrali non devono mancare, in alcuni casi devono essere anche più ravvicinate, cosa aspetta corra dal suo odontoiatra e si affidi alle sue buone mani senza interferire.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

In gravidanza si possono effettuare tutte le cure odontoiatriche in maniera del tutto completa. Unica precauzione il primo trimestre. Ma si possono fare anestesie locali, antibiotici se servono, rx etc. Questo è cio' che le dirà il ginecologo se interpellato. Anche durante l'allattamento. Basta che il medico dentista segua certe semplici regole (es. un antibiotico che non passa nel latte etc) - viceversa i dolori dei denti, e le possibili infezioni connesse, con conseguente stress ed adrenalina etc, sono elementi concretamente dannosi per il bambino e per l'allattamento..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia