Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 3

Fotografia della recessione gengivale

Scritto da Valentina / Pubblicato il

Come richiesto, invio una fotografia della recessione gengivale. Purtroppo non dispongo di scanner quindi posso inviare anche la OPT, che comunque risale al marzo 2011. Oltre agli incisivi inferiori, mi preoccupa anche il superiore che ormai da una settimana mi dà bruciore e fastidio soprattutto la notte. Non ho invece sintomi a carico dell'arcata inferiore. Colgo l'occasione per ringraziarvi per le vostre risposte e la vostra disponibilità.

 

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/retrazione-gengivale/6302_retrazione-gengivale.html

Si cara Signora Valentina sono recessioni gengivali per la cui spiegazione la rinvio alla mia e lunga risposta già datale stamane. Le confermo che tendono a sfociare nella mucosa alveolare oltre la linea di giunzione mucogengivale perchè quella piccola e sottile striscia di gengiva aderente ancora presente, se sondata ha senz'altro una taschina che va oltre questa linea. Per cui dal punto di vista Mucogengivale va corretta come prima cosa e prima della eventuale ortodonzia di cui le è stato parlato perchè metterebbe a rischio il parodonto. E' vero che con l'Ortodonzia potrebbero migliorare ma sarebbe pericolosissimo per il parodonto, ora, come detto. Poi dopo l'ortodonzia bisognerebbe rivalutare tutto e forse reintervenire con piccoli "aggiustamenti chirurgici". Questo vale anche per eventuali Parodontiti rilevabili solo come le ho già precedentemento detto con sondaggio parodontale. Se confermate, prima si farebbe la Chirurgia ossea e solo dopo la Mucogengivale per le Recessioni. Questo per l'arcata inferiore. Guardi che gli interventi sono tranquilli e vanno dai lembi a "tasca" cosiddetti in gergo, con innesto connettivale a lembi bilaminari che ne sono una variante ad innesti liberi di gengiva . Con solo uno o due interventi risoverebbe la patologia inferiore. Per le recessioni superiori, sono molto larghe e non pericolose perchè hanno una larga quantità di gengiva aderente ed allora non si farebbe la chirurgia mucogengivale come per gli inferiori ma solo una chirurgia estetica gengivale con lembi a semiluna ruotati per ricoprire le piccole e larghe recessioni. Le foto le ha già viste nel precedente post!Si metta nelle mani di un valido Parodontologo!Legga i tanti articoli e pubblicazioni da me scritti sulle recessioni gengivali e sulla Chirurgia Parodontale Estetica, entrando nel mio profilo e capirà meglio.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si tratta di recessioni gengivali che secondo me non devono essere trascurate, soprattutto se messe in relazione alla sua età. Mi affiderei alle cure di un buon medico parodontologo, o di uno studio in cui esista la figura professionale dell'igienista dentale. Queste persone potranno valutare eventuali fattori di rischio che poi andranno eliminati, per poter rallentare questo fenomeno fino a fermarlo. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Valentina, come sospettavo, un buon igienista dentale può stabilizzare il problema e spiegarle come mantenere i suoi denti a vita, poi l'eventuale ortodonzia e altro, dovrà essere svolta da professionisti molto abili.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)