Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: Può essere un caso di recessione gengivale?

Scritto da Laura / Pubblicato il

Buongiorno, sono andata a far vedere il mio caso di recessione gengivale al mio dentista di fiducia, il quale però mi ha soltanto detto di tenere controllato il dente e mi ha spiegato le corrette manovre per lo spazzolamento, che tra l altro già applicavo. Mi ha parlato di intervento chirurgico qualora la situazione peggiorasse, ma sinceramente prima credo sia il caso di rimuovere i fattori che l'hanno causata! Mi sono quindi chiesta, se questa recessione può essere collegata al malposizionamento del canino inferiore, come si può notare dalla foto. Come é possibile determinare le cause di questa recessione per risolvere il problema? Ho fatto presente tutto ció al mio dentista ma pare che la malposizione dentale non sia stata presa in considerazione. A breve tornerò in studio per una ricostruzione e quindi potrei cogliere l occasione per esporre nuovamente il problema. Ringrazio anticipatamente

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/retrazione-gengivale/5933_recessione-gengivale.html

Forse dipenderà dal fatto che il suo dentista non è troppo "sensibile" nel cercare le cause dei danni alla bocca ed ai denti, ma si limita (come purtroppo fanno in molti...) alla cura delle manifestazioni delle malattie. A mio avviso, da questo dipende la definizione di "gnatologi" che si danno molti dentisti. Infatti lo "Gnatologo" non fa altro che porre la dovuta attenzione alla funzione dalla bocca (attività masticatoria, deglutitoria, respiratoria, fonatoria e posturale della mandibola, nei suoi rapporti diretti col cranio ed indiretti con tutto il resto del corpo), partendo dallo studio dell'occlusione dentale e dell'ATM. Nel suo caso (complimenti, ha dei denti molto belli!, anche se si notano abrasioni da bruxismo all'incisivo laterale inferiore) si vede chiaramente una mesioinclinazione degli assi sagittali del canino inferiore e dell'incisivo laterale superiore, che risulta anche un po' vestibolarizzato e con una piccola fissurazione che potrebbe essere stata causata dall'anomalo rapporto che questo dente potrebbe avere col canino inferiore. Adesso è improponibile fare uno studio ed una diagnosi dalla semplice foto che lei ha postato. Sappia comunque che il canino inferiore non dovrebbe andare in rapporto articolare coll'incisivo laterale superiore, durante i movimenti di lateralità, ma con il suo naturale antagonista che è il canino opponente ("guida canina"). Queste sono nozioni che hanno tutti i dentisti, perchè sono le più elementari. Queste nozioni non devono essere solo conosciute, ma anche applicate sempre, iniziando già dalla prima visita, e controllate subito, almeno con una cartina per articolazioni (quella che macchia i denti per controllare i contatti ed i precontatti). Nel suo caso, se in quella zona c'è un contatto anomalo o un precontatto, il dente più debole subirà una recessione parodontale (cioè della gengiva e dell'osso alveolare sottostante la gengiva, che si ritirano, scoprendo la zona radicolare del dente). Vogliamo attribuire la colpa di questa recessione al cattivo spazzolamento? Mi sembra puerile! Vogliamo allora aspettare che la recessione si aggravi, per poter praticare un costoso intervento chirurgico parodontale? Allora la cosa non è più puerile ma addirittura truffaldina! Cara Laura, auguri e cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Laura, a questo punto, dopo che le ho spiegato con cura che “sì, sull'incisivo superiore sinistro ha una Recessione Gengivale di Prima Classe di Miller,dato che non si estende fino alla giunzione mucogengivale e nella quale non vi è perdita di osso e di tessuti molli interprossimali! Si cura con un Innesto Libero di Gengiva , Il riposizionamento coronale del lembo (CAF) e sue varianti , Lembo Peduncolato Ruotato , Il riposizionamento laterale del lembo , Lembo con doppia papilla , Innesto bilaminare e sue varianti, Il lembo semilunare secondo Tarnow , lembo coronale posto a copertura di una membrana secondo i principi della GTR “, lei molto giustamente ma "SUBDOLAMENTE", perchè ha chiesto a noi, abbandonando la tanto da lei decantata fiducia nel suo Dentista, afferma di fidarsi del suo Dentista ed allora faccia questa domanda al suo Dentista e non a noi! E la invito a non fare queste domande subdole ed inutili dato che aveva già deciso di seguire e ripeto giustamente, i consigli del suo Dentista, e questo le fa onore, onore che però inficia totalmente con la sfiducia mostrata nel suo dentista favcendo la domanda a noi! Deve capire, e qui la prego di non capirmi male, che mi ha impegnato in una risposta e spiegazione facendo perdere del tempo che avrei potuto dedicare ai miei pazienti che stavano attendendo in studio per non venire meno al mio impegno di rispondere alle vostre e quindi sua domanda o ad altri pazienti che fanno domande nel sito e che attendevano "trepidanti" magari "sofferenti" la sospirata risposta! Ripeto il suo è un inestetismo che va curato e che crea patologia a livello della gengiva libera e del cemento radicolare, a prescindere dalla patologia gnatologica di disclusione canina errata!Le cause di una recessione sono innumerevoli e di natura Parodontale (che può non avere niente a che fare con la Parodontite che è un'altra patologia) e il trauma d'occlusione o la patologia gnatologica sono una concausa aggravante, non certo la causa in sè e per sè! Quindi va curato, a parte il fatto che è un inestetismo ripeto! Ovvio che poi si debba curare tutta la bocca dal punto di vista gnatologico -ortodontico previo studio gnatologico e cefalometrico con ceck up ortodontici che già in sede di prima visita si sarebbero dovuti rilevare almeno genericamente, insieme ad un sondaggio parodontale4 per rilevare e misure eventuali tasche parodontali che se ci fossero in concomitanza con la recessione, allora sì che bisognerebbe prima curare la Parodontite di cui sarebbero l'espressione e solo dopo la Recessione Gengivale!Che poi la recessione in se non abbia urgenza di terapia proprio perchè di prima classe di Miller (l'ho specificato apposta che era una prima classe!)e non delle successive seconda classe etc che raggiungono la linea di giunzione mucogengivale determinando una patologia urgente da curare, è tutto un altro discorso!Ma attenzione che la recessione va avanti e spesso è veloce e quindi si aggrava inutilmente quando ora con un banalissimo intervento di chirurgia parodontale mucogengivale o meglio gengivale (che però bisogna saper fare :) )si curerebbe! Spero per lei che questi ragionamenti e valutazioni siano state fatte! Io cerco di fare il mio lavoro di consulenza nel modo più serio e preciso e competente possibile e lei lo ha praticamente vanificato!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Le sue domande sono troppo tecniche per consentire una risposta a distanza che sia degna di essere presa in considerazione. Mi limito a dire che il suo dentista dovrebbe avere più possibilità di noi di rispondere adeguatamente ai suoi dubbi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Chi vede sa sempre di più di chi scrive, e le troppe parole sono a volte imprudenti. Dalla foto si vede solo che lo stato della sua dentatura è coerente con la sua età anagrafica. Diventa importante seguire nel tempo il suo stato di salute della bocca. La piccola usura inferiore è normale, altre seguiranno con il passare degli anni, come succede in tutti gli esseri umani normali. Tutti i dentisti siamo gnatologi, bravi se applichiamo il buon senso. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Laura, a parte il canino inferiore, anche l'incisivo laterale non è ottimamente posizionato; é stato forse perso precocemente un molare permanente? Da quanti denti si compone la sua bocca?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buongiorno Sig.ra Laura. La recessione gengivale è una perdita di gengiva aderente cheratinizzata attorno al dente. Le cause più comuni sono: spazzolamento errato o incongruo, malattia parodontale , malposizione dei denti, abitudini viziate che creano traumatismi cronici e particolare poco spessore dei tessuti gengivali " biotipo sottile". La recessione deve essere classificata secondo un criterio definito secondo " Miller " e in base a ciò stabilire un piano di trattamento che sarà volto ad eliminare le cause e a definire il trattamento più idoneo. In caso di recessione di grado medio il trattamento di chirurgia mucogengivale è indicato non solo per problemi estetici ma soprattutto per creare un margine di gengiva aderente cheratinizzata congrua in grado di coprire la zona di radice esposta. Cordiali saluti Dott. Aldo Amato
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Amato
Borgoricco (PD)

Necessita di essere visitato!controlli eventuali interferenze nei movim di occlusione,in lateralita e protrusiai e se dovesse essere tutto negativo colleghi il tutto alla posizione vestibolarizzata dello stesso dente che potrebbe essere causa del problema! Cordialmente

Scritto da Dott. Antonio Aiello
Rossano (CS)