Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 5

Problema gengivale

Scritto da giovanna / Pubblicato il
Ho 46 anni e dopo aver effettuato una seduta dall'igienista ho riscontrato che la gengiva al di sopra del dente incisivo laterale( è un impianto) era tutta rossa quasi sanguinante e il giorno dopo si vedeva bene che mancava un pezzetto di gengiva di conseguenza si vede quasi tutto il dente. Posso sperare in una cicatrizzazione e ricopertura del dente o a cosa andrò in contro? in attesa di una risposta, vi ringrazio anticipatamente.
Cara Giovanna parta dal presupposto che l'ablatore non si usa sugli impianti, ma l'igiene va eseguita con delle apposite curette non metalliche per evitare di rigare e danneggiare la superficie implantare. Deve comunque sapere che l'esposizione del colletto dell'impianto, specialmente nei settori anteriori, è una cosa fisiologica che, purtroppo, ad oggi ancora non è stata risolta completamente distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Implantologia dopo adeguato studio preimplantologico.Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara signora Giovanna...ahhhhhhhh questi impianti messi a tutti i costi....prima di fare implantologia bisogna fare una accurata diagnosi gnatologica e soprattutto parodontale per vedere se la sua bocca può ricevere l'impianto così come essa è! Spesso non può riceverlo o almeno si richiedono interventi di chirurgia partodontale o di riequilibrio occlusale, indispensabili! Anche una attenta anamnesi per evidenziare patologie sistemiche che costituiscono contrioindicazioni, bisogna valutare attentamente!...........Lei sta descrivendo una perimplantirte con recessione gengivale....occorre che la visiti un Parodontologo esperto ... sperando che non abbia anche una Parodontite generalizzata!.........................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente il suo impianto era già in una condizione clinica favorente all'esposizione. In buona sostanza l'igiene ha solo fornito quel minimo di trauma marginale per accelerare una esposizione che era scritta già nel sito di collocazione dell'impianto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente il problema è in essere da tempo, ma la gengiva è gonfia ed edematosa e "nasconde" la retrazione ossea. Tolto il tartaro e la placca, la gengiva guarisce e si contrae lasciando scoperto il colletto dell'impianto. Faccia valutare anche radiograficamente la zona dal dentista che ha messo l'impianto e che lo ha caricato ed eventualmente valuti anche la possibilità di rifare la corona un pò più lunga. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Giovanna, l'igienista dentale pratica le prestazioni su diagnosi dell'odontoiatra, che noi non conosciamo. Le consiglio di parlare con l'odontoiatra che dovrebbe aver formulato una diagnosi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)