Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 7

Sensibilità denti e trattamenti

Scritto da Giancarlo / Pubblicato il
Vi scrivo per un problema forse un po' banale. Siccome a causa di una carie un po' profonda al molare superiore il dentista ha dovuto ricorrere ad una riduzione della gengiva, ogni tanto ho una maggiore sensibilità al dente. Volevo sapere se l'applicazione di quei gel al fluoro può aiutare e anche se posso usare quello che ho a casa e che è aperto da diversi mesi (non è scaduto come data di confezione ma volevo sapere se una volta aperti hanno una durata molto limitata come ad esempio i colliri). Grazie e buona giornata
Salve, provi a farsi fare, dal suo dentista, applicazioni di nanoidrossiapatite sulla zona dove avverte la sensibilità. Normalmente in tre/quattro sedute il problema si risolve. Cordialmente tullio toti

Scritto da Dott. Tullio Toti
Verona (VR)

Gentile sig. Giancarlo, esistono svariati trattamenti desensibilizzanti molto efficaci, con o senza l'ausilio del laser. Il suo dentista saprà meglio consigliarla, considerando il suo caso. Cordiali saluti. prof. Vito A. Tomasicchio

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Sig. Giancarlo, non so di quale sostanza fluorata si tratta, per cui non so se è abbastanza stabile anche dopo tempo dalla sua apertura. Controlli se la sensibilità è solo al caldo e NON al freddo vada subito dal suo odontoiatra per accertamenti. Le ricordo, che il suo odontoiatra ha mezzi più potenti del semplice fluoro, per risolvere la sensibilità al caldo e freddo. Dott.Ruffoni Diego

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Giancarlo, oltre ad applicare il fluoro (che non credo scada con l'apertura della confezione, a condizione che sia stato ben richiuso), o altre sostanze desensibilizzanti, porga attenzione ad utilizzare nella zona indicata sempre uno spazzolino a setole morbide. Non spazzolini con setole dure nè medie ma morbide. Usi un movimento verticale per pulire i denti e non applichi una forza eccessiva del braccio sullo spazzolino. Altrimenti la zona sensibile resterà tale per un lungo periodo anche applicando sostanze desensibilizzanti. Cordialità. Dr Michele Caruso
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Giancarlo, i composti a base di fluoro sono ottimi per la sensibilità dentale, però se come dice la sensibilità è avvenuta dopo l'intervento descritto, penso che non basti l'applicazione domiciliare. Conviene far fare dal suo dentista un trattamento professionale, perchè più efficace per poi passare a un mantenimento domiciliare. Dott. Cristian Romano.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Giancarlo, mi accodo a quanto detto i colleghi. Il fluoro può aiutare, anche un dentifricio specifico per la sensibilità e un spazzolino a setole morbide, ma fondamentale è la modalità di spazzolamento, che ti hanno descritto i colleghi. Distinti saluti Dr Gerardo Cafaro

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Ciao Giancarlo. Concordo con i colleghi per quanto riguarda le applicazioni di prodotti specifici. Se non sono scaduti sono piu o meno molto efficaci. Io ,al momento, ne sto usando uno per i miei pazienti di ultimissima generazione. Si chiama CURASEPT SENSITIVITY. Però volevo porre attenzione su una cosa. Visto che hai parlato di una carie molto profonda, accertati con il tuo dentista che non si tratti in realta di una recidiva. A volte quando le carie sono molto estese e si cura il dente, al momento sembra che vada tutto bene, ma dopo un po il dente comincia a far male. A quel punto vuol dire che la dentina e quindi la camera pulpare, sono contaminati. Bisogna allora procedere con una devitalizzazione del dente. Cordiali saluti dott Giglio Andrea Roma www.studiodentisticogiglio.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)