Domanda di Retrazione gengivale

Risposte pubblicate: 5

Può l'ortodonzia aggravare la recessione gengivale?

Scritto da Gianfranco / Pubblicato il
Gentili Dottori, da circa un mese ho iniziato un trattamento ortodontico per risolvere un diastema tra i due incisivi superiori. Ho optato per l'ortodonzia linguale senza attacchi, il famoso "filo" posto nella parte interna della bocca che con l'ausilio dei retainers attivi raddrizza/sposta i denti. Premetto che prima di cominciare il trattamento ortodontico ho effettuato numerose sedute di igiene professionale per raggiungere una salute parodontale ottimale. Negli ultimi 4-5 anni ho sofferto di recessione gengivale dovuta a principi di parodontite. Ora la situazione è stabile e sotto controllo e infatti le mie gengive non sono mai state così rosa. Da quando ho iniziato con l'ortodonzia sto purtroppo rilevando il progredire della recessione gengivale. Può l'ortodonzia aggravare la recessione nonostante la scrupolosa igiene domiciliare e professionale? Grazie
Caro Signor Gianfranco, buongiorno. "Negli ultimi 4-5 anni ho sofferto di recessione gengivale dovuta a principi di parodontite"! Non è esatto. E' stato informato non correttamente! Le Recessioni Gengivali e la Parodontite, sono due patologie Diverse e che non hanno nulla a che vedere l'una con l'altra ma possono coesistere! In quest'ultimo caso bisogna prima curare la Parodontite e poi le Recessioni Gengivali! Ma non sempre le Recessioni vanno curate. Si curano solo se viene persa tutta la Gengiva aderente e la recessione "si approfondisce fino alla Linea di Giunzione Mucogengivale o addirittura oltre nella mucosa Alveolare che per la sua struttura elastica non è in grado di dare un attacco epiteliale e connettivale al dente e sopportare il trauma del bolo alimentare! Ovviamente si curano anche quando provocano inestetismi seri o che "disturbano il paziente, in qualsiasi modo, sensibilità, estetica etc. Per rispondere alla sua domanda: Si! Le Recessioni possono non solo aggravarsi per l'ortodonzia ma possono addirittura formarsi per una ortodonzia fatta in alcuni casi "con non appropriatezza"! Spiego: se avesse una Disgnazia Dento Scheletrica e non Dento -Dentale e/o venisse fatto spostamento non "corporale" ma rotatorio degli incisivi o di altri denti, in presenza di un Tavolato osseo Sottile, si potrebbero formare pericolose deiscenze ossee con gravissime recessioni spesso affrontabili terapeuticamente sia funzionalmente che esteticamente in modo molto complesso e con plurinterventi per evitare la formazione di gravi inestetismi, visti troppo spesso, da me Parodontologo, in questo tipo di terapie, per non metterle in rilievo ed in ogni caso da decidere solo dopo un esame cefalometrico completo, a tavolino e tanto altri accertamenti ortodontici. Avendo Lei Recessioni già ora, prima della Terapia Ortodontica, in Linea di Massima ed in Senso Lato Perché non conosco la Sua Situazione Clinica Mucogengivali (Recessioni) Ossea (Deiscenze) eventualmente Parodontali (Tasche Parodontali ed eventualmente anche Difetti Ossei, esse le si sarebbero dovute curare prima di iniziare la terapia Ortodontica. In linea di massima perché a volte non è necessario ma lo si deve stabilire e pianificare con una corretta diagnosi che può fare solo il Parodontologo! Ripeto, troppe volte ho visto Recessioni dopo l'Ortodonzia per non sottolinearlo! Si faccia visitare ora da un bravo Parodontologo perché decida se fare una terapia di mantenimento da rivalutare a fine cura ortodontica o addirittura intervenire ora, durante la terapia Ortodontica e rivalutando sempre il tutto poi alla Fine di essa! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig, Gianfranco tutto è possibile, se spostiamo ortodonticamente un dente fuori dalle basi ossee abbiamo altro che la retrazione! Per questo che prima di un trattamento ortodontico si esegue uno studio del caso dove si simulano i movimenti dei denti rispetto all'osso. Per cui a distanza senza conoscere lo studio del caso e senza clinica, non possiamo rispondere correttamente alla sua domanda.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Gianfranco, tutto è possibile, anche che l'ortodonzia aggravi una recessione. Poi bisogna capire di cosa soffra. Le recessioni sono una cosa, la malattia parodontale è un'altra. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera sig. Gianfranco, può succedere che il trattamento ortodontico aggravi una recessione gengivale soprattuto se il movimento del dente non è quello programmato. Consulti con sollecitudine il suo professionista che vedrà saprà risolvere la situazione.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sí é possibile, e dovrebbe essere già stato informato su questa possibilità. Solitamente o si gestiscono prima i problemi parodontali, o si interviene dopo la terapia ortodontica, sempre tenendo il paziente a conoscenza.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia