Domanda di Restaurativa

Risposte pubblicate: 5

Ho i due incisivi centrali che hanno avuto problemi a livello di abrasione dello smalto

Scritto da Stefano / Pubblicato il
Salve, ho i due incisivi centrali che hanno avuto problemi a livello di abrasione dello smalto in alto (per colpa mia che ho usato il bicarbonato), e due scheggiature in basso causa attività sportiva. Per cui alla fine il dentista di Milano che mi era stato consigliato e a cui mi sono rivolto mi ha proposto di fare delle "faccette in composito", perchè io sono contrario alla faccette in ceramica, perlomeno per ora. Il materiale usato nel restauro è il "diamond crown", un materiale policeramico bìocompatibile che senz'altro anche voi conoscerete ma che purtroppo mi risulta usano in pochissimi. Il problema ora è che ora dovrei dare un ritocco, o forse rifare il lavoro non so, perchè il dente di sx è diventato più opaco e lo sento più ruvido a contatto con il labbro, e in più noto delle discromie che prima non c'erano. Di tornare ancora a Milano però non avrei intenzione, per cui vi chiedo se c'è qualcuno tra di voi che abbia lo studio vicino a dove abito (io sono di Pisa) e che usi questo materiale per restauri come descritti, o che sappia dirmi, se vuole, qualche collega che lo usa. Se questo non fosse possibile indicatemi in alternativa un materiale altrettanto valido e dalle caratteristiche simili al diamond crown e che si adatta a questo tipo di lavori. Ringrazio della cortese attenzione, attendo una vs risposta. Cordiali saluti
Sig.Stefano, non capisco come lei possa decidere con quali materiali debba essere curato, non essendo un esperto della materia che ha già provocato danni alla salute dei suoi denti. Le consiglio di affidarsi alle mani esperte di un semplice odontoiatra della sua zona, senza interferire sul tipo di cure, solo così avrà un responsabile a cui far riferimento e le corrette cure per la conservazione futura della sua bocca.Il materiale da lei pubblicizzato e decantato può essere acquistato e semplicemente utilizzato da qualunque odontoiatra, chissà perché non è utilizzato quotidianamente dalla maggior parte dei professionisti?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Stefano, il diamond crown è semplicemente una marca di composito. Personalmente uso un altro tipo di composito e ne sono contento, perciò non cambio. Deve cercare un bravo dentista, non una marca di composito. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Stefano, va bene essere pieni di sè, ma non la presunzione di saperne più di un Dentista o addirittura dire "materiale policeramico bìocompatibile che senz'altro anche voi conoscerete ma che purtroppo mi risulta usano in pochissimi." Mi verrebbe da interrogarla in biotecnologia odontoiatrica, scusi rinasce in me la passione dell'aver insegnato per tanti anni all'Università! Dà fastidio sentir dire da un paziente che lui ha fatto uno studio particolare scientifico e statistico per sentenziare che il diamond crown è il miglior materiale estetico e che pochi dentisti lo usano. Potrei divertirmi a spiegarle che non è altro che uno dei tanti materiali estetici e che io volutamente non uso perché preferisco giocare sulle diverse granulometrie che hanno altri materiali estetici, come quelli che uso io, più adattabili alle esigenze cliniche che sono sempre diverse e differenti! Poi il cercare un Dentista non in base alla bravura, notorietà, competenza, professionalità, ma in base al materiale usato è veramente "grottesco"! Se permette sono io che decido non solo il materiale ma soprattutto la metodica terapeutica più idonea per risolvere il suo problema e quella delle faccette in materiale estetico non è senz'altro la migliore. Non le spiego perché, perché lei lo saprà meglio di me!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, lei è l'esempio di come la pubblicità e le nuove frontiere della comunicazione, tramite i media, portino i pazienti verso uno specifico prodotto, anche in ambito medico! Questa è la realtà con la quale dobbiamo confrontarci anche noi medici, specialmente riguardo i trattamenti terapeutici dettati da motivazioni di carattere estetico! Personalmente sono un dentista moderno, sensibile ai mutamenti di costume e molto aggiornato sulle innovazioni della scienza e della tecnica, sebbene se mi sento tradizionalista come formazione culturale, per cui non mi sento biasimarla, e le rispondo in base alla sua precisa richiesta di un materiale alternativo. Quindi, se non riesce a trovare un dentista che usa il composito Diamond Crown per ritoccare e reintegrare le sue faccette, e dato che l'uso di altri compositi potrebbe non essere sufficiente per il ripristino estetico che lei si aspetta, mi permetto di consigliarle di rifare "ex novo" le sue ricostruzioni, utilizzando le ottime faccette Lumineers, bellissime, molto resistenti e che non ingialliscono nel tempo. Le cerchi sul web e troverà anche l'elenco dei dentisti certificati che utilizzano questa tecnica. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, francamente non riesco a spiegarmi il motivo per il quale Lei è contrario alle faccette di ceramica. La ceramica di sicuro non le avrebbe dato i problemi che lei oggi denuncia. Esistono molti validissimi compositi, ma le caratteristiche delle nuove ceramiche ancora devono essere eguagliate. Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)