Domanda di Restaurativa

Risposte pubblicate: 7

Riallineamento della dentatura

Scritto da raffaele / Pubblicato il
Vorrei sapere se fosse possibile su due arcate dentarie sup/inf che presentano interspazi da 2 a 3mm ed in special modo l'arcata superiore con incisivi molto spaziati, se fosse possibile adoperare un allineamento programmato di riavvicinamento della dentatura come quelle protesi che usano i pugili che usano prima e durante il match, non sono al corrente ed essendo ignorante in materia, ma avendo questo problema vorrei discutere della possibilità di avere una chiarificazione di un programma di riallineamento della dentatura. Grazie della cortese risposta che attendo con rispetto. Raffaele
Gengivite e Parodontite. Disegni esplicativi fondamentali. Dei Dr.i Claudia e Gustavo Petti di Cagliari
Caro signor Raffaele, nella terza foto si vedono chiaramente delle papille interdentali non solo decapitate ma addirittura con forma inversa, ossia non a piramide o convessa ma concava e tra canino sup dx e l'incisivo sup. dx. c'è un margine gengivale infiammato, liscio e che ha perso l'aspetto a buccia d'arancio della gengiva aderente e libera sana. Questo per dirle che probabilmente lei ha una Gengivite o addirittura una Parodontite. Questa incide certamente sullo spostamento dei denti in una bocca che già come base presenta diastemi e patologie gnatologiche occlusali e di disgnazia, ossia ortodontiche! Ha bisogno quindi di una visita Parodontale con misurazione delle tasche parodontali, preparazione iniziale parodontali della bocca se venissero confermate le tasche, curettage e scaling, modelli di studio, Rx parodontali endorali complete e visita di rivalutazione parodontale. Questo per la Gengivite, Parodontite. Per l'Ortodonzia invece La diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale. Come vede non è tutto così semplice e matematico. Occorre l'intervento della mente, dell'intelligenza, della Cultura, dell'esprienza, in una parola delle capacità Cliniche Diagnostioco-terapeutiche del Dentista. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Credo che prima di tutto dovra' fare una visita approfondita dello stato dei tessuti di sostegno dei denti e delle lastre. Sembra che i suoi denti non siano adeguatamente sostenuti dal parodonto e quindi occorre un parere del parodontologo che collabori con l'ortodontista.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Sig. Raffaele, non possiamo rispondere alla sua domanda perché dall'esame delle foto pare che soffra di malattia parodontale. Pertanto le consiglierei di effettuare una visita presso un parodontologo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig. Raffaele. Faccia completo riferimento alla risposta del dr. Petti. Tenga presente che quello che lei desidera si può ottenere solo con un apparecchio ortodontico, da stabilire. La sua esigenza è del tutto legittima e condivisibile, e una ortodonzia alla sua età non è fantascienza se le condizioni parodontali lo permettono, anzi, se sarà possibile, il migliore allineamento occlusale, allungherà di molto la vita dei suoi denti perchè la bocca funzionerà meglio, sempre con la massima cura per l'igiene. Tutto da verificare..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sicuramente potranno essere riallineati, ma prima dovrà risolvere il problema parodontale che sicurarmente è preminente nel suo caso e necessariamente deve essere risolto prima del disallineamento. Si rivolga ad un collega parodontologo prima di tutto ed una volta recuperata la salute dei suoi elementi dentari pensi all'ortodnzia se si invertissero le terapie rischierebbe di perdere ulteriore supporto ai suoi denti cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Raffaele, un trattamento parodontale e ortodontico è indicato nel suo caso che può terminare con la riabilitazione dei denti mancanti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Raffaele, il trattamento del suo caso è in ordine: 1)parodontale; 2) ortodontico ed eventualmente 3) protesico.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia