Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 5

Dal mese di gennaio 2014 ho una protesi provvisoria sia superiore che inferiore.

Scritto da giuseppe / Pubblicato il
Dal mese di gennaio 2014 ho una protesi provvisoria sia superiore che inferiore. Quest'ultima tutto ok invece ho problemi per quella superiore. Ho continuo stimolo di vomito e sono costretto a toglierla. Il dentista ha provato ad accorciarla, allungarla insomma ha fatto di tutto e di più. Abbiamo capito che ho poca salivazione e ho usato della saliva artificiale. Il problema sussiste lo stesso. Alcuni giorni riesco però a tenerla di più tranquillamente ma ci sono giorni che è impossibile!!!! ho problema di reflusso può essere questo la causa? aiutatemi per favore. grazie
Caro Signor Giuseppe, per aiutarla bisognerebbe Visitarla Clinicamente, per valutare i parametri preprotesici del suo apparato stomatognatico come la profondità del fornice, la presenza di una adeguata cresta ossea, la sua regolarità di forma, la quantità di Gengiva Aderente e di mucosa alveolare, la presenza di frenuli, i rapporti gnatologici tra arcata superiore ed arcata inferiore edentule, la dimensione verticale, la ricerca del punto di passaggio tra palato duro e mole per costruire un efficace chiusura posteriore della protesi superiore e tantissime altre cose ancora. Se non ci fossero le condizioni per potere avere una protesi comoda e con buona tenuta, bisognerebbe intervenire chirurgicamente sulle formazione anatomiche descritte. Bisogna anche vedere poi con che tecnica sia stata costruita la protesi. La protesi rimovibile non è semplice per chi non la sa fare. In particolare per chi non conosce le tecniche con Hidrocast, materiale che cambia forma adattandosi alle mutazioni di osso e gengiva entro certi limiti e soprattutto, magari abbinandolo al Metodo migliore in assoluto che è quello di J. Schreinemakers per la costruzione delle protesi rimovibili totali ma pochissimi lo sanno fare!Legga nel mio profilo "La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e si tranquillizzi, La soluzione c'è sempre! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo Sig. Giuseppe, la protesi totale è sicuramente una modalità riabilitativa che si discosta sensibilmente dal ripristino fisiologico della funzione masticatoria poichè non è presente l’ apparato di supporto dei denti ( radice e lagamento parodontale ) in quanto gli stessi mancano. Il sostegno della funzione è quindi affidato alle gengive ed all’osso sottostante mediante la realizzazione di una placca di resina che da una parte porta delle corone dentali e dall’altra invece si appoggia sulla gengiva. Anche quando la protesi è realizzata in maniera perfetta, esiste, per quanto sopra descritto, la necessità di un adattamento da parte del paziente. Un esempio: correre con un paio di pantofole ….si può fare ma occorre un adattamento non da poco per evitare di inciampare o di di perderle. C’ è chi si abitua subito, chi mai e poi tutta una serie di situazioni intermedie, fatte di controlli, aggiustamenti, riparazioni etc. Bisogna capire lei in quale delle situazioni descritte si trova, o se invece ci sono carenze relative alla realizzazione della protesi. Ciò premesso è doveroso informarla che oggi è invece possibile realizzare una protesi fissa che, supportata anche da soli 4 impianti, può ridonarle il piacere di masticare, parlare e sorridere in assoluta libertà. Questa soluzione è idonea anche in casi di ridotto supporto osseo in quanto, tramite una diagnosi ed una pianificazione guidata ed assistita dal computer, è possibile individuare siti altrimenti non raggiungibili con le tecniche tradizionali, dove poter istallare impianti. Questa tecnica prevede inoltre la realizzazione dell’intervento senza dover praticare incisioni e senza punti di sutura con una notevole riduzione dei disagi intraoperatori e post-operatori. E' anche possibile applicare, sempre nella stessa seduta, una protesi fissa provvisoria . Per maggiori informazioni può consultare il mio sito. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Buda
Napoli (NA)

Non mi è ben chiaro il concetto di protesi removibile provvisoria? L'ha fatta in attesa di un intervento di riabilitazione implanto - protesica? Solitamente, se come piano di trattamento si stabilisce una riabilitazione con protesi mobili queste sono definitive pressoché da subito.... Al di là di questo, se si tratta, come suppongo, di una protesi mobile completa, per questioni di dimensione e di ingombro sicuramente la superiore presenta maggiori difficoltà rispetto all'inferiore (presenza del palato in resina o del cosiddetto "ferro di cavallo"). Detto questo, senza poterla visitare clinicamente, risponderle è pressoché impossibile perché le varianti ed i fattori che entrano in gioco sono molteplici (profondità del fornice, altezza - spessore cresta ossea residua, inserzione dei frenuli, dimensione verticale, salivazione del paziente, patologie sistemiche correlate quali esofagite da reflusso, condizione delle articolazioni).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Valuti la stabilita della sua deglutizione ritrovando i suoi parametri individuali modificati dalla edentulia

Scritto da Dott. Giorgio Guarnieri
Roma (RM)

Sig. Giuseppe, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, chieda perchè dopo 8 mesi non si passa ai definitivi? e poi ci riscriva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.