Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 4

Quale materiale per la protesi?

Scritto da Anna / Pubblicato il
Salve a tutti. Dopo quasi 3 anni non siamo ancora riucite a trovare un materiale per protesi al quale mia madre non sia allergica. Ultimo provato Deflex Poliammide, è stato un disastro: bocca gonfia, conati di vomito, ghiandole del collo ingrossate e giramenti di testa. Non sappiamo più che fare, allego il file con il risultato dei test. Nessuno sa consigliarci un materiale adeguato? Secondo voi potremmo prendere in considerazione l'ipotesi degli impianti in titanio e corone in ceramica o potrebbe essevi un materiale per protesi mobile adatto alla situazione di mia mamma? Non contiamo più il numero dei dentisti visitati. Grazie in anticipo per le risposte.
Cara Signora Anna, buongiorno, immagino che si riferisca ad una protesi rimovibile scheletrata e non ad una protesi rimovibile totale. Il primo è detto per semplificare e volgarmente, scheletrato, il secondo, protesi totale, volgarmente Dentiera. Lei non specifica ma da quanto scrive sembrerebbe proprio uno scheletrato. Bene, basta fare lo scheletro e i ganci, i rest etc, tutti in oro con denti in ceramica supportati da materiali anallergici e non ci potranno essere reazioni allergiche. A parte il fatto che mi lascia perplesso il tutto perché la Diagnosi di Allergia mi sembra un po' "campata in aria", frettolosa, non approfondita. Una cosa è l'intolleranza, un'altra cosa è l'allergia. A tutti i materiali poi, anche alla amalgama, mah! Consulti un bravo Immunologo ed Allergologo e un bravo Dentista. Vedrà che si risolverà tutto. Legga sul mio profilo "La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti". Avrà le idee più chiare. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Anna, ci sono moltissimi materiali di costruzione delle protesi, un buon odontoiatra li può consegnare all'allergologo che li utilizza per dei patch-test cutanei stabilendo il più idoneo, oppure se possiede un po'di esperienza può applicarli direttamente lui stesso al paziente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Premesso che è difficilissimo risponderle adeguatamente, data la complessità della situazione, il mio consiglio è: visita allergologica molto approfondita relativa ad intolleranze ed allergie; se si tratta di protesi mobile scheletrata, oro e ceramica (per i denti); se si tratta di protesi mobile totale e c'è la possibilità di avere una soluzione implantare, titanio e ceramica.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Anna, la risposta è ardua, le possibilità di allergie sono molteplici e spesso gli allergeni sono miscelati anche in piccolissime quantità nei materiali. L'ipotesi degli impianti in titanio è secondo me percorribile, utilizzando successivamente corone in zirconia che hanno dimostrato eccellenti qualità di biocompatibilità. Ho esperienza di un caso di una signora affetta da M S C ( una rara forma di intolleranza a numerosissime sostanze chimiche) ottimamente risolta con impianti e zirconia. E' ovvio che tutto andrebbe testato. Cordialmente gustavo de felice
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.