Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 7

Come posso porre rimedio al problema?

Scritto da alberto / Pubblicato il
Salve, ho appena terminato un importante e molto oneroso piano terapeutico con il risultato di una protesi nella forma di un ponte nell'arcata superiore che comprende 13 elementi, suddiviso in 3 segmenti. Purtroppo il segmento anteriore che comprende i 4 incisivi (di cui non ho più nemmeno le radici) e che è ancorato ai due canini (che erano sani, ma che sono stati limati per diventare monconi) nella parte più prossima alla gengiva lo sento muovere, con una sensazione estremamente fastidiosa. Sento che "scatta", quando parlo, quando bevo, i liquidi passando nella zona causano questi scatti, È VERAMENTE MOLTO FASTIDIOSO. In malo modo mi è stato intimato di decidermi a farmi mettere il cemento definitivo, in quanto ho ancora il cemento provvisorio, io però ho chiesto un altro consulto, dal quale è emerso che sarebbe stato più congruo inglobare nel segmento anteriore del ponte anche i premolari, ricorrendo quindi ad un ponte definito circolare, io quindi non avrei o la avvertirei molto meno quella sensazione di movimento, CHE RIPETO È TERRIBILMENTE FASTIDIOSA. Oppure mi si è prospettata l'ipotesi di impianti endo-ossei anteriori. Come posso porre rimedio al problema? Grazie.
Riabilitazione Orale e Parodontale Completa in un Caso Clinico Complesso. Da casistica del Dr. Gusavo Petti Parodontologo Protesista di Cagliari
Caro Signor Alberto, ha molta confusione in fatto di protesi! Parli col suo Dentista e tenga presente che la protesi va cementata il più presto possibile se no si scementa e si possono formare carie e malacie dei monconi! Via web senza vederla e vedere la protesi non posso fare niente. Di solito una protesi circolare, ossia che riveste tutti i denti di una arcata (FINO AI PREMOLARI NON è CIRCOLARE!!!), necessita di rompiforze tra i canini ed i premolari! Per progettare una protesi circolare razionale, bisogna essere protesisti esperti in riabilitazione orale completa in casi clinici complessi! Parli col suo Dentista e si faccia spiegare il perchè ed il percome di tutto! Tenga anche presente che una protesi fissa deve essere stabile! Ovvio che poi se fosse cementata provvisoriamente, nel momento in cui si scementasse, si muoverebbe. Quindi bisogna verificare che la protesi sia "fatta bene, che i moncono siano preparati bene e che accolgano le corone protesiche in modo congruo. A questo punto la protesi è imperativo che venga cementata definitivamente!Legga nel mio profilo " Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "Riabilitazione Orale Parodontale e Protesica Completa, in un Caso Complesso di Compromissione Grave Parodontale ossea, conservativa, endodontica, protesica in presenza di insufficienza di gengiva aderente.".Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La protesi deve essere fissa e senza scatti. (Vedi il dott Petti). Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

In odontoiatria vi sono poche cose difficili da realizzare come una protesi circolare. Certo, a grandi linee sono capaci tutti, farlo bene invece è un'altra cosa. Se si può evitare quindi ritengo che sia meglio. Nel suo caso specifico, non so dirle se estendere l'ancoraggio sia una alternativa praticabile oppure no, ma (stando solo a ciò che scrive) mi sembra che a lavori ultimati, o quasi, si stia ancora vagliando una alternativa, cosa che invece deve essere fatta per prima. Credo sia meglio che parli apertamente dei suoi dubbi al collega, e vedrà che si troverà una soluzione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Alberto, bisognerebbe essere sicuri che sia stata fatta a regola d’arte. Quando si fa la prova fusione bisogna valutare che calzi in modo perfetto senza scatti o movimenti. Se vi sono bisogna separare le corone e valutare i singoli elementi. Se tutto va a posto bisogna fare un rimontaggio altrimenti va rifatta l’impronta e rifatta la fusione. Comunque non può rimanere a lungo con il cemento provvisorio, rischia una carie ai monconi con tutte le conseguenze del caso. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

La fissazione circolare è il rimedio facile dei dentisti più ignoranti, perché ogni dente dovrebbe restare autoportante. Lo scatto che lei sente si chiama "skid" e deve essere annullato tutto (!) prima della cementazione. Questa irregolarità non è piccola cosa perché - anche se piccola - sicuramente sarà il motore di un aumento penoso del tono muscolare, che porta in breve tempo a gravi conseguenze. Visto che "in malo modo mi è stato intimato di decidermi" le ricordo che esiste il vincolo legale della obbligazione di risultato (compresa la pace muscolare), in difetto del quale risultato lei ha diritto di recuperare anche gli acconti versati. Stia calmissimo, perché c'è giurisprudenza medico legale costante. La controparte si agiti quanto vuole, purché faccia quel che deve, anzi ha mancato di fare finora. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Alberto, non potendo sapere il punto di partenza del suo percorso, posso limitarmi a disquisire sulla fine dello stesso, certo un ponte di 6 elemento che carichi solo sui canini non è esattamente da "manuale", sopratutto se sono stati protesizzati anche gli elementi più posteriori, l'ipotesi degli impianti sarebbe stata da considerare ma ne esistevano le condizioni cliniche e fisiologiche? Allo stato attuale, sicuramente mantenere questa protesi in cementazione provvisoria significa aggiunge altre problematiche, perchè si puo pregiudicare la salute dei monconi, del parodonto e delle gengive. la soluzione? si affidi al suo dentista o ne scelga un'altro che le dia sicurezza. Tutti noi che rispondiamo via web possiamo solo dare la nostra visione ma in assenza di dati clinici, assolutamente imprescindibili per dare una giusta interpretazione del problema. Tanti auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Cambria
Catania (CT)

Sig. Alberto, metta in comunicazione tra di loro i due odontoiatri e controlli anche che entrambi siano iscritti all'ordine dei medici. Perché si prende queste responsabilità e non vuole cementarli definitamente?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.