Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 8

Il dentista dice che le scementazioni sono dovute ad una incompleta masticazione. Ciò è possibile?

Scritto da Paola / Pubblicato il
Buongiorno. Mio fratello ha eseguito un ponte circolare superiore da molare a molare. Il dentista lo ha cementato provvisoriamente perché mio fratello deve fare degli impianti inferiori (gli mancano completamente i denti dal canino fino al dente del giudizio). Nel frattempo, per motivi di salute, mio fratello ha rallentato l'esecuzione del lavoro inferiore per circa 2 anni. In questo periodo il ponte superiore si è scementato più volte. Il dentista allora lo ha ricementato varie volte sempre con cemento provvisorio in quanto dice che, dovendo fare il lavoro inferiore, avrebbe dovuto alzare la masticazione e quindi era possibile dover modificare l'articolazione del ponte superiore. Nel frattempo sono marcite alcune radici del ponte superiore (il ponte è tutto su denti naturali). Il dentista dice che le scementazioni sono dovute ad una incompleta masticazione. Ciò è possibile? Come si interviene? Grazie
Gentile Paziente, i punti che lei descrive sono tre: da due anni il ponte superiore di suo fratello è in bocca, fissato con cemento provvisorio e adesso alcuni monconi dentali protesici sono cariati (anche irrecuperabili?). Il cemento provvisorio non può garantire il completo sigillo, a così lungo termine, nei confronti dell'infiltrazione salivare al di sotto del manufatto protesico (che immagino sia provvisorio) perchè si può "dissolvere", quindi la carie è un'evenienza che sia suo fratello che il suo dentista devono conoscere. Inoltre l'occlusione (come i denti appoggiano tra loro) alterata a causa della mancanza di un considerevole numero di denti, ha determinato lo sviluppo di forze non bilanciate che sono un'altra causa delle decementazioni. A questo punto le ipotesi sono due (noi on-line non possiamo saperlo): --- i denti cariati sono comunque recuperabili con tecniche di odontoiatria conservativa, endodontica, protesica --- i denti cariati non sono più recuperabili e bisogna trovare soluzioni alternative Se suo fratello era stato informato dei rischi che correva nel ritardare l'esecuzione del lavoro protesico ed ha comunque atteso due anni, dovrà farsi carico del nuovo lavoro e delle spese. Se invece non era stato mai informato del rischio ed il suo dentista si è soltanto limitato a ripetere le cementazioni provvisorie quando necessarie, sarà il dentista a dover risolvere il problema a sue spese. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Cara Signora Paola, buongiorno a Lei, saluti per me la tanto "amata" Savona, dove ho vissuto i primi 17 anni della mia vita. Vivevo nel Palazzo Lamba Doria, affacciato sul porto, prima della Torre della Campana, causa di trascorse guerre tra Genova e Savona! Scusandomi per l'Off topic, veniamo a Lei, cara Signora, o meglio a suo fratello. Una volta preso atto che suo Fratello avrebbe traslato il lavoro terapeutico inferiore, il ponte superiore lo si sarebbe dovuto fare articolare con una protesi provvisoria rimovibile inferiore con l'articolazione e l'articolato giusto, da tenere fino alla esecuzione della riabilitazione definitiva fissa inferiore. In questo modo, oltre ad una giusta articolazione ed occlusione che avrebbero mantenuto la corretta dimensione verticale, la protesi superiore la si sarebbe potuta cementare definitivamente! Questa è la via a mio giudizio da seguire anche ora, salvando le radici ed i monconi con pernimonconi che con un po' di capacità, transfert e telescopiche, si possono fare senza bisogno di rifare tutta la protesi superiore! Questo, "a naso" ed in teoria, perchè non conosco la reale situazione clinica di suo Fratello, ma le è utile per avere una indicazione importante , terapeutica! Legga nel mio profilo "La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti"Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Paola, confermare se le parole del suo odontoiatra siano veritiere o meno, non risolve il problema; ora occorre semplicemente passare al più presto alla soluzione definitiva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig.ra Paola, una cementazione provvisoria si esegue a volte per un periodo di prova del lavoro, che però deve essere breve, perché il cemento provvisorio tende a dissolversi, il che spiegherebbe il motivo della perdita delle radici superiori. Non comprendo invece il problema del ponte inferiore su impianti, dal momento che l'articolato superiore si adatta sull'inferiore. Le consiglio pertanto, una volta risolto il problema delle radici non recuperabili (sostituibili con impianti?), di far cementare in via definitiva il ponte, per motivi di sicurezza. Due anni sono troppo lunghi per un circolare cementato provvisoriamente. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Paola, la mancanza di parecchi denti nell'arcata inferiore può spiegare le continue scementazioni. Purtroppo però questo ha portato a problemi ai pilastri dei denti superiori. Questo andava previsto. Bisognava procedere alla cementazione definitiva del ponte superiore e ad una protesi mobile provvisoria nell'arcata inferiore. Sicuramente ora saremmo ad una situazione migliore. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Il ponte circolare da molare a molare in un pezzo unico è quasi un presagio di sventura, e oggi si cerca di evitalo il più possibile. Sotto abbiamo il pacchetto anteriore superstite che concentra il carico di lavoro, e - per la legge di geometria delle leve - disloca verso il basso la sezione estrema superiore. Il cemento provvisorio, se le parole hanno un senso compiuto, non è un cemento a lungo termine. Sicuramente le infiltrazioni hanno covato una o più carie maligne che presto avranno gravi conseguenze. Siamo sinceri. In una bocca senile - non parlo di età anagrafica ma solo di età dentale - bisogna mettere buon senso, e riconoscere che adesso due protesi mobili parziali scheletrate, e ganci e bene equilibrate come rapporto di combaciamento, sarebbero il massimo dei buoni risultati con il minimo di spesa. Tralascio altre considerazioni che sarebbero interessanti. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Paola, quando, per cause di forza maggiore, non è possibile completare i lavori protesici nei tempi previsti è sempre importante effettuare controlli periodici per verificare che tutto proceda senza "sorprese". sicuramente una masticazione incompleta rende meno omogeneo il carico che viene distribuito sui denti residui e quindi occorre ancora maggiore controllo. a questo punto è però importante cercare di portare il lavoro "in zona di sicurezza" per evitare di perdere ulteriori denti e non compromettere, se possibile, il lavoro già iniziato superiormente. occorre che Suo fratello, superati i problemi di salute generale, prenda impegni precisi nel programmare con il dentista le prossime terapie e, se dovesse interromperle, che rimanga sempre sotto controllo periodico. è poi importantissimo mantenere una igiene domiciliare precisa e consultare il dentista in caso di qualsiasi dubbio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

E' importante effettuare controlli ravvicinati nel tempo se la protesi viene cementata provvisoriamente onde evitare la formazione di carie. Ma questo il suo dentista sicuramente lo sa già. .

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.