Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 5

Devo sostituire un circolare in ceramica di 8 elementi per completarlo con uno a 14 elementi

Scritto da Anna / Pubblicato il
Buongiorno devo sostituire un circolare in ceramica di 8 elementi ( mi e' durato 27 anni) per completarlo con uno a 14 elementi. Chiedo un parere in quanto dovendo sistemare i posteriori, mi hanno già devitalizzato i premolari e molari rimasti, chiedo se e' meglio fare un circolare completo o 3 diversi elementi. 8 gli originali e 3 più 3 laterali. In che materiale mi conviene farlo? Il mio precedente e ottimo ponte era diventato un po corto. Premetto che il mio storico dentista e odontotecnico purtroppo non sono piu' in vita. Grazie Anna
Cara Signora Anna, senza visitarla e conoscere la sua situazione clinica non è possibile rispondere adguatamente! Di solito personalmente evito di dividere in segmenti liberi per evitare "spostamenti" e "dislocamenti" per esempio del gruppo frontale che, se libero dai settori latero posteriori e posteriori, potrebbe dislocarsi in avanti per vari motivi. L'ideale sarebbe fare un unica protesi ininterrotta su tutti i denti ma se un domani dovesse intervenire sorgerebbero problemi di costi! Allora sono state ideate le corone telescopiche, in pratica due corone una sull'altra, quelle di sotto singole e quelle di sopra unite tra loro ed avvitate. Se si verificasse qualche problema, si sviterebbe la protesi posta sopra e si curerebbe il moncone sotto riavvitando poi la protesi di sopra. Ma costa molto anche questa soluzione! Allora la soluzione che più concilia tutte le problematiche è quella di realizzare una protesi fissa in tre sezioni ma con, a livello distale ai canini, dei rompiforze che non sono altro che manufatti di altissima precisione maschi e femmine che "legano" le tre protesi in una unica e se un domani si dovesse intervenire si interverrebbe solo su un terzo della protesi con abbattimento dei costi e nello stesso tempo avendo una struttura unica ma separabile! Questo se le corone protesiche vengono fatte in una bocca con patologie protesiche (mancanza di denti da sostituire protesicamente), parodontali o gnatologiche, ovviamente prima curate debitamente con la chirurgia ossea parodontale e la riabilitazione occlusale! Se invece avvenissero, ma mi aguro proprio di no, solo per motivi estetici (disdicevole!!!! E lo sottolineo!) allora si potrebbero fare anche singole corone, tutte singole e sarebbe l'ideale ma occorre una precisione fuori del comune per regolarizzare e ricreare tutti i punti di contatto interprossimali senza modificare gnatologicamente l'occlusione. Ovviamente, in tutti i casi, nel massimo rispetto del Parodonto! Legga sulmio profilo "Le protesi dentali fisse

Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti".

Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.


CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente non vedendo immagini e radiografie è difficile darle un consiglio, non capisco perchè si debba aumentare il numero di denti nel circolare, se gli elementi sotto il circolare erano in buone condizioni, se non lo erano forse sarebbe stato opportuno eseguire degli impianti osteointegrati, valutando l'ipotesi di eseguire corone singole, questo per evitare appunto che si debba smontare tutto il lavoro per varie problematiche. Per quanto riguarda i materiali dove possibile ceramica senza metallo tipo disilicato di litio oppure lo zirconio. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Per punto di principio, è meglio dividere in almeno tre sezioni, se non altro per ridurre il danno economico in caso di problemi. Materiali. Il top è la porcellana cotta su base metallica in lega preziosa. Oggi per ragioni economiche, si tende ad usare leghe vili o quasi come supporto per la porcellana. Possono anche andare. Segue il composito su base metallica. Questa plastica di ultima generazione, rinforzate con fibrille di leucite, ha durezza che si avvicina a quella dello smalto, e può durare molto bene almeno per un decennio. Da sconsigliare il disilicato di litio, che sarebbe il vetro gorilla, anche difficile da pigmentare per una persona in età matura. Inoltre ha problemi di cementazione che non posso enunciare in sintesi. Lei lo riconoscerà nelle persone che esercitano le arti dello spettacolo perché, sotto flash, la dentatura ha un riflesso agghiacciante come fosse neve al sole in alta montagna. Anche l'ossido di zirconio, detto zirconia, è sconsigliabile per la sua imprecisione. Sta per uscire da Torino uno studio avanzato sull'argomento. Il punto di discrimine dello zirconio è che non si può tagliare. Non è proprio così, ma per lei è come se lo fosse, e se il suo ponte di otto elementi avesse un sottostante marcio, i sette denti rimanenti non si possono liberare, per una disperazione da viaggio a Lourdes. Le ho spiegato come stanno le cose a colpi di fulmine. Ora le chiedo: ma è tanto importante il materiale? Quale era il metallo e il vetro colorato (detto ceramica) che ha tenuto in bocca per 27 anni? Il cavallo che vince non si cambia. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Anna, queste scelte le deve fare il suo odontoiatra che la sta attualmente curando, lui ha studiato il caso e sa come trattarlo al meglio, per cui lasci a lui ogni responsabilità, senza interferire.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Sig.ra anna, il Suo circolare era con ogni probabilità (avendo 27 anni) oro-resina o oro ceramica...oggi i materiali di scelta per la struttura e per la parte estetica sono molteplici. La scelta la deve compiere il Suo dentista sulla base di una visita che tenga conto della salute dei Suoi denti residui, la salute del parodonto (cioè tutto quello che sorregge i denti), la linea del Suo sorriso, la Sua occlusione, le Sue eventuali parafunzioni (bruxismo o serramento etc..) le Sue esigenze estetiche e possibilità economiche...non esiste il meglio in senso assoluto, esiste, però, il meglio per Lei...ascolti il Suo dentista... Cordialmente. Dr. Luca Baucia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Baucia
Cavenago di Brianza (MB)
Milano (MI)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.