Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 9

Può aver lesionato in modo irreversibile la radice del canino?

Scritto da marco / Pubblicato il
Buongiorno dottore, in seguito ad un'estrazione mi e' stata messa una vite nell'osso per un impianto, subito dopo il dentista ha fatto una radiografia, in seguito a cio' aveva il dubbio che la vite toccasse la radice del canino, gli sembrava molto strano e ha pensato che fosse una sovrapposizione di immagine. Sono andato a casa e il giorno dopo avevo il canino completamente anestetizzato. Ho richiamato il dentista che prontamente mi ha fatto tornare in studio, mi ha sostituito la vite dando a quella nuova una diversa inclinazione, mi ha rifatto i raggi, ma non essendo tranquillo al 100% mi ha messo una terza vite di diametro piu' piccolo. Il secondo intervento e'stato fatto lunedì 28 ed io ad oggi ho ancora male. Questo puo' aver lesionato in modo irreversibile la radice del canino? E' normale che persista il male a 3 giorni dal secondo intervento? GRAZIE
Si, sono possibili danni al canino. E non è normale che dopo 3 gg persistano i disturbi. L'implantologia non è scienza semplice che si improvvisa..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Marco, sono molto perplesso perchè basta fare una Diagnosi! E sarebbe bastato fare uno studio preimplantologico corretto e completo per inserire l'impianto magari con una Dima di Guida, costruita apposta! Ora oltre la visita clinica basta fare una serie di Rx! Non basta certo una Radiografia! Ci sono regole come quella di Clark o tecnica dello spostamento del tubo, con più Rx endorali, per stabilire l'esatta posizione di un impianto in relazione alle radici vicine o per sapere in un dente con più radici, individuarle una per una e posizionarla anatomicamente nell'osso in analisi. Si vede come si sposta l'immagine dell'impianto, in questo caso, in base allo spostamento della cuffia (tubo radiogeno). Tutto qui! Il suo Dentista evidentemente è molto "superficiale" nelle Diagnosi! Mi dispiace dirlo ma lo dico, visto che va per tentativi, ma scherziamo veramente? Il "male" che sente è il minimo che le potesse capitare e non è certo "normale" a questo punto!E' talmente ovvio!!!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marco, sono molto perplesso del fatto che in 3 giorni siano stati messi 3 impianti. Comunque se ha lesionato la radice non penso che cambiare impianto serva a qualcosa. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, cosa sia successo nessuno di noi lo può sapere, l'implantologia non è certo immune da complicanze, in questa rubrica ne trova parecchie, per questo il paziente è costantemente informato, per cui attenda e segua le istruzioni del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro sig. Marco purtroppo concordo con i colleghi. Penso che non sia normale avere questi disturbi dopo tre giorni probabilmente c'è un danno alla radice, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schiroli
Genova (GE)

Gentile signore è possibile che un impianto sovradimensionato per il sito prescelto possa aderire alla radice del dente vicino e provocare dolore, se dopo 2 settimane dall'intervento risultasse insensibile alle prove di vitalità si deve procedere alla sua devitalizzazione, ma potrebbe anche risolversi spontaneamente senza conseguenze. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Ho l'impressione che se e' stato lesionato il canino non sia finita qui

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Il dolore potrebbe anche essere dovuto ai ripetuti interventi. Ciò che può dire se il canino "è danneggiato" sono i test di vitalità. Se il dente era vivo e tale è rimasto allora non c'è danno, altrimenti è sufficiente devitalizzarlo, prima che crei altri problemi.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Magari si trattava di una canino asintomatico, ma non in perfetto stato, e ciò piò succedere anche in mancanza di elementi visibili come carie o rotture. Se l'impianto si integra allora con la devitalizzazione del canino andrà tutto a posto. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.