Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 5

Seguito domanda del 6/12/2008: Data la mia situazione, che tipo di protesi mi consigliate?

Scritto da isabella / Pubblicato il

Grazie Gent.mo Dott. Morandi per la sollecita risposta che terrò sicuramente in gran conto. Mi rimane un pò l'apprensione al pensiero di dover utilizzare una protesi mobile, anche se fatta secondo arte, perchè il mio impegno quotidiano a scuola mi richiede di parlare per molto tempo e non vorrei mai ritrovarmi con problemi imprevisti ...di mobilità! Nel caso dovessi ricorrere a futuri impianti, Le chiedo un consiglio: C'è qui nella zona, a Sua conoscenza, uno specialista implantologo che eventualmente potrà fare al caso mio? La ringrazio ancora per la cortese attenzione e porgo distinti saluti

 

Precedente domanda a cui fa seguito la presente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/protesi/644_data-la-mia-situazione-che-tipo-di-protesi-mi-cons.html

Sig.ra Isabella, problemi imprevisti possono sempre succedere con qualunque tipo di protesi. La percentuale di sicurezza di pochi imprevisti si conquista con un periodo di prova, nel proprio ambiente famigliare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.le Isabella, mi spiace non conosco nessuno nella sua zona, però come le hanno già consigliato altri colleghi può informarsi presso il sito www.andi o su questo stesso sito alla sezione cerca dentista. Mi faccia sapere! Cordiali saluti

Scritto da Dott. Ferruccio Morandi
Pistoia (PT)

Salve sig.ra Isabella la protesi totale è la terapia meno impegnativa sia dal punto di vista economico che nella manutenzione che necessita; anche dal punto di vista estetico l'impiego di denti in porcellana unito ad un montaggio degli stessi molto "naturale" permette il raggiungimento di buoni risultati. I problemi che si possono presentare è come lei sottolineava la scarsa stabilità per i riassorbimenti dei processi alveolari oltre che la copertura del palato con resina rosa. Il posizionamento di pochissimi impianti (solo 2 per stabilizzare la protesi solitamente più instabile - inferiore -) permette in questi casi il conferimento della sicurezza necessaria e l'eliminazione della copertura del palato. Protesi non rimovibili richiedono maggior impegno economico e permettono l'esposizione di gengiva propria nel sorriso oltre che eccellenti performance masticatorie (non sempre unite a estetiche eccellenti). Per ultimo occorre ricordare che l'implantologia in taluni soggetti ha controindicazioni assolute e in altri relative (es. fumo, diabete, osteoporosi, ecc.). Per quanto riguarda la scelta del professionista le consiglio di utilizzare amici e conoscenti di cui lei si fida per farsi indirizzare da un professionista che possa seguirla dal punto di vista odontoiatrico e non solo. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Maiellaro
Paderno Dugnano (MI)

Gentile Signora, a quello che le hanno già detto i colleghi aggiungo che i portatori di protesi mobili sono più di quello che lei possa immaginare può dedurne che se ben eseguite e con una collaborazione del paziente riescono in modo eccellente a soddisfare le aspettative. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Isabella, data la sua giovane età e la sua professione penso che la soluzione migliore sia proprio quella da Lei ipotizzata nella prima domanda. Per sua informazione per le tecniche ed i tempi di realizzazione di protesi fisse su impianti in portatori di protesi totale consulti i miei articoli ( sul sito) sull'implantologia guidata dal computer a carico e funzione immediata. Cordialità.

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.