Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 12

Può capitare che un dente si possa rompere sotto la capsula?

Scritto da Stefania / Pubblicato il
Buongiorno, ho da una ventina di giorni un ponte a tre denti sulla parte superiore sx ( dente pilastro premolare-dente mancante secondo premolare- dente pilastro molare) in titanio ricoperto di ceramica, cementato ancora provvisoriamente. Da ieri però avverto dolore sul dente premolare che fa da pilastro ( dente che non è stato devitalizzato ma solo otturato prima della riduzione a moncone) e trovo la cosa strana visto che non mi aveva mai fatto male prima, nemmeno col provvisorio che ho tenuto per qualche mese. MI chiedo se può capitare che un dente si possa rompere sotto la capsula, anche se apparentemente tutto è posto, il ponte è perfettamente al suo posto. Inoltre quando pulisco la parte sotto il ponte con il filo apposito e vado vicino al dente, avverto dolore, quindi mi chiedo se potrebbe essere solo la gengiva infiammata. Mi sono fatta fissare un appuntamento per venerdì, ma sono agitata, ho speso parecchi soldini e non vorrei avere già problemi. Cosa potrebbe essere?
Gentile Stefania, potrebbe trattarsi di un piccolo precontatto occlusale facilmente risolvibile con un piccolo molaggio selettivo. Un dente pilastro può anche fratturarsi ma credo che nel suo caso sia da escludere considerando che la cura è molto recente. Sicuramente il suo dentista saprà porre rimedio. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Stefania, la cosa piu' semplice e' che il ponte si sia decementato e quindi il piccolo movimento sia la causa del dolore. Altro potrebbe essere che il dente non abbia sopportato di essere limato e che quindi si faccia sentire. Poi ci sono altri motivi inerenti alla chiusura perfetta dalla corona ma si spera che il lavoro sia fatto a regola d'arte.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Cara Signora Stefania, buongiorno a lei. Non è il caso che si agiti cara Signora, essendo il ponte protesico cementato provvisoriamente, fatta la Diagnosi, si potrà procedere alla terapia senza problemi, eventualmente e se servisse. Potrebbe essere semplicemente una scementazione che aumenta la sensibilità, visto che è cementato provvisoriamente o potrebbe essere una patologia pulpare da curare con una terapia canalare. Solo una visita clinica potrà stabilirlo. Ma lei stia tranquilla ora, non le può succedere nulla di grave e non penserei a nessuna frattura, ok?Basterà fare una Rx endorale, percussioni assiali e trasversali del moncone dentale e prove termiche al caldo ed al freddo.Le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo, esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare, si scopre, dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo l processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa, qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato. Il principio biologico è questo: il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti o dal "picchiettarvi sopra" o dagli stimoli termici, in questo Sinvece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata, si ha pressione che può anche scatenare dolori forti o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta, le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, muoiono= necrosi e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti. IL DOLORE DA NECROSI O DA FRATTURA MICROSCOPICA DI UN DENTE DEVITALIZZATO è invece sordo profondo e non pulsante.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Stefania, verosimilmente il suo dentista ha cementato provvisoriamente il ponte appunto per tenere sotto osservazione il premolare già curato e valutare l'opportunità o meno di devitalizzarlo. Attenda il giorno fissato per l'appuntamento e ne parli direttamente con il suo odontoiatra che, stia tranquilla, senz'altro risolverà il suo problema e le garantirà il lavoro protesico. Cordiali saluti e tanti auguri per il prossimo suo onomastico

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile paziente, il suo dentista saggiamente ha cementato provvisoriamente il manufatto proprio per poter eventualmente intervenire, senza essere costretto a inficiare il lavoro fatto. Si rivolga a lui che sicuramente saprà risolvere il suo problema.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Gentile Sig.ra Stefania, mi sembra improbabile che si sia rotto il dente. Vi potrebbe essere un piccolo precontatto e/o nonostante siano passati alcuni mesi con il provvisorio, la polpa del dente accusa alcuni problemi. Siccome il ponte è cementato solo provvisoriamente il problema è facilmente risolvibile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Mi scusi Stefania ma perché non va dal suo dentista e ci parla? chi meglio di lui che ha fatto il lavoro può capire e risolvere? pensa che via web si possa dire cosa e' successo senza nemmeno vedere?

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentma Sigra Stefania, potrebbe trattarsi di un precontatto, escludo che il dente possa essersi fratturato anche se può succedere. La cementazione provvisoria serve per valutare diverse cose, tra cui un precontatto, ed eventualmente correggere quel che non va. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Cara sig.ra, stia tranquilla...sarà un semplice precontatto....cordiali saluti

Scritto da Dott. Gianpaolo Caputi
Pozzuoli (NA)

Sig. Stefania, le complicanze in odontoiatria sono contemplate, ma se chi ha operato su di lei, è iscritto all'ordine dei medici non ci sono problemi perchè venerdì troverà la soluzione al suo caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.