Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 10

Nel Novembre del 2009 ho messo una capsula di ceramica/metallo, che in ottobre di quest'anno si è spezzata.

Scritto da Giuliano / Pubblicato il
Nel Novembre del 2009 ho messo una capsula di ceramica/metallo, che in ottobre di quest'anno si è spezzata. Mi sono rivolto al mio dentista, il quale, attraverso il laboratorio che l'aveva preparata, ha provveduto alla riparazione della parte mancante. Dopo alcuni giorni, la capsula si e' di nuovo fratturata. Ho dovuto sottopormi nuovamente a tutta la trafila, e successivamente mi e' stata nuovamente rimessa la capsula dicendomi che era stata rifatta completamente la parte in ceramica. Incredibile ma vero, dopo 3 giorni, ne e' venuto via un pezzo. A questo punto ho perso la fiducia nel laboratorio, e penso che non usi dei materiali buoni. Premetto che sono in possesso di regolare certificato di qualità dei prodotti, e che nulla ho speso per questi interventi, ma cmq anche sottoporsi tutte le settimane a togliere una capsula cementata, non è proprio un gran piacere. Com'e' possibile cio? Da cosa puo' dipendere questa situazione? La mia alimentazione è del tutto normale e non mangio cibi duri che potrebbero al limite giustificare l'inconveniente. Grazie per la risposta.
Caro Signor Giuliano, lei dice "ho perso la fiducia nel laboratorio"! Guardi che il laboratorio non centra niente e il suo Dentista che è il "RESPONSABILE" comunque. Se si frattura ci deve essere qualcosa che non va nella preparazione del moncone o nell'occlusione e questo dipende dal lavoro del Dentista. Il laboratorio, ossia l'Odontotecnico fa solo qwuello che gli dice il Dentista. A volte ci possono essere errori di tempi di cottura della ceramica, per cui si frattura e la colpa allora è deel forno dell'Odontotecnico che si potrebbe essere starato ma capita una volta, non tante volte come a lei. Quindi rifarei la corona per intero ex novo, rivedendo bene preparazione del moncone protesico, materiale con cui è fatto se è stato otturato o ricostruito o pernomonconizzato, per usare una "brutta" parola, e ricontrollerei bemne l'occlusione e che non ci siano estrusioni od intrusioni di agonista ed antagonista e aginisti ed antagonisti viciniori, riportandoli prima in occlusione se no la corona è distinata a fratturarsi sempre. Poi non specifica il metallo che mi auguro sia oro o zirconia! Fare protesi non è mica semplice e non la si fa così come capita ma ci sono regole precise da rispettare. Spero sia cementata provvisoriamente perchè se la corona si rimuove dopo che è stata cementata con cemento definitivo sarebbe la dimostrazione che il moncone non è stato preparato bene, ossia con i parallelismi giusti e la spalla giusta e l'altezza del corpo del moncone adeguata!Legga nel mio profilo "Le protesi dentali fisse



Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti"Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Giuliano, dovrà chiedere al suo dentista le cause e, che possono essere tante, delle frequenti e ripetute fratture della ceramica della sua capsula. Cordilmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giuliano, è probabile che vi sia un errore nella preparazione o non è stata valutata attentamente l'occlusione. Personalmente, come il Dott. Petti, ho delle perplessità su come venga rimossa così facilmente dopo la cementazione. Una corona ben fatta per essere rimossa nella maggior parte dei casi deve essere tagliata (diventa quindi non recuperabile). Personalmente rifarei la capsula senza provare a ripararla. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, dalla sua descrizione, non si evince la zona, in cui è stata messa la capsula, e sè trattasi in una zona molare, sappi che in quella zona, si sviluppano probabilmente degli eccessivi carichi masticatori, ed evidentemente, lo spessore della ceramica in quel punto è soggetto a maggior stress da carico. Nel riparare e nel rifare la capsula, probabilmente, si è rifatto lo stesso errore di ricostruzione, che chiaramente, la porta alla stessa precaria situazione. Sarebbe saggio ricontrollare la forma e la ritenzione del moncone sottostante, ossia ridare degli spazi giusti sia per il metallo che per la successiva ceramica. Un pò di pazienza, il suo dentista sà cosa deve fare, abbia fiducia in lui, purtroppo può succedere questo tipo di problema. Distinti saluti Dr. Tommaso Giancane
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentmo Sig Giuliano, le cause possono essere molteplici, una potrebbe essere l'esiguo spazio esistente a livello occlusale, per cui può risultare più difficile la preparazione del moncone. Ciononostante con opportuni accorgimenti è possibile ottenere risultati soddisfacenti. Certo, non è simpatico nè piacevole sottoporsi alla rimozione della capsula cementata. Apprezzi, comunque, la disponibilità del Collega, gli rinnovi la fiducia e vedrà che ogni cosa verrà sistemata. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Al di là delle possibili cause, non perda fiducia nel suo dentista e concordi con lui se non è il caso di rifarla daccapo, compreso il metallo (se si tratta di una capsula metal- ceramica). Può succedere, specialmente in denti preparati poco, ma ci sono ottime possibilità di evitarlo. Il suo dentista può avvalersi di un altro laboratorio se questo fosse necessario. Se fosse una corona interamente in ceramica,, senza metallo, andrebbe rifatta senza alternative.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)

Come le hanno già detto bisogna individuare la causa delle fratture, e la cosa probabile è che vi sia un punto di contatto scorretto, che quando le fanno simulare la masticazione non si evidenzia completamente. Oppure, come le hanno già detto, che il moncone sia troppo poco preparato e che gli spessori della ceramica siano insufficienti a reggere l'urto dei denti antagonisti. Ne parli col suo dentista e vedrà che risolverà il caso

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Impossibile darne una ragione a distanza. Molto probabilmente si tratta di una interferenza occlusale, o in centrica (appena chiude la bocca sul nuovo si percepisce un contatto molesto) oppure in eccentrica, che potrebbe essere o sul lato lavorante o sul lato riposante della stessa coppia di denti. Sono discorsi alla buona, che faccio per escludere la responsabilità del laboratorio. Anche il suo dentista mi sembra scrupoloso, perché molti colleghi furbastri fanno la corona in sotto contatto e piatta a padella (non tocca la controparte) in modo da fare cassa senza perdite di tempo. Questo incidente può essere spiegato anche (sottolineato!) con lo stato generale della bocca che soffre di bruxismo, che si inferocisce sulle interferenze vecchie, ma figuriamoci sulla nuova. Bisognerebbe bilanciare il tutto, il che sarebbe l'impresa più difficile da condurre. Molti auguri al suo dentista, che li merita tutti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Chieda al suo dentista le cause che possono essere molteplici

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sig. Giuliano controlli se chi ha operato su di lei è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.