Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 8

Vorrei chiedere un'informazione: è meglio una protesi o un impianto ?

Scritto da morad / Pubblicato il
Salve, io vorrei chiedere un'informazione, è meglio una protesi o fare un impianto ? Grazie 1000
Non c'è una risposta giusta, perchè la scelta tra una protesi a supporto implantare ed una protesi su denti naturali ridotti a monconi è legata alle condizioni di salute dei denti, alle condizioni di salute del cavo orale in generale ed infine alle sue esigenze. Si rivolga con fiducia al suo Professionista che saprà spiegarle certamente quali sono i vantaggi di una soluzione invece che dell'altra.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Gentile Sig. Morad, la Sua domanda è senz'altro legittima e pertinente, visto i tempi che corrono in cui l'implantologia sembra diventata una moda o una indicazione assoluta. In realtà, non è così. L'implantologia dentale è un più che affidabile strumento in più, oggi a disposizione dell'odontoiatra, per ripristinare sia l'anatomia dentale che la funzione masticatoria (e altro ...) e, quindi, per migliorare la qualità di vita di un paziente. Ecco che dalla Sua domanda nascono subito due risposte ben precise: (1) ci saranno certamente una o più "indicazioni" all'uno e/o all'altro trattamento in questione; (2) tali "indicazioni" dipenderanno esclusivamente dai dati che emergeranno nell'esame clinico e radiologico del Suo cavo orale attraverso una visita specialistica odontostomatologica. Per farLe un esempio, se parliamo di edentulia (assenza di tutti i denti) di una arcata superiore, è naturale che una protesi totale (che fonda la sua stabilità primaria sull'effetto di adesione palatale, coprendolo) sia meno gradevole, stabile, preservatrice di altre funzioni del cavo orale quali il gusto (parzialmente percepito dal palato), rispetto ad una protesi totale (che non copre il palato) fissata su impianti, piuttosto che (ancor meglio) ad una completa ricostruzione anatomica di creste ossee e denti artificiali (impianti dentali) con un ripristino integrale (o, a volte, anche migliore) della anatomia precedente. Sono tre scenari riabilitativi ben diversi, non crede? Non dimentichiamo, però, che questa scelta viene condizionata anche dall'aspetto economico (che ovviamente cambia significativamente nei 3 casi). Se, invece, parliamo di edentulia totale dell'arcata inferiore, qui, a mio avviso, c'è poco da scegliere; in quanto i movimenti di muscoli quali soprattutto la lingua, nelle svariate funzioni che essa compie (parlare, ingoiare, ecc.), impedisce quasi sempre una stabilità primaria accettabile della protesi. In questi casi ricorrere all'implantologia per ancorare una protesi totale o per ricostruire integralmente i settori edentuli diviene, a mio avviso, una scelta obbligata per garantire una adeguata qualità di vita del paziente (che mangia, parla, ingoia, ecc.). Se, infine, Lei si riferisse alla questione se scegliere di fare un ponte tra due o più pilastri di dente naturale perchè mancano uno o più denti in mezzo ad altri denti, allora, personalmente, ritengo che l'impianto del dente sia una scelta migliore (ma si badi, non dico più corretta, dico migliore) perchè la presenza del dente artificiale (impianto) all'interno dell'osso mascellare/mandibolare determina uno stimolo funzionale in grado di scongiurare (o procastinare) l'inevitabile riduzione di volume osseo (atrofia) del settore che ha perso il/i dente/i naturale/i (ossia lo stimolo a mantenere quel volume). La letteratura scientifica stà validando sempre più questo concetto biologico e bio-meccanico di "stimolo funzionale"; concetto che sta aprendo, tra l'altro, nuove frontiere nel campo delle riabilitazioni implantari. Concludo con un suggerimento importante e che credo possa indirizzarla sulla via giusta: si rivolga ad un Suo odontoiatra di fiducia per una visita specialistica, si faccia spiegare bene le possibilità terapeutiche (oggi pressochè illimitate), i costi e i relativi benefici. Questa è l'unica via veramente professionale per risolvere i suoi dubbi e, perchè no, anche le Sue esigenze riabilitative. Con l'augurio di una appagante riabilitazione oro-dentale.   Antonio Scala
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antonio Scala
Brescia (BS)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro signor Morad...dipende dalla sua situazione clinica, dallo stato parodontale di gengive ed osso, dall'occlusione, dall'assenza di malocclusioni e disgnazie..e da tante altre cose che vanno valutate clinicamente... e dal numero di denti da sostituire...dagli spazi disponibili come cresta ossea, tavolato osseo, gengiva aderente, se lei avesse una bocca "perfetta" fare l'uno o l'altro è una scelta del Dentista...potrebbe fare o l'uno o l'altra..indifferentemente...se ci fossero problemi clinici...è meglio la protesi...rimanendo inteso che i problemi clinici andrebbero comunque risolti...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signor Morad, dipende dalle indicazioni cliniche. L'implantologia è un'ottima scelta terapeutica in quanto riabilita, in modo conservativo, ciò che è stato perso. Valuti con il suo dentista pregi e difetti di una o dell'altra terapia. Buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sig. Morad, se per protesi intende una protesi rimovibile, alla sua età di 24 anni non è consigliata, salvo casi rari e particolari.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' impossibile darle una risposta precisa, la sua è una domanda troppo generica...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

24 anni... Ipotizzando che si debba sostituire uno o pochi denti, direi senza alcun dubbio impianto. Solo l'idea che si debbano rovinare irrimediabilmente i denti vicini per mettere un dente mi fa venire la pelle d'oca. E non ci sarebbe (per uno o due denti) neppure l'aspetto economico a fare la differenza. A 24 anni... ci pensi bene. -------------------------------------------------------------------------- Se i denti da sostituire fossero più di uno nella stessa arcata, una valutazione economica ci potebbe portare verso una protesi mobile. Ma sarebbe un compromesso, nell'impossibilità di far di meglio, ovvero l'implantologia. -------------------------------------------------------------------------- Ma gli scenari possono essere ancora diversi, come segnalato da molti colleghi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

La domanda è mal posta e denota la confusione che il grande pubblico ha sull'argomento. Difatti, anche l'impianto, non essendo naturale, è una protesi.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.