Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 8

Protesi con preparazione a spalla

Scritto da emilia / Pubblicato il
Salve a tutti ho 23 anni purtroppo per via di un canino incluso e un impianto non ossointegratosi in seguito ad un infezione il dentista mi ha preparato i monconi (limatura dei denti) per inserire un ponte in oro-ceramica, mi ha inoltre avvisato della presenza dei bordini in oro all’interno, mi ha detto che ciò può essere coperto (ovvero totalmente bianco) ma ciò ne risentiva per la masticazione e me l’ha sconsigliato, facendo intravedere la bordatura, che significa ciò, il dentista ha ragione? Inoltre avrei un'altra domanda: il dentista mi ha fatto presente che tra la capsula e il dente naturale all’ interno si noterà un piccolo spazio, qui si depositerà il cibo e devo fare attenzione con la pulizia… ho sentito parlare della preparazione a spalla, è possibile fare questa preparazione su un ponte di 3 elementi in oro ceramica per chiudere gli spazietti ed evitare future carie sui denti preparati? Grazie a tutti
Prima domanda: si, il dentista ha ragione. In caso di strutture oro/ceramica la presenza del bordino metallico assicura supporto alla ceramica. Seconda domanda: ipotizzo che si riferisca allo spazio che deve essere presente fra l'elemento di ponte (ovvero dove manca il dente) e la gengiva; ci deve essere, per assicurare la pulibilità della struttura. Quando non c'è, si vengono a creare dei decubiti e delle gengiviti. Terza domanda: la scelta del tipo di preparazione del moncone, se a spalla, a spalla con bisello, a chamfer, a 45°, o altre ancora, è compito del dentista in relazione alle caratteristiche cliniche, non del paziente. Nessuna di queste preparazioni assicura una maggiore precisione rispetto ad un altra. La precisione marginale (la chiusura degli spazietti) dipende in primo luogo dalla qualità della preparazione (abilità del dentista), dalla qualità dell'impronta, dall'abilità dell'odontotecnico, e dalle tecniche di cementazione utilizzate, e solo in parte, oserei dire trascurabile, dal tipo di preparazione del moncone.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signora, le consiglio di farsi eseguire un ponte in Zirconia ceramica. Questo materiale innovativo è altamente estetico, e la preparazione dei monconi deve essere eseguita a spalla. Non condivido un lavoro in oro ceramica addirittura con bordino interno in una zona altamente estetica. Non è concepibile eseguire un lavoro del genere a meno che non ci siano problemi economici. Se vuole posso inviarle delle foto di lavori eseguiti e vedere la differenza tra un lavoro eseguito presso il mio studio, in oro ceramica e la Zirconia Ceramica e valutare di persona la differenza. Carissimi Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Polito
Ariano Irpino (AV)

Gent.ma sig.ra, le consiglierei un ponte in ceramica su zirconia molto più estetico e meno invasivo, senza tutti quei problemi di bordini in metallo. Per quanto riguarda la preparazione a spalla, direi che con i materiali attuali bisogna quasi sempre fare preparazioni accurate, sia a spalla o a chamfer o altro. Per quanto riguarda l'impegno del cibo sotto l'elemento intermedio ci sono modellazioni particolari del ponte per minimizzare questo problema. La saluto cordialmente

Scritto da Dott. Luca Pieroni
Milano (MI)

Gent.ma Sig.ra Emilia, concordo con quei colleghi che le hanno consigliato per un ponte in Zirconia: la zona è decisamente indicata, sempre previa una corretta analisi occlusale per la presenza di corretti spazi interarcata e di altezza dei monconi . Il fatto di avere un bordino in metallo palatalmente, devo ammettere che è un pò anacronistico: le preparazioni che possiamo fare e la maestria dei nostri odontotecnici, permettono oggi di lasciare un bordino sottile che viene poi ricoperto dal margine gengivale ( linguale o palatale ) mentre vestibolarmente( cioè all'esterno) la preparazione e la finitura della corona è sempre in ceramica. Le preparazioni siamo esse a spalla , a spalla arrotondata , a chanfer 45° o 50°, permettono tutte quanto scritto poco sopra. Gli spazi tra il dente pilastro e l'elemento di ponte ci deve essere, ma la forma che viene data e che viene facilitata durante il periodo col provvisorio ( condizionamento tessutale ) permette di sinulare la naturalezza delle corone del ponte come se fossero tutti elementi veri ed "uscenti" dalla gengiva come i naturali, utilizzando per le manovre di igiene orali i normali presidi ( filo interdentale, superfloss, scovolino ) Se lo spazietto a cui si riferisce , invece, fosse quello tra il margine di finitura della corona e il moncone , a livello della gengiva, questo NON ci deve essere e non si deve nè vedere nè avvertire: sarebbe un errore del manufatto, diventando punto di ristagno di placca e di accumulo assolutamente scorretto. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Cara signora Emilia lei ha un po' di confusione..preparazione della spalla con uno smusso di 45° è la preparazione normale per una corona in oro ceramica...ma a lei cosa interessa scusi del tipo di preparazione...sono cose che sa il dentista che decide il dentista e basta...se poi il dentista per motivi suoi glieli vuole spiegare..glieli spiegherà...è come chiedere ad un cardiochirurgo che tecnica usa per il trapianto cardiaco!!!!! Penso proprio che non le risponderebbe neanche! Vuole curarsi da sola?... Scusi...se rispondo così...ma ...lei faccia la paziente con tutte le spiegazioni mediche a cui ha giustamente diritto ma certamente non a quelle tecniche di metodologia di preparazione di una spalla protesica...ci sono decine di modi di preparare una spalla a seconda della situazione, del materiale della corona, del dente, dell'estetica, dei risultati che si vogliono raggiungere..poi non chieda a noi queste cose le chieda al suo dentista ...se ha bisogno di chiederle a noi..allora cambi dentista perchè vuol dire che non ha fiducia in lei ed io una paziente che non mi dimostrasse fiducia la rifiuterei gentilmente!...per la prima domanda...le corone in oro platino porcella si fanno così col bordino interno in oro bianco per rispettare la salute gengivale!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Emilia, segua i consigli del suo odontoiatra, parli con lui dei vantaggi e svantaggi di un ponte in zirconia

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Lasciare un bordino metallico che sia oro od altro consente un miglior mantenimento dell'igiene a scapito certo dell'estetica che nei settori anteriori diviene preponderante. Sicuramente la zirconia può essere un ottima alternativa, benché allo stato attuale piuttosto costosa.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Quanta malasanità.. Ma perchè non ha accettato di riposizionare il canino incluso con intervento e trattamento ortodontico??? Hai visto che è successo poi?? Non te lo avevano detto, o ti.. vergognavi di mettere l'apparecchio?? Il tuo canino, se era possibile recuperarlo, sarebbe stato meglio di qualsiasi impianto o ponte. Ora lo capisci??

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.