Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 6

Si puo applicare l'apparecchio fisso anche su un ponte dei 3 incisivi superiori?

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Gentili Dottori Siccome ho un ponte sui 3 incisivi inferiori, ma purtroppo anti estetico perché prima di avere il trauma che mi portò alla perdita dell'incisivo, avevo i denti un po larghi con diastema, dunque per effettuare il ponte si è dovuto provvedere a una protesi di misura molto alta rispetto ai miei denti... Dunque ad oggi vorrei ridare alla mia bocca un sorriso con un armonia di dimensione uguale agli altri denti... Per prima cosa vorrei ridurre lo spazio per poi provvedere a delle protesi (ponte più piccolo (stretto) di quello che ho adesso, ma non so se è possibile perche i pilastri che reggono il ponto sono stati devitalizzati con perni in fibra di vetro, e quindi non so se è possibile applicare l'apparecchio su questi denti e se si al posto del del dente (incisivo mancante) cosa si metterebbe ? Grazie a tutti per la cortese attenzione Precedente: http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/chirurgia/11194_innesti-osso.html
Sig. Francesco è possibile rivedere il suo caso rendendolo più armonico dal punto di vista estetico, ma occorre uno studio approfondito presso un odontoiatra che si occupa di estetica dentale. Questo professionista valuterà tutti i rapporti e sarà in grado con sistemi implantari di ricrearle i diastemi, alcuni odontoiatri utilizzano sistemi digitali con previsione della riabilitazione estetica. Le consiglio di evitare chi non le fa pagare la visita o lo studio del caso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Dr.Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari e Protesista. Terapia Inestetismo con Chirurgia Parodontale Estetica. Vedere Testo.
Caro Signor Francesco, buongiorno. Avrebbe dovuto fare, sempre che non ci fossero state patologie parodontali in atto, Ortodonzia, valutando anche se fare una frenulectomia del frenulo interincisivo che sembrerebbe essere molto fobroso e che si inserisca nel palato! Non si sarebbero dovuti fare dei denti così sovradimensionati. Volendo correggere tutto protesicamente, si sarebbe dovuti "partire" da molto più lontano: sicuramente dai canini, ma anche dai premolari a seconda dell'ampiezza del o dei distemi! In questo modo, "rubando" un pelino di tessuto dentale distalmente e posizionandolo mesialmente ed inclinando mesialmente verso la linea mediane, un po' i monconi, si sarebbe arrivati a costruire corone praticamente non sovradimensionate. E' ancora in tempo a farlo! Da un bravo Protesista però, che abbia il rispetto del Parodonto! Questo stesso discorso varrebbe anche per le faccette estetiche! In ogni caso, valuterei la possibilità (che esiste) di fare Ortodonzia ora! Non mi dilungo sul come perché tutto, ortodonticamente deve essere convalidato con un Ceck Up Ortodontico e Cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Occorre una visita clinica gnatologica per palpare le articolazioni, i muscoli Pterigoidei e masseteri per valutarne la dolorabilità alla palpazione e il loro stato di contrazione fino alla contrattura che è una contrazione dolorosa che indica patologia presente. Bisogna valutare le tre disclusioni incisiva o protrusiva, laterale sin e dx o canina e massimamente retrusa coi denti posteriori a contatto o Relazione Centrica con valutazione di Over Jet ed Over Bite e delle tre curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monsen.Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia! Guardi la foto che le lascio. Tutto questo non deve prescindere da una Visita Parodontale che escluda una Parodontite o una Gengivite! Cari Saluti e stia tranquillo perché le soluzioni ci sono! Basta conoscerle e valutare quali siano meglio applicare! :) E' normalissima Routine Odontoiatrica! Niente di eccezionale! In bocca al Lupo e cerchi un bravo Dentista Parodontologo anche per recuperare l'estetica a livello dell'inestetismo della sella edentula dove ora c'è il "deforme" elemento di ponte, in particolare nei suoi rapporto mesio distale e corono gengivali! Esiste infatti una Chirurgia Parodontale Estetica per correggere questi difetti: Guardi le lascio anziché la foto dell'arco facciale, un Poster con foto della terapia di un inestetismo simile al suo e vedrà una protesi provvisoria, cui segurà un'altra di condizionamento ed infine una definitiva in lega aurea-ceramica!Legga nel mio profilo, "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" e "VISITA PARODONTALE" e "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti"
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Trattandosi di un'area ad alta valenza estetica, il suo non è certamente un caso semplice da gestire e presuppone l'operatività di un team di professinisti per un approccio complesso multidisciplinare parodontale - mucogengivale - protesico ed eventualmente ortodontico (l'ortodonzia è praticamente sempre fattibile, su qualunque dente, a meno che non ci si trovi di fronte ad importanti parodontopatie). Quindi dirle "sì si può fare" senza visitarla, ma leggendo soltanto quello che scrive e guardando la sua foto, non è corretto, ma il mio consiglio è di trovare uno studio competente dove poter affrontare questo suo caso clinico e sicuramente potrà ottenere qualcosa di meglio rispetto allo status attuale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Si può fare e con tecnica invisalign che per questa sede molto visibile è molto indicata. Potrebbe anche, prima dell'ortodonzia, fare un set up diagnostico che le dirà con precisione quanto si possa limare dei denti troppo grossi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Egr. Signore, Non è un caso semplice. Concordo con i colleghi che lei necessita di una visita e valutazione approfondita da un punto di vista estetico. Le consiglierei un consulto presso il Dott. Mauro Fradeani, in Pesaro, attualmente uno dei migliori in Italia in questo campo.

Scritto da Dott. Claudio Cirrincione
Firenze (FI)

Gentile Sig. Francesco, il suo caso richiede un attento esame estetico. Tutto o quasi si può fare, ma bisogna essere sicuri del risultato finale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.