Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 4

Mia figlia di 9 anni dovrà devitalizzare una mola permanente

Scritto da loredana / Pubblicato il
Mia figlia di 9 anni dovrà devitalizzare una mola permanente perché scoperta la carie troppo tardi. Abbiamo provato in tutti i modi, anche con protossido d'azoto, ma non c 'e' niente da fare, poca collaborazione. L'unica soluzione sarebbe sedarla, dice il dentista, ma io preferirei una struttura ospedaliera perché mi sembra piu' sicura di uno studio. Io sono a Messina e non so se in tutti gli ospedali eseguono queste prestazioni, ma un centro specializzato in interventi odontoiatrici in anestesia totale o sedata quali sono? Posso avere un vostro parere?
Nella sua zona non so dove ce ne siano, provi alla clinica odontoiatrica universitaria. Se non si riesce a ottenere la collaborazione la sedazione profonda é l'unica alternativa. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Loredana, sua figlia era stata già sedata con il protossidi d'azoto, cosa propone ora il suo odontoiatra una sedazione farmacologica? o una narcosi? Dovrebbe fare chiarezza su questo e comprendere molto bene a quali rischi sottopone la bambina per una semplice devitalizzazione. Purtroppo lei non ci comunica la natura della scarsa collaborazione che potrebbe essere di tipo psicologico e che andrebbe trattata in modo da poter eseguire anche le cure future. Le consiglio di stare alle indicazioni dell'odontoiatra che attualmente a tentato le cure, senza prendere iniziative di sua spontanea volontà.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Loredana, non capisco, parla di protossido d'azoto ossia di sedazione cosciente profonda e non è possibile che non agisca. La Sedazione Cosciente con Protossido di azoto e ossigeno è adatta ed efficace proprio per i casi più "ribelli" ed "urgenti"! Ovviamente bisogna saperla usare. Non c'è quindi bisogno di nessun Policlinico ma solo di un Dentista Privato che pratichi la Sedazione Cosciente anche se a mio avviso, per quanto mi riguarda, col giusto approccio del Dentista, che deve avere pazienza, rispetto, "dolcezza" ma anche "polso" ed autorevolezza, si superano queste problematiche! In 36 anni di Professione non sono mai dovuto ricorrere alla Sedazione Cosciente, neanche con pazienti grandi e piccini con Handicap seri!Basta saperlo "prendere, per così dire"! Poi affrontata la sua Patologia Psicogena e curata o in cura, niente e nulla le vieta di avere la Sedazione Cosciente se la desidera che può indubbiamente esserle di aiuto collaterale! Restando fermo che la soluzione non è certo la Sedazione Cosciente per combattere e curare il Panico e i disturbi caratteriali presenti, perchè sarebbe come prendere un antidolorifico per non sentire il dolore senza interessarsi delle cause e senza curarle! Spero che il concetto sia chiaro!Quindi, a prescindere dalla utilità della sedazione Cosciente che le consente giustamente di sottoporre sua figlia a terapie che altrimenti non avrebbe voluto affrontare, se non superasse il problema,sarebbe consigliabile altamente che la sottoponesse alle cure psicoanalitiche perchè come le ho detto potrebbe avere "un malessere interiore" che potrebbe aggravarsi diventando un "mostro" che le rovinerebbe la vita! E questo lei non lo deve permettere! Personalmente userei solo un approccio giusto, calmo, affabile con lei e riuscirei a curarle il dente in modo tradizionale. Poi ritengo che si riferisca al primo molare permanente che erompe in bocca, non preceduto da nessun dente deciduo, intorno ai 6-7 anni e la maturazione dell'apice è completa intorno ai 9-10 anni per cui l'apice potrebbe non essere ancora maturo e la terapia canalare deve essere eseguita in un modo particolare che permetta questa maturazione, se non fosse ancora maturo! Questo è importante!!! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Strano che il protossido non abbia funzionato.. In genere se ben usato funziona quasi sempre nel far collaborare soggetti agitati. Le alternative sono la sedazione endovenosa che però per lo piu può essere usata solo in ambito ospedaliero. Ci sono studi privati al nord attrezzati con strumenti e competenze per farlo anche in ambulatorio, però non so se ce ne sono vicini a lei. Invece conosco eccellenti dentisti siciliani che usano bene il protossido. Se vuole posso dirle qualche nome se mi contatta privatamente. Forse è anche una soluzione più rapida rispetto ad ospedali etc. Da evitare la anestesia totale sia perchè è pericolosa sia anche perchè con questa tecnica nella stragrande maggioranza dei casi si fanno solo estrazioni e NON cure, e il dente essendo permanente va assolutamente recuperato, se possibile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento