Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 8

Dopo qualche mese gli incisivi e quelli accanto hanno perso lo smalto

Scritto da marco / Pubblicato il
salve mio figlio di 18 mesi ha questo problema...i denti sono usciti sanissimi..nessuna febbre, nulla tutto tranquillo...dopo qualche mese gli incisivi e quelli accanto hanno perso lo smalto.. invio la foto che sono riuscito a fargli.. tutti gli altri denti sono perfetti. Il mio dentista mi ha detto che è inutile intervenire sui denti da latte, mi ha detto di dargli delle gocce di fluoro..che gli dò ogni sera... fortunatamente non gli danno fastidio.... vorrei sapere se è possibile curarli in qualche modo...
Se sarà necessario perchè si cariano si dovrà intervenire, intanto continui con il fluoro. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Da quel poco che si può intuire dalla fotografia è molto probabile che suo figlio sia affetto dalla "sindrome da biberon". Si tratta della patologia dentale più frequente della prima infanzia ed è determinata dall’abitudine a far assumere tramite il biberon bevande zuccherate, soprattutto prima di andare a dormire, poiché spesso rappresentano un calmante, un ausilio per l’addormentamento. Le suggerisco una visita presso un dentista esperto che si occupi di pedodonzia (denti dei bambini) per valutare il caso di suo figlio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Caro Signor Marco, anzitutto il fluoro va dosato bene in rapporto a quello che assume con l'acqua, il latte e gli alimenti in generale se no corre il rischio di sovradosaggi che possono portare alla Fluorosi, nociva per i denti. Secondo, avrebbe dovuto iniziare questa fluoroprofilassi quando sua moglie era in gravidanza, sempre ai giusti dosaggi. Terzo avrebbe dovuto, sotto informazione del Dentista, pulire le gengiove prima e i dentini poi da subito con una garzetta imbevuto di soluzione fisiologica sterile massaggiando le gengive. Infine ci sono denti cariati gravemente come l'incisivo centrale e altri che sembra abbiano displasie dello smalto in senso lato difficile da precisare via web tramite una foto non esplicativa! Lo porti dal Dentista, meglio se Pedodontista! Tra l'altro valuterà la deglutizione, la fisiologia della lingua, la forma del palato, la tendenza alle disgnazie e tanto altro. Il Dentista ed il Pediatra avrebbero dovuto consigliarla in tal senso da subito!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, prevedo che più avanti troverà la stessa cosa agli altri denti e poi verranno intaccati anche i permanenti, con ascessi e dolori. Questa mia previsione può essere interrotta con una corretta prevenzione della carie, che non è possibile spiegata via web, ma la può ritrovare andando con la piccola da un igienista dentale abilitato o laureato che indicherà come prevenire e sconfiggere la carie.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sarebbe bene che il suo dentista parli col pediatra per escludere, tra l'altro, cattive abitudini alimentari.

Scritto da Dott. Giovanni Ghio
Livorno (LI)

Gentile sig. Marco, è una displasia meno rara di quanto si pensi, e riguarda gli incisivi cntrali e laterali, a volte anche i canini. Mi è capitato di trattare una bambina che non rideva se non con la manina davanti alla bocca, perché non appena il bambino va all'asilo il fatto viene notato dagli altri bambini. Il fatto diventa un problema di relazione. Sotto il profilo odontoiatrico si tratta di ricoprire i denti in vario modo, sempre che il bambino collabori. La dentina si presenta più dura del normale, cioé sostiene una sclerotizzazione. In questo caso la carie può intervenire, ma più spesso rimangono così, marroni. Il punto sta in questo colore, così diverso dai denti degli altri. Le consiglio si farle fare delle visite frequenti, per evitare o sorvegliare la presenza o meno di carie. Sull'aspetto estetico, non appena il bambino starà almeno fermo, si può tentare di ricostruire i denti. Altro problema potrebbe essere quello della sensibilità, ma di solito questi disturbi sono lievi, a causa della sclerotizzazione della dentina, cui mira il trattamento con fluoro che nel frattempo avrà iniziato. Cordiali auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo si tratta di carie evidenti. La causa potrebbe essere la cosiddetta carie da biberon, se il bambino si addormenta col biberon in bocca la sera, contenente sostanze zuccherine. Bisogna interrompere al piu' presto gradualmente questa abitudine e qualsiasi altra fonte di zuccheri che vangano da nonne o altre sorgenti, perchè per lui sono molto pericolosi.. I denti sarebbero da curare, perchè li cambierà a sei anni, fra moltissimo tempo. Questo è molto difficile a questa età e ci vuole un dentista che si dedichi specificamente a questa branca dei più piccini.. Ci sono ausili come la sedazione cosciente con protossido e la ozonoterapia dentale che possono essere d'aiuto. Legga nei miei articoli nel mio sito e in questo stesso sito di cosa si tratta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marco, sicuramente l'incisivo centrale di destra è gravemente cariato. Poi sembra di vedere denti con displasia dello smalto. Non si può fare finta di nulla. Bisogna capire se vi è una cattiva alimentazione ed insegnare a pulire bene i denti. Poi in base alla collaborazione di suo figlio si può intervenire sui denti malati. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento