Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 11

A mia figlia di 9 anni mancano i 2 settimi inferiori

Scritto da CLAUDIO / Pubblicato il
Buongiorno, sono il papà di una bambina di 9 anni, da una panoramica ai denti ci siamo accorti che mancano i 2 settimi inferiori; cosa può portare questa anomalia negli anni a venire alla bocca della bambina?? grazie, Claudio
Non solo, ma mancano anche i quattro denti del giudizio. Questo costituisce una riduzione importante della formula dentaria, che dovrà essere monitorata regolarmente nel tempo. Imperativo sarà fare in modo che tutti gli altri denti arrivino a masticare nella maniera più regolare, bilanciata e compensata possibile. Questo, da solo, consentirà di evitare problemi in futuro. Quando la bimba arriverà al termine della crescita scheletrica andrà valutata la possibilità di inserire due impianti per mettere a dimora i due settimi mancanti. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Claudio, il secondo molare permanente erompe tra gli 11 ed i 13 anni. Il suo germe è già visibile abbastanza verso i 5-6 anni e lo si vede molto bene intorno ai 9-11 anni. Non essendo visibile a 9 anni tutto farebbe supporre per una agenesia, ma aspetterei ancora uno o due anni per averne la certezza, il suo Dentista che dice?. In ogni caso bisogna valutare anche intorno agli stessi anni ma in particolare tra i 10 ed i 13 se arriverà la comparsa del germe dell'ottavo che poi eromperebbe intorno ai 17-21 anno ed anche oltre. Ora non direi altro se non di stare tranquillo perchè, in ogni caso tutto sarebbe risolvibile con adeguata diagnosi ed eventuale terapia per mantenere gli spazi ed impedire l'estrusione degli antagonisti. Quello che farei subito è valutare se ci fossero discrepanze tra l'età anagrafica e l'età scheletrica della sua bimba. Le riscrivo quello che ho postato nella risposta precedente per comodità di entrambi. Non è detto che l'età cronologica corrisponda con quella scheletrica. Basta fare una radiografia del polso per accertare la maturità dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica in realtà utile intorno ai 10-12 anni, per la sua età bisogna valutare anche la presenza o assenza delle saldature diafiso-epifisarie e sapere di conseguenza se essa coincise con la sua età cronologica!Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Non dimenticando il metodo della Maturazione Vertebrale Cervicale in particolare per l'identificazione del picco puberale nel tasso di crescita cranio-facciale e le correlazioni tra gli indici carpali come l'SMS e quelli vertebrali come come il CVS, il CVMS e il CS dove quest'ultimo indica il picco di crescita mandibolare! Consiglierei anche un Ortodontista che si interessasse anche di terapie miofunzionali correttive! Si tranquillizzi, si risolve tutto ! Bisognerebbe, a seconda della eventuale discrepanza o non discrepanza tra le due età scheletrica ed anagrafica, la valutazione clinica Ortodontica dopo aver fatto un ceck up e cefalometria completa ortodontica! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo sig. Claudio come ha giustamente fatto osservare il dott. Colla mancano anche i denti del giudizio. In linea di massima la mancanza dei settimi non rappresenta un problema significativo, bisognerà seguire la bimba negli anni per eventualmente decidere se intervenire nel caso i secondi molari superiori si "allungassero" troppo fino a costituire una interferenza nei movimenti. Cordialmente

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

E' un tipo di agenesia non molto frequente.. Non è un dramma. La cosa veramente importante è che dal punto di vista ortodontico l'occlusione sia perfetta anche così. Cioè che tutti i denti siano nel giusto rapporto d'occlusione e che non serva apparecchio ortodontico. La occlusione giusta, porterà a stabilità e assenza di spostamenti indesiderati nel tempo, fino alla età in cui si deciderà se sarà meglio rimpiazzare questi settimi, oppure no..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudio, dalla Rx sembrerebbe che madre natura abbia anche pensato di dare alla bimba anche dei secondi premolari inferiori di abbondante dimensione, per cui se ortodonticamente si riuscisse impedire l'estrusione dei secondi molari superiori, mantenendo un buon ingranaggio, forse non è cosi essenziale un futuro implantare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig Claudio, le agenesie saranno da monitorare negli anni per consentire di ripristinare, prima ortodonticamente (vedi premolari) e quindi implantologicamente dopo i diciotto anni, un corretto piano masticatorio. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

L'agenesia dei 7i inferiori, accompagnata quasi sempre da quella degli 8i sembra che sia nel quadro evoluzionistico ed è sempre più frequente. Si dovrà controllare il rapporto fra le arcate e forse a fine crescita fare 2 impianti inferiori. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Consiglio di effettuare anche una visita ortodontica con uno studio del caso con telerx e tracciati per poter pianificare un corretto allineamento degli elementi dentari così da arrivare al termine della crescita con le arcate ben coordinate

Scritto da Dott. Leopoldo Maini
Rovereto (TN)

Come già espresso sarà utile seguire se le arcate dentarie avranno un giusto e corretto rapporto occlusale ed eventualmente attivarsi perchè ciò avvenga...solo dopo sarà da valutare se intervenire con terapia implantoprotesica.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, l'agenesia dei settimi inferiori è un evento raro ma possibile. Ciò può portare nell'età adulta ad una alterazione della situazione occlusale: probabilmente estruderà ( scenderà di più ) il 27 e il 17 ( gli ultimi due molari superiori ) e a livello articolare è possibile un leggero scivolamento all'indietro nella mandibola con accentuazione, in una buona percentuale dei casi, del morso profondo. Suggerirei quindi di controllare l'eruzione dei settimi superiori fino all'età adulta ( 18 anni circa ) e poi programmare un impianto osteointegrato per ambo le parti. Questa risposta è un'informazione che potrebbe essere convalidata solo da una visita approfondita e da altre radiografie come teleradiografie e tracciato cefalometrico. Dott. Aldo Amato
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Amato
Borgoricco (PD)

Sullo stesso argomento