Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 9

Rottura incisivo superiore di un bimbo di 15 mesi

Scritto da leonardo / Pubblicato il
Buongiorno, mio figlio di 15 mesi ieri notte durante il bagnetto è caduto e ha rotto l'incisivo superiore sinistro. La rottura ha provocato il distacco di un frammento lungo una linea diagonale del dente che parte da un paio di millimetri sotto la gengiva (vicino al bordo dell'incisivo destro) e prosegue sino all'angolo inferiore sinistro. Vorrei sapere se almeno a fini estetici è possibile ricostruire il frammento del dente mancante ad un bambino così piccolo; che tipo di verifiche è necessario fare per sapere se il dente si è devitalizzato a seguito del trauma e sopratutto a quale istituto o studio dentistico (in provincia di Milano) potrei rivolgermi per una ricostruzione. In attesa di un vostro riscontro vi saluto con cordialità. Leonardo (Monza)
Caro signor Leonardo, in questi casi è necessario mantenere il sangue freddo il più possibile,e dalle sue parole mi sembra ci sia riuscito. Le consiglio di non preoccuparsi troppo del danno estetico quanto del danno subito eventualmente dalla radice del dente e dall'osso alveolare e - tramite una serie di controlli da fare nel tempo - dalla polpa dentaria che potrebbe esitare in necrosi anche a distanza di mesi. In una struttura ospedaliera  meglio universitaria) dove sia presente il reparto di pedodonzia sapranno sicuramente risolvere per il meglio il caso, eventualmente anche dal punto di vista estetico.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Ghio
Livorno (LI)

Consiglierei una visita specialistica da un pedodontista di esperienz. A questo proposito mi permetto di consigliarLe a Milano lo studio dei Dottori Greco e della Dottoressa Pecchioni il cui numero di telefono lo potrà sicuramente trovare nell'elenco telefonico, dovrebbe trovarsi nelle vicinanze di Piazza Duomo. Cordialità

Scritto da Prof. Guido Prando
Genova (GE)

Innanzi tutto si tranquillizzi. Potrà rivolgersi o al Reparto di Pedodontia della Clinica Odontoiatrica Universitaria di Milano ove potrà avere tutte le garanzie diagnostico-terapeutiche del caso ovvero, se volesse optare verso una struttura privata di elevato livello, si rivolga presso il Dental Children del Prof. Damaso Caprioglio, sempre a Milano, a cui potrà portare i miei Cordiali Saluti. Auguri

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Sig.Leonardo...stia tranquillo...si può senz'altro intervenire...da un Dentista che si occupi di Pedodonzia (odontoiatria Infantile) ...se avesse urgenza lo porti in Ospedale alla Divisione di Chiruria Maxillo Facciale della sua città... dal suo Pediatra si faccia dare per suo figlio un antibiotico ed un anti dolorifico Cordialmente

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Leonardo, porti il piccolo dal suo odontoiatra di fiducia, che sicuramente ha studiato la pedodonzia e conosce come trattare questi traumi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Io sono medico chirurgo. Infatti quando mi sono laureato io, nel 1981, non c'era la facoltà di odontoiartria. Da quel momento in poi mi sono dedicato sempre esclusivamente alla odontoiatria e ad alcune parti di essa. Però ho studiato altre branche durante il corso di laurea, come la chirurgia generale, l'anatomia patologica, la ostetricia, e tante altre. Branche bellissime ed interessanti. Tutti esami con voti massimi o vicini al massimo. Ora, oggi, il fatto di aver studiato la cardiologia a quell'epoca, senza però poterla mai più ristudiare, aggiornare, coltivare, praticare, vederne i casi, etc etc, non mi permette ad esempio, di curare veramente in modo efficace un amico od un parente od un paziente che abbia un infarto. E Leonardo dovrebbe portare il suo bimbo di 15 mesi da un odontoiatra qualsiasi che dovrebbe essere in grado di dare consigli solo perchè tempo fa tra le materie studiate all'università c'è stata la pedodonzia?? Senza averla magari mai praticata, o ristudiata, o vista in pratica?? Può darsi che quell'odontoiatra non ha mai visto un bambino di 15 mesi in vita sua, se non il figlio della sorella.. Io sceglierei un dentista che si occupa di pedodnzia o, molto meglio, visto che Leonardo sta a Milano, uno degli eccellenti reparti ospedialeri. A Milano abbiamo i maggiori esperti europei di questa materia. Es. Luigi Paglia al Buzzi. E Leo dovrebbe portare il suo tenero frugoletto da uno qualsiasi?? Comunque il mondo è davvero sempre più strano.. Il bimbo forse ha la polpa scoperta, forse soffrirà dolori molto forti, forse svilupperà un ascesso, ed il papà si preoccupa dell'estetica a 15 mesi.. Sarà bellissimo, il pupo, ma la sua occupazione prevalente nei prossimi tempi sarà quella di fare sfilate di moda per babies, oppure alimentarsi e crescere bene?? A questo normalmente servono i denti ad un bimbo, ancor più che sorridere..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Leonardo, data l'età di suo figlio lo porti in un centro ospedaliero dotato di un sevizio di pedodonzia. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, non si preoccupi per l'accaduto in quanto deve recarsi il più presto possibile presso un odontoiatra o una struttura ospedaliera quale clinica odontoiatrica in via mangiagalli a milano o presso il dental building in via beldiletto, 1 a milano dove sicuramente potranno risolvere il suo problema, nel frattempo metta il frammento di dente in un bicchiere di latte, RIPETO SI RECHI IL PIU' PRESTO POSSIBILE E VEDRA' CHE IL FRAMMENTO DI DENTE POTRANNO RIATTACCARLO GRAZIE.

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

La frattura di un dente da latte a quindici mesi non può essere considerata un evento grave soprattutto perchè il bimbo non è in grado di collaborare. Si deve valutare in un centro di pedodonzia se l'elemento ha perso la vitalità ed in caso contrario si può rimandare la cura nel momento in cui il piccolo paziente possa collaborare. Si tranquillizzi perchè fortunatamente ha ancora un pò di tempo per intervenire in maniera più efficace non determinando un eccessivo trattamento in questa età così precoce. Cordiali saluti ps. non si curi troppo dell'aspetto estetico almeno al momento in quanto a tal fine potrà intervenire più tardi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabrizio Campoli
Frascati (RM)

Sullo stesso argomento