Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 7

Nel caso in cui si trattasse di discromia genetica, è destinata ad averla anche sui denti permanenti?

Scritto da Stella / Pubblicato il
Buongiorno, sono una mamma di una bimba di 20 mesi. Al momento ha 16 denti quasi completamente spuntati. Da diverso tempo però ho notato solo sugli incisivi superiori (i due centrali e i due laterali) una sorta di patina leggermente più scura rispetto al bianco latte degli altri denti. Questa patina o alone, non so come meglio definirlo, parte dal colletto e arriva fino a metà dei denti. Non ha mai assunto antibiotici nè fluoro. Io in gravidanza ho assunto antibiotici (ma non tetracline, solo ampicillina). Mi sono documentata on line ma non trovo risposte. Nel caso in cui si trattasse di discromia genetica, è destinata ad averla anche sui denti permanenti? Grazie infinite a chi di voi mi sarà di aiuto.
Gentile Signora, prima di ipotizzare cause di tipo farmacologico, ha pensato che potrebbe essere placca batterica da rimuovere con opportune manovre di igiene orale? Il suo dentista di fiducia potrà visitare la sua bambina e nell'eventualità che ci sia placca, rimuoverla e spiegarle la corretta igiene orale per la piccola. Cordialmente

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Cara Signora Le risposte non le deve cercare On Line ma portando la sua bimba da un Dentista Pedodontista! Può essere tante cose, dalle più banali come residui alimentari, conglomerati di placca batterica, miceti, a patologie vere e proprie come desquamazioni epiteliali della mucosa orale, gengiviti desquamative o ulcero necrotiche o pemfigoidi o stomatiti tipo lichen planus orale associato a Gengiviti e tanto altro! Come si può risponderle senza visitarla? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, Endodontia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Stella, per fugare i suoi dubbi deve portare la sua bimba da un dentista. Le cause sono molte e solo un dentista le può dare una risposta, ovviamente non sul web. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Non credo si tratti di discromia genetica, piuttosto di placca batterica. Provi a detergere i dentini con lo spazzolini oppure con una garza avvolta su un dito. Comunque usi quotidianamente due o tre volte al giorno spazzolino e dentifricio al fluoro. Stia tranquilla che la situazione dei denti da latte non ha influenza sul futuro dei denti permanenti. Prof.Giuliano Falcolini, già docente ordinario di Pedodonzia presso l'Università di Sassari

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Chi vivrà vedrà. Si goda la bambina in questi anni meravigliosi, che poi andrà per conto suo anche troppo presto. Segua la prudente ricetta Falcolini. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Stella, occorre diagnosi porti la bimba da un odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Mi dispiace dover dire questo, e sicuramente va verificato dal vivo da parte di un dentista che sappia vedere i bambini (pochissimi) od anche con delle foto che ci può mandare, ma la mia opinione è che si debba nettamente sospettare di carie. Dico così perchè è estremamente frequente ed è purtroppo l'ipotesi secondo me più probabile. Ma ovviamente lei deve tener conto che è solo una opinione senza nessun dato certo e a distanza di.. web.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento